Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
Eraicon - Ricordi.pngEraicon - Brotherhood.png


Una mela al giorno... è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Ezio Auditore da Firenze, rivissuta da Desmond Miles nel 2012 attraverso l'Animus.

Descrizione[]

Dopo essersi infiltrato a Castel Sant'Angelo, Ezio Auditore da Firenze riesce ad ascoltare un'intensa discussione tra Cesare Borgia e Rodrigo Borgia nell'appartamento Papale.

Durante la discussione, Cesare prende una mela all'interno di una cesta, e la morde. Poco dopo, sua sorella Lucrezia Borgia irrompe nella stanza, e avverte Cesare che la mela era avvelenata.

Sorpreso, Cesare cerca di sputare i pezzi ingeriti, per poi avventarsi furiosamente contro suo padre, mettendogli la mela avvelenata in bocca. Rodrigo cade a terra e Cesare lo trattiene. Nel tentativo di fermarlo, Lucrezia dice a Cesare che lei sa dove si trova la Mela dell'Eden che cerca. Cesare lascia Rodrigo, ormai morto, a terra e afferra Lucrezia per il collo, pretendendo che gli fosse rivelata la posizione del manufatto.

Dopo aver ottenuto ciò che voleva dalla sorella, Cesare lascia la stanza ed Ezio entra nell'appartamento da una finestra aperta. Una volta dentro, porge gli ultimi saluti a Rodrigo, ed ottiene la posizione della Mela da Lucrezia. Ezio si dirige di corsa alla Basilica di San Pietro per ottenere il manufatto prima di Cesare.

Dialoghi[]

Ezio Auditore da Firenze raggiunge una delle finestre dell'appartamento Papale, da dove origlia una discussione tra Cesare Borgia e il padre, Rodrigo Borgia.

Cesare chiede informazioni al padre.

  • Cesare: Che sta accadendo?
  • Rodrigo: Non capisco cosa intendi.
  • Cesare: I miei fondi, le mie truppe. Spariti.
  • Rodrigo: Le difficoltà finanziare possono colpire anche chi ha un esercito.
  • Cesare: Intendete darmi del denaro?
  • Rodrigo: No, affatto.
  • Cesare: Allora userò il Frutto dell'Eden per avere ciò che voglio. Posso fare a meno del vostro aiuto, non mi serve.

Cesare prende una mela dalla piccola cesta sul tavolo e ne addenta un morso.

  • Rodrigo: Questo mi è abbondantemente chiaro. Sei al corrente del fatto che il Barone di Valois è morto?
  • Cesare: No. L'avete-
  • Rodrigo: (Interrompendo Cesare) E perché mai avrei dovuto ucciderlo? Tramava contro di me insieme al mio "brillante", Capitano Generale, traditore?
  • Cesare: Non sono costretto a sopportare tutto ciò.
  • Rodrigo: L'hanno ucciso gli Assassini.
  • Cesare: E perché non gli avete fermati?
  • Rodrigo: E come potevo? Hai deciso tu di attaccare Monteriggioni, non io! Sarebbe ora che ti assumessi la responsabilità delle tue azioni.
  • Cesare: Dei miei successi. Nonostante la costante interferenza di falliti come voi.

Cesare si dirige verso la porta per uscire dalla stanza, ma Rodrigo gli si pone davanti.

Rodrigo accusa il figlio.

  • Rodrigo: Non andrai da nessuna parte. Ho io il Frutto dell'Eden.
  • Cesare: Fatevi da parte, vecchio.
  • Rodrigo: Ti ho dato tutto eppure non ti basta mai!

Lucrezia Borgia entra correndo nella stanza, interrompendo il discorso tra Cesare e Rodrigo.

  • Lucrezia: Cesare! Ha intenzione di avvelenarti.

Cesare, sorpreso dalla notizia della sorella, cerca di sputare la mela che ha ingerito poco prima.

  • Rodrigo: Non volevi sentire ragioni.
  • Cesare: Padre. Non capite? Io ho il pieno controllo di tutto. Se voglio vivere, vivo. Se voglio prendere, prendo. Se voglio che voi moriate, voi morite!

Cesare si lancia contro il padre, tentando di mettergli la mela avvelenata in bocca. Trattenuto a terra da cesare, Rodrigo tenta di liberarsi.

  • Cesare: Dov'è il Frutto dell'Eden?

Lucrezia cerca di impedire a Cesare di uccidere loro padre.

  • Lucrezia: Smettila! So io dov'è.

Cesare lascia Rodrigo a terra, ormai privo di vita a causa del veleno ingerito, e afferra Lucrezia per il collo.

Cesare interroga Lucrezia.

  • Cesare: E perché non mi hai detto che l'aveva preso?
  • Lucrezia: Cesare... sono io... la tua regina.
  • Cesare: Tu sei mia sorella. Niente di più. Dov'è?
  • Lucrezia: Non m'hai mai amata?
  • Cesare: Dov'è la Mela? Dimmelo.

Lucrezia sputa in faccia a Cesare, che le rifila uno schiaffo come risposta.

  • Cesare: Dimmelo!

Ezio, che ha assistito a tutta la discussione, si avvia verso la finestra aperta dell'appartamento Papale, mentre Cesare continua ad interrogare Lucrezia.

  • Ezio: (Tra sé) Molto bene, Cesare. Passerò da quella finestra.
  • Cesare: (A Lucrezia) Voglio la Mela!

Lucrezia inizia a piangere.

  • Cesare: Ti faccio male?
    Dammi la Mela!
    È mia, non tua.
    Voglio la Mela!

Lucrezia, ancora in lacrime, rivela a Cesare la posizione della Mela dell'Eden.

  • Cesare: Saggia decisione, sorellina.

Cesare lascia l'appartamento Papale.
Ezio, dopo aver raggiunto la finestra aperta, entra nell'appartamento Papale e si china sul corpo di Rodrigo per porgergli l'ultimo saluto.

Ezio parla con Lucrezia.

  • Ezio: Requiescat in pace.

Ezio chiude gli occhi al corpo senza vita di Rodrigo Borgia.

  • Lucrezia: (Tossisce) Io so... so dove sta andando quel bastardo. A San Pietro... Al padiglione nel cortile.
  • Ezio: Grazie.

Ezio lascia l'appartamento Papale e si dirige verso San Pietro, per recuperare la Mela prima di Cesare.
Mentre si avvia all'uscita del Castello, si scontra accidentalmente con Cesare.

  • Cesare: Assassino!
  • Ezio: Diamine.

Cesare chiude un cancello dietro di sé, impedendo ad Ezio di inseguirlo.

  • Cesare: Mi occuperò più tardi di te.

Ezio trova una via per uscire dal castello alternativa.
Una volta fuori, corre fino alla Basilica di San Pietro e raggiunge il cortile dove è nascosta la Mela dell'Eden prima di Cesare Borgia.

​Risultato[]

Ezio scopre dove si trova la Mela dell'Eden e raggiunge il suo nascondiglio prima di Cesare Borgia.

Curiosità[]

  • Nel ricordo, Ezio non può richiamare i suoi adepti.
  • Se si utilizza l'occhio dell'aquila all'interno dell'appartamento Papale, si può notare che il corpo senza vita di Rodrigo emana un bagliore dorato.

Galleria[]

Ricordi principali
Sequenza 1: Pace agognata
Ite missa est - Ritorno a casa - Libera uscita - Caccia al purosangue - Esercitazione di tiro
Riunificazione - Calunnia - Uscita d'emergenza
Sequenza 2: Hic sunt leones
Come nuovo... - Ottima esecuzione - Il forestiero - Mani bucate - C'è posta per me
Crepi il lupo - Le sale di Nerone - Sottosuolo di Roma
Sequenza 3: Il guerriero, l'amante e il ladro
Doppio gioco - Tra l'incudine e il martello - Il prezzo del riscatto - Intelligenza collettiva
Sequenza 4: Covo di ladri
Infiltrazione - Femme fatale - Un pesante fardello - Guardiano di Forlì - Uomo del popolo
Maniaco omicida - Carico umano - Visita inaspettata - Il piano
Sequenza 5: Il banchiere
In fuga dai debiti - Va' dove ti porta il conio - Paese che vai... - Entrata e uscita - Documenti preziosi
Sequenza 6: Il barone di Valois
Difensore - Bacio alla francese - Cavallo di Troia - Au revoir
Sequenza 7: La chiave del castello
Zittire la talpa - Sacro e profano - Dietro le quinte - Intervento - Ascensione
Sequenza 8: I Borgia
Requiem - Una mela al giorno... - La Mela dell'Eden - Smilitarizzazione
Vedo rosso - Tutte le strade portano a...
Sequenza 9: La caduta
Pax romana - Un seme
Luoghi segreti
Lupi tra i morti - In pasto ai lupi - Capobranco - Il sesto giorno - Lupo travestito da agnello
Piatto ricco - Oro liquido
Ricordi di Cristina
Una seconda occasione - Estrema unzione - Testimone dello sposo
Persona non gradita - Pene d'amor perdute
Macchine belliche
Piani di guerra - Superiorità di fuoco - Piani di guerra - Mina vagante
Piani di guerra - Macchina volante 2.0 - Piani di guerra - L'inferno su ruote
Agenti Templari
Bersaglio a terra - Contropropaganda - Scomunica - Linea di tiro - Donna di spade - Corse clandestine
Contratti di assassinio
In due si è in compagnia... - Risorsa strategica - E in tre si è in troppi - Il frutto del raccolto - I tre amici
La lettera scarlatta - Il mercante di Roma - Corvi del malaugurio - Peccato cardinale
Cambiare le carte in tavola - Dieci e lode - Bruti e brutalità
Incarichi dei ladri
Cucciolo sperduto - Conflitto di interessi - Il guanto di sfida - Lotta di classe - Seminare zizzania
Premio in vista - Giovane dentro - Licenziamento - Distacco minimo - Per gli ammiratori
Incarichi delle cortigiane
Proprietà contesa - Cattive abitudini - Il mattino dopo - Bella in fuga - Esca viva - Malcostume
Avvicinamento - Cattiva politica - Piantagrane - Falso d'autore
DLC
La Questione Copernicana
Falsa censura - Fuori dall'orbita - Laurea ad honorem - Intellighenzia - Posta celere
L'uomo in rosso - Bersagli facili - Chiudere il libro
La Scomparsa di Da Vinci
Un lancio di dadi - Una donna in fuga - Memento mori - Buon viaggio
Invito in extremis - Intenditore d'arte - Decodificare da Vinci - Il tempio di Pitagora
Advertisement