FANDOM


Eraicon - Unity

Ucciso dalla scienza è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Arno Dorian, rivissuta da un Iniziato nel 2014 attraverso il sistema Helix dell'Animus.

IndiziModifica

ParcoModifica

  • Cannone solare - Il celebre cannone solare del Palais-Royal, ancora fumante. Alla base del piedistallo è inciso il nome del suo inventore e creatore: Robert Rousseau, orologiaio, 12 Galerie de Valois, Palais-Royal.
  • Corpo di un uomo - Alexandre Loissac, circa trent'anni, ben vestito. Al centro del petto c'è un foro che gli ha trapassato il torace. Sul volto ha un'espressione sorpresa.
  • Dichiarazione di Arianne - Arianne (amica della vittima): Avevo un appuntamento con la vittima. Sono arivata a mezzogiorno esatto. Il cannone ha sparato e l'ha ucciso.
  • Dichiarazione di Gilbert Duchamps - Gilbert Duchamps (passante): Vengo tutti i giorni al parco per regolare l'orologio con il cannone. Ho assistito alla morte della vittima e ho notato che di solito il cannone è orientato diversamente.
  • Dichiarazione di La Grouille - La Grouille (vagabondo): Giro sempre per il parco. Ieri notte ho visto un uomo che stava armeggiando con il cannone solare. Zoppicava.
  • Dichiarazione di Olympe - Olympe (prostituta): L'unico che può sapere qualcosa è il veterano che carica il cannone ogni mattina, il sergente Saint-Bris. Sta sempre al Café Février, nel Palais-Royal.
  • Lettera personale - Sembra appartenere alla vittima. "Caro Alexandre, è con molto piacere che accetto il tuo invito a incontrarci il 13 Termidoro a mezzogiorno esatto vicino al celebre cannone del Palais-Royal." L'indirizzo del destinatario è 7 rue de la Monnoie.
  • Mazzo di fiori - Un bel mazzo di fiori freschi.

Café FévrierModifica

  • Dichiarazione del cameriere del caffé - Cameriere del Café Février: Quel giorno non è successo niente di strano, salvo il fatto che un veterano che zoppicava ha preso un caffé con Saint-Bris. Sembravano vecchi amici.
  • Dichiarazione del sergente Saint-Bris - Saint-Bris (veterano): Carico il cannone solare a salve ogni mattina. Sono un veterano della campagna di Corsica.
  • Dichiarazione di un cliente del caffè - Guy Langin (cliente del Café Février): Vengo qui spesso. Ho visto Saint-Bris parlare con un tizio che sembrava un suo vecchio compagno d'armi. Non so come si chiama, ma ho sentito che ora fa lo scienziato al Collège des Quatre Nations.
  • Scatola di munizioni - Una scatola di munizioni militari a salve.

OrologiaioModifica

  • Dichiarazione di Robert Rousseau - Robert Rousseau (inventore): Ho inventato io il cannone solare! (Nota: non sembra turbato dall'omicidio e usa un bastone.)

LaboratorioModifica

  • Appunti di laboratorio - Sulla copertina c'è scritto "Gaspard Monge" e all'interno sono state scarabocchiate svariate formule chimiche. In fondo alla pagina c'è un'annotazione: "Credo di avere la risposta! Il premio sarà mio!"
  • Barili - Alcuni barili che, stando all'etichetta, contengono acqua, conservati sopra il tavolo.
  • Fiale - Stando all'etichetta, il contenuto è potassio.
  • Finestra crepata - La finestra ha una vistosa crepa a cerchi concentrici, al centro della quale si trova un proiettile che sembra essere stato sparato dal giardino sottostante. Il colpo, però, non è riuscito a sfondare il vetro.
  • Strumenti scientifici - Provette, bilance, termometri, distillatori e composti vari.

Casa della vittimaModifica

  • Bando di gara
Competizione scientifica
L'Accademia delle Scienze ha indetto una competizione patriottica.
Il vincitore sarà colui che proporrà il miglior metodo per aumentare la stabilità delle polveri esplosive.
Il metodo premiato sarà poi utilizzato dal valoroso esercito della Repubblica!
I partecipanti devono presentare domanda d'iscrizione al prefetto Jugnot al Collège des Quatre Nations.
Il vincitore sarà annunciato il 18 Vendemmiaio dell'anno II.
  • Dichiarazione di Honorine Sagne - Honorine Sagne (vicina della vittima): Non posso crederci, la vittima era una gran brava persona.
  • Lettera del padre della vittima - "Ti avverto, figlio caro, che non basta continuare su questa strada per riuscire. Bisogna lavorare in segreto al meglio delle nostre possibilità se vogliamo che torni la monarchia senza che la nazione sia lacerata dalle guerre civili.
    Il tuo affezionato padre"
  • Lettera di minaccia - "Ricordati, Alexandre, che se dovessi mai scoprire che ti vedi con un'altra non la prenderò affatto bene. Stai attento, perché conosci l'intensità del mio amore.
    Pauline"
  • Lettera di un amico della vittima - "Ti consiglio un pranzo romantico al Palais-Royal: un incontro di giorno è sempre un buon modo per rompere il ghiaccio. Potreste darvi appuntamento nei giardini al momento in cui il cannone sparerà! Perdona la facezia, ma sarebbe un inizio con il botto.
    Jean-Claude"

AccademiaModifica

  • Dichiarazione del colonnello Ludre de Frolois - Il colonnello Charles Ludre de Frolois si rifiuta di rispondere alle domande. Nota: usa un bastone.
  • Dichiarazione del prefetto Jugnot - Prefetto Jugnot (responsabile del concorso scientifico): Tutti i partecipanti al concorso sono stati registrati.
  • Dichiarazione del segretario di Frolois - Hippolyte Aujames (segretario di Ludre de Frolois): Frolois è un veterano della campagna in Corsica, ma è anche un esperto di chimica e di balistica.
  • Elenco dei partecipanti - Elenco ufficiale dei partecipanti al concorso:
    Antoine-Laurent de Lavoisier, 13 rue de Lappe.
    Gaspard Monge, conte di Perude, 21 Galerie de Montpensier, Palais-Royal.
    Colonello Charles-Louis Ludre de Frolois, 48 avenue de Lutece.
    Robert Rousseau, 3 Galerie de Valois, Palais-Royal.

DialoghiModifica

ParcoModifica

  • Arianne (amica della vittima): Chi mai sarà stato? Oh, povero Alexandre!Avevamo un appuntamento. Al mio arrivo a mezzodì quel cannone ha sparato! È morto subito. Per quel che ne so non credo proprio che avesse dei nemici!
  • Gilbert Duchamps (passante nel parco): Vengo qui tutti i giorni per regolare il mio orologio da taschino e ho visto quel giovane laggiù, con un mazzo di fiori in mano. E poi... bam! È stato sconvolgente, come immaginerai. Ho notato una cosa: il cannone di solito punta altrove.
  • La Grouille (vagabondo): La scorsa notte mi sono svegliato e giurerei di aver visto qualcuno trafficare con il cannone! Poi è sparito zoppicando e io sono tornato a dormire.
  • Olympe (prostituta): Ehi, bellezza! Oh, il delitto? Mi spiace per quel ragazzo, ma che spettacolo! È stato proprio un bel botto! Sai con chi devi parlare? Con il sergente Saint-Bris. È il veterano che carica il cannone ogni mattina. Prova al Café Février, al tavolo vicino alla finestra.

Café FévrierModifica

  • Cameriere (cameriere del Café Février): Diavolo, mi sono perso tutto! A parte quello, oggi è un giorno come un altro. Tranne il vecchio colonnello che è venuto zoppicando stamattina presto. Ha preso un caffè con il sergente, sembravano vecchi amici.
  • Guy Langin (cliente abituale): Vengo qui molto spesso: in effetti c'ero anche stamattina. È stata l'unica volta che ho visto qualcuno seduto con il sergente. Ho riconosciuto quell'uomo: era il colonnello de Frolois, ero sotto il suo comando di fuciliere. Conosco quell'uomo, eravamo insieme nell'esercito. Non ricordo come si chiami, ma credo che ora sia una specie di scienziato. Mi pare che lavori al Collège des Quatre Nations.
  • Sergente Saint-Bris (veterano): Sono il sergente Saint-Bris, veterano della campagna di Corsica, e non mi piacciono gli scherzi, giovanotto! È mio dovere e onore caricare ogni mattina il dispositivo solare. Ma ci metto la carta, non può far male a nessuno! Oggi è stata una giornata come le altre. Ora lasciami in pace.

OrologiaioModifica

  • Robert Rousseau (orologiaio e inventore): Ho sentito uno sparo e poi le grida. Ho inventato io il cannone, sai? È molto ingegnoso. Mi dispiace per il morto, ma ora la mia invenzione sarà sulla bocca di tutti.

Casa della vittimaModifica

  • Honorine Sagne (vicina della vittima): Ho sentito. Povero ragazzo. Non posso crederci, la vittima era una gran brava persona.

AccademiaModifica

  • Colonnello Charles Ludre de Frolois (veterano e chimico): Il mio tempo è troppo prezioso per queste domande impertinenti. Parla con l'assistente di campo.
  • Hippolyte Aujames (attendente del colonnello Frolois): Chiunque voi siate, parlate al cittadino de Frolois con il massimo rispetto: è un veterano della campagna di Corsica e il suo valore militare è pari solo alla sua conoscenza scientifica della chimica e della balistica.
  • Prefetto Jugnot (responsabile del concorso): Buongiorno, cittadino! Sono spiacente, ma non accettiamo più partecipanti. Però è ancora possibile fare una donazione alla causa rivoluzionaria! Basta una firma qui.

Arno accusa de Frolois e lo chiude in cella.

  • Colonnello Charles Ludre de Frolois (veterano e chimico): È stato uno stupido errore! Volevo solo rovinare un esperimento. Ma sono io lo scienziato migliore! Basti pensare al mio piano geniale!
  • Lapparent (capo della polizia): Qualsiasi sciocco l'avrebbe capito, credo. Ma scegli pure l'arma che vuoi.

ConclusioneModifica

CuriositàModifica

  • Un errore nel dialogo con Guy Langin lo induce a identificare l'uomo insieme al sergente de Saint-Bris nel colonnello de Frolois, ma subito dopo afferma di non ricordare il suo nome.
  • Questo è l'unico Omicidio misterioso essere in realtà un'incidente.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+