Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki

Una cioccolata buona da morire è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Arno Dorian, rivissuta da un Iniziato nel 2014 attraverso il sistema Helix dell'Animus.

Indizi[]

Giardino[]

  • Corpo di donna - Il corpo è di Vaérie Duclos, circa quarantacinque anni. Ben vestita alla moda del periodo monarchico. Il volto è contorto in una smorfia. Nessun segno di violenza fisica.
  • Anello - Un anello da donna gettato in un cespuglio. A un attento esame si nota che una perla si stacca aprendo una minuscola fiala. Ora è vuota, ma all'interno è rimasta una goccia del suo contenuto: un liquido appiccicoso, trasparente e inodore.
  • Dichiarazione di Amélie Monvoisin - Amélie Monvoisin (sorella della vittima, abiti eleganti ma non costosi): Confermo che la vittima è mia sorella Valérie Duclos, che durante la festa ha insultato tutti. Ha persino minacciato Georges di denunciarlo al Comitato di salute pubblica.
  • Fiori - Nel giardino crescono molti fiori, tra cui digitale, belladonna e altre specie letali se ingerite.
  • Tazza rovesciata - Tazza di porcellana con disegni orientali che conteneva cioccolata calda.

Cucina[]

  • Dichiarazione della cameriera - Cameriera (anziana, poco affezionata alla padrona ma assai più al defunto padrone): Il signor Georges è un brav'uomo, non come la padrona che tiranneggiava sempre Pierre e Amélie. Diceva che la signorina Amélie era povera in canna.
  • Pestello e mortaio - Pestello e mortaio usati per macinare erbe provenienti dal giardino.
  • Resti di cibo - Recipiente in argilla che contiene i resti di una spessa pasta di cioccolato. Accanto ci sono un contenitore di polvere finissima di cacao e uno di zucchero, oltre a una bottiglia di latte vuota.

Sala da pranzo[]

  • Dichiarazione di Georges Villiers-Segonzac - Georges Villiers-Segonzac (amico di famiglia, mezza età, vestito in modo impeccabile): Sì, Valérie mi ha minacciato, ma succedeva spesso. Amélie mi ha chiesto di portare una cioccolata calda a Valérie, che poco dopo è morta. Mi dispiace dirlo, ma la persona più calcolatrice qui è Lucille.
  • Dichiarazione di Pierre Duclos - Pierre Duclos (figlio della vittima, sicuro di sé, abiti costosi, erede di fatto del patrimonio del padre): L'idea di portare una cioccolata a mia madre è stata mia. Ho dato la tazza a Lucille perché la portasse a Valérie, ma Amélie gliel'ha tolta di mano sostenendo che la presenza di Lucille avrebbe fatto infuriare ulteriormente mia madre. (Nota: ora è libero di sposare Lucille.)
  • Lettera a Pierre - Una lettera scritta a Pierre da sua madre Valérie e lasciata su un tavolo:
---
"Figlio mio, ti scrivo per ammonirti sulla tua condotta. Sono al corrente del fatto che da quando tuo padre è morto hai avuto a disposizione ingenti somme di denaro da spendere a tuo piacimento, mentre io ho dovuto risparmiare ogni singolo centesimo. Tua zia Amélie, però, è entrata in possesso di un documento che dimostra chiaramente che sono io, e non tu, la reale beneficiaria del patrimonio di tuo padre, anche se il presunto amministratore incaricato di gestirlo fa del suo meglio per sperperarlo investendo in assurdi commerci con l'Oriente.
Dal momento che presto riprenderò il controllo delle finanze di famiglia, dovrai mettere fine alle tue stravaganze, e smettere di finanziare quelle della vecchia gallina che ti ronza intorno. Qualsiasi debito tu abbia contratto, sarà tua responsabilità ripagarlo.
E non sperare che zia Amélie venga in tuo soccorso, anche se ti sei dimostrato piuttosto generoso nei suoi riguardi: i cordoni della borsa li terrò io. A lei spetterà un modesto vitalizio e potrà continuare a sfoggiare la bigiotteria di nostra madre. Del resto non ha mai compreso il valore dei soldi, e meno ne avrà da gettare al vento, meglio sarà."
  • Tabaccheria - Tabaccheria di fattura orientale con inciso il nome "G. Villiers-Segonzac".
  • Teiera d'argento - Teiera decorata su un vassoio contenente anche quattro tazze di porcellana dal disegno orientale. Una tazza contiene cioccolata fredda, mentre nelle altre ci sono fondi di tè.

Studio[]

  • Taccuino - Un antico taccuino che reca il nome "La Voisin" sulla copertina interna. Un passo sottolineato recita:
***
"Ho avuto questa ricetta da una cara amica che a sua volta l'ha avuta da un suo amante, un gentiluomo italiano, ed è di comprovata efficacia. Il risultato è un liquido incolore, inodore e insapore che agisce nell'arco di pochi minuti. Molti vorrebbero conoscere il segreto che sto per trascrivere, quindi va custodito con cura."
***

Il passo continua descrivendo il modo in cui arsenico, belladonna e piombo in polvere possono essere mischiati per ottenere un liquido incolore e inodore. A margine ci sono note il cui inchiostro è quasi sciolto.

  • Documenti - La cassaforte contiene un antico documento che si trova ora sopra tutti gli altri.
****
"Con la sua attività mia madre ha accumulato una discreta fortuna prima di morire e l'ha lasciata interamente a me, la sua figlia maggiore. In suo onore intendo stabilire che tale prassi continui nei secoli dei secoli tra le donne della famiglia Monvoisin.
La mia ricchezza passerà al momento del mio trapasso alla mia figlia femmina di età maggiore, che a sua volta la passerà alla sua figlia di età maggiore e così via. Qualora un'erede non avesse figlie femmine, alla sua morte il patrimonio passerà a sua sorella minore, o alla parente donna più prossima.
L'eredità comprende anche il taccuino di mia madre e la sua collezione di anelli e collane, il cui uso accorto è essenziale per il successo della nostra professione. Ciò che questi cimeli rappresentano è assai più importante del mero denaro.
Dichiaro che questa è la mia volontà.
Marguerite Monvoisin"
Belle-Île-en-Mer, 1692
  • Lettera spiegazzata - Una lettera trovata accartocciata per terra, probabilmente di uno studio legale.
***
"Gentile signora Duclos,
io stesso sono stato testimone della firma dell'ultimo testamento redatto da vostro marito pochi mesi prima di morire. Ha incaricato il suo amico Georges Villiers-Segonzac di amministrare le sue sostanze e il grosso del patrimonio andrà a vostro figlio Pierre. Ne abbiamo discusso insieme sorseggiando un cognac e posso assicurarvi che era nel pieno delle sue facoltà.
Signora, vorrei pregarvi di non mettere in discussione la mia integrità e la mia professionalità. Né vostro marito né il signor Villiers-Segonzac mi hanno informato del documento che mi avete mostrato e voglio credere che non fossero al corrente della sua esistenza.
Detto questo, il documento sembra autentico e sancisce il vostro effettivo diritto sul patrimonio. C'è tuttavia un ostacolo alla fruizione da parte vostra dell'intera somma: la legge impedisce alle donne di avere il controllo dell'eredità se ciò è in conflitto con le disposizioni del marito. Questo significa che, finché il signor Georges Villiers-Segonzac sarà in vita, l'amministrazione dei beni spetterà soltanto a lui, e non a voi. La volontà di vostro marito è molto chiara in tal senso, e pertanto non può essere prevaricata.
Vi prego di accettare i miei più cordiali saluti.
Avvocato Maxime Siquotie"
  • Libro sulla storia di Parigi - "Eventi notevoli accaduti nella città di Parigi, tomo XI" In una pagina è stata sottolineata una vicenda di avvelenamenti nella Parigi del Cinquecento. Pare fossero coinvolte una certa Catherine Deshayes detta la Voisin e sua Marguerite Monvoisin.

Terrazza[]

  • Dichiarazione di Lucille Tuchet - Lucille Tuchet (38 anni): Ero in buoni rapporti con la vittima, anche se lei mi trovava un po' troppo vecchia per suo figlio Pierre. Il padre di Pierre è morto per asfissia qualche mese fa e da allora è Georges che amministra il patrimonio di famiglia, anche se Valérie non ne era per nulla contenta. Valérie è stata furibonda tutta la sera e ha persino minacciato Georges in maniera ancora più brutale del solito.

Dialoghi[]

Giardino[]

  • Amélie Monvoisin (sorella minore della vittima): Cosa ci fai qui? C'è appena stata una tragedia! Se vuoi saperlo, sono Amélie Monvoisin. Lei è... era... la mia cara sorella maggiore, Valérie Duclos. Non può averla avvelenata Georges! Nonostante quello che ha detto. Valérie e io eravamo abbastanza intime, ma devo dire che è stata irritante per tutta la sera: aveva bevuto, insultava tutti. Il momento peggiore è stato quando ha detto che avrebbe denunciato Georges al Comitato di salute pubblica!

Cucina[]

  • Cameriera (al servizio dei Duclos da molto tempo): Non mi è mai piaciuta! Nemmeno quando il marito era vivo, pace all'anima sua. Lui era un vero gentiluomo. Il signor Georges era suo amico, veniva spesso a mangiare da noi! Peccato che non accadrà più. Ma la signora? ha passato tutto il giorno a comandare a bacchetta la povera signorina Amélie e a gridare contro il signor Pierre. Cosa farà ora la signorina, senza soldi e troppo vecchia per trovare marito?

Sala da pranzo[]

  • Georges Villiers-Segonzac (amico di famiglia dei Duclos): Mi dispaice, Pierre.
  • Pierre Duclos (figlio della vittima): Era una donna difficile, ma era mia madre.
  • Georges Villiers-Segonzac (amico di famiglia dei Duclos): Ho promesso a tuo padre di vegliare su di voi, ma ho fallito! Sì, mi ha minacciato, lo faceva a ogni cena con gli invitati. Ma stava diventando sempre più furiosa, e perciò ho preferito andare sulla terrazza con del brandy. Mentre tornavo di sotto ho incontrato Amélie: mi ha mandato in giardino con della cioccolata calda per calmare sua sorella.
  • Pierre Duclos (figlio della vittima): Mia madre è spesso intrattabile, ma questa sera lo era in particolar modo. Credo che sia a causa di una lettera ricevuta qualche ora prima. In ogni caso ha iniziato ad arrabbiarsi sempre di più, finché non è uscita in giardino su tutte le furie. Ho detto a Lucille di portarle della cioccolata calda per calmarla, ma la zia Amélie le ha tolto la tazza per paura che la mamma si arrabbiasse ancora di più. La mamma era arrabbiata perché avevo ereditato quasi tutto il patrimonio di papà, e accusava Lucille di volere solo i miei soldi. Ma ora è finita. Finalmente potrò sposare Lucille!

Terrazza[]

  • Lucille Tuchet (innamorata di Pierre Duclos): Andavamo molto d'accordo. Oh, la preoccupava che fossi più grande di suo figlio, suppongo. Ma la conoscevo da prima che il marito morisse. Il poverino si ammalò e morì. Che disgrazia. Aveva affidato il patrimonio di famiglia a Georges. Valérie era a dir poco furiosa! Che buffo! Questa sera sembrava particolarmente infuriata: non ha mai minacciato di far giustiziare Georges! Il mondo è bello perché vario...

Arno accusa Amélie Monvoisin dell'omicidio della sorella.

  • Amélie Monvoisin (sorella minore della vittima): Maledetto! Perché ti sei messo in mezzo? Valérie non meritava quei soldi. Io ho difeso l'onore della famiglia. Lei era soltanto un'arrogante ubriacona!

La colpevole viene chiusa in cella.

  • Amélie Monvoisin (sorella minore della vittima): Tu! Fossi in te, starei attento a ciò che bevo.
  • Lapparent (capo della polizia): Adoro la cioccolata calda! Credo che ne berrò una. Intanto, vedi se c'è qualcosa che vuoi.

Conclusione[]

Galleria[]

Ricordi principali
Prologo
La tragedia di Jacques de Molay
Sequenza 1
Ricordi di Versailles - Gli stati generali - Alta società
Sequenza 2
In prigione - Rinascita
Sequenza 3
Addestramento - Confessione - Fin de Siècle
Sequenza 4
Il regno dei mendicanti - Il re è morto
Sequenza 5
L'argentiere - La Halle Aux Blés - Il profeta
Sequenza 6
Il club dei giacobini - Agguato Templare
Sequenza 7
Una timida alleanza - Incontro con Mirabeau - Il confronto - La resistenza
Sequenza 8
La corrispondenza del re - Massacri settembrini
Sequenza 9
La fame - Accaparratori - La fuga
Sequenza 10
Invito a cena - L'esecuzione
Sequenza 11
Il fondo del barile - Il ritorno dell'Assassino - La Bastiglia
Sequenza 12
L'Essere Supremo - La caduta di Robespierre - Il Tempio
Missioni Coop
La marcia delle donne - La catena alimentare - Il complotto austriaco - Persecuzione politica - Il torneo
Cadranno molte teste - Gli arrabbiati - Il sacrificio di Danton - La traslazione di Mirabeau
Attacco ai giacobini - La macchina infernale
Missioni furti
Furti Templari - Razzia nelle catacombe - Il palazzo in festa - Realisti, pistole e denaro
Il paradiso del contrabbando - Storia antica - Deve stare in un museo
Storie di Parigi
Uno straniero alto e moro - Il segreto di Flamel: i monaci - Il segreto di Flamel: Denis Molinier - Il segreto di Flamel: l'elisir
Teste vuote - Statue di cera - Topo di fogna - Al palo! - L'abile fuggiasco - Stroncatura - Ruba la scena - Trucchi diabolici
Il mio regno per una puttana - De Sade in pericolo - Ricatto sadico - Il culto di Baphomet - Il rito di Baphomet
La Bande Noire - Il gigante Iscariotte - Ghigliottina superstar - La cricca dei duellanti - La lega della Rosa Cremisi
Il ritorno della Rosa Cremisi - Tramonto Cremisi - Il fanciullo volante - Le carmelitane - Fermate la stampa!
L'Enciclopedia di Diderot - La desiderata Désirée - La sgomenta Désirée - La lieta Désirée - I gioielli della corona francese
Cappotto speciale - Il deposito in Svizzera - Versi viziosi - Arma il popolo - Missione in rosa - Le costellazioni di Cassini
Il metodo Condorcet - Una passeggiata romantica - Un segnale per Murat - L'opera di Chappe - Corrispondenza preziosa
Costruire un "rasoio automatico" - Alle armi - Marianne torna a casa - Il piccolo principe
Una tartaruga, un serpente e un orso - Furto di arazzi - Le memorie di Cartouche
Missioni Café Théâtre
Esplora il Café Théâtre - Autodafé - Colette - Damigella in pericolo - La collana della regina - Renard la volpe
Missioni club
Briganti sul ponte - La missiva di Marat - Che mangino il fieno! - Il cibo sul tetto che scotta - In mano agli accaparratori
Café Procope - Quel che resta di Roux - L'enigma egizio - Il furbo - Una fine drammatica - L'abito fa la monaca
Lotta all'estorsione - La spia degli Chouan - il funerale di Bara - Morte di un sobillatore - L'Ufficio nero
Il traditore della regina - Infiltrati a palazzo - Consegna speciale - Fumoso, ma robusto
Omicidi misteriosi
Eugène-François Vidocq - Omicidio annunciato - Il barbiere di Siviglia - Morte al bordello - Vendetta ancestrale
Il corpo politico - Un mucchio di ossa - L'omicidio di Jean-Paul Marat - Una cioccolata buona da morire
La mano della scienza - Il guardiano decapitato - La morte di Philibert Aspairt - Il fantasma rosso delle Tuileries
Un taglio netto - Un pizzico di veleno
Enigmi di Nostradamus
Mercurius - Venus - Terra - Mars - Jupiter - Saturnus - Aries - Taurus - Gemini - Cancer - Virgo
Leo - Libra - Scorpio - Sagittarius - Capricornus - Aquarius - Pisces
DLC
Il prigioniero americano - La rivoluzione chimica - Ucciso dalla scienza
Dead Kings
Sequenza 13
Parole sepolte - Il ladro di libri - Un'ombra dal passato - Il ritorno dei morti - Sotto chiave - Una corona di spine
Missione coop e furto
Ultimi riti - Ladri senza scrupoli
Storie di Franciade
Ultime volontà - Nascondiglio reale - La rosa intatta - Gli occhi del re
Omicidi misteriosi
Giustizia cieca - Giustizia per tutti
L'Eredità di Suger
I - Nativitatis et mortis - II - Morbum - III - Diabolus - IV - Natura - V - Crux - VI - Noctis - VII - Dies
Advertisement