Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
Eraicon - Luoghi.pngEraicon - Assassini.png


"Ho sentito parlare di alcune cripte sparse per l'Italia, tombe segrete piene di tesori. I sei furono spostati lì secoli fa."
Mario Auditore parla delle tombe degli Assassini[src]

Tomba dell'Assassino Qulan Gal.

Le tombe degli Assassini erano sei tombe o santuari nascosti, dedicati a diversi Assassini del passato che compirono grandi imprese situate in Italia tra il 1290 e il 1486.

Costruite dai membri della Confraternita italiana degli Assassini per onorare i loro predecessori più importanti, ogni cripta conteneva una grande ricchezza di tesori e una statua dell'Assassino a cui era dedicata. Inoltre, all'interno di ogni tomba giaceva un sigillo dell'Assassino, che, unito agli altri cinque, apriva una grata nel Santuario, sotto Villa Auditore. Aperto il cancello, si poteva raccogliere la leggendaria armatura di Altaïr.

Sedi[]

Le tombe erano nascoste all'interno di importanti chiese e monumenti di vari paesi e città italiane. Esse erano raggiungibili tramite vie segrete, sbloccate attivando una serratura a forma di teschio.[1]

Firenze e San Gimignano[]

Ezio apre la serratura della tomba a Santa Maria Novella.

In Toscana erano presenti tre tombe. La prima si trovava all'interno delle catacombe di Santa Maria Novella, e fu trovata dall'Assassino Ezio Auditore da Firenze nel 1478, dopo aver origliato una riunione dei Templari. Questa tomba era il luogo di riposo di Darius, che assassinò Serse I di Persia.[2]

La seconda tomba si trovava a Santa Maria del Fiore, all'interno della lanterna sopra la cupola dell'edificio. Qui riposava Iltani, responsabile della morte di Alessandro Magno.[3]

La terza tomba si trovava all'interno di San Gimignano, e fu costruita in cima alla Torre Grossa, anche se il suo ingresso era fattibile unicamente passando dal Palazzo Comunale sottostante. In questa tomba riposava Wei Yu, che aveva assassinato il primo imperatore della Cina, Qin Shi Huang.[4]

Forlì e Venezia[]

Ezio mentre entra a San Marco, a Venezia.

Passando alla Romagna e alla laguna veneta, erano anche qui presenti altre tre tombe. A Forlì, sotto la Rocca di Ravaldino, giaceva la tomba di Qulan Gal, l'assassino di Gengis Khan.[5]

Le altre due erano invece a Venezia; all'interno del sestiere di San Marco, l'omonima basilica ospitava il cenotafio di Amunet, responsabile della morte di Cleopatra[6] e le cui spoglie furono sepolte in Egitto.[7]

L'ultima tomba era sotto la Santa Maria della Visitazione, che custodiva il corpo di Leonius, che eliminò l'imperatore romano Caligola.[8]

Monteriggioni[]

Cripta della famiglia Auditore.

Verso la fine del XIII secolo, Domenico Auditore costruì a Monteriggioni la cripta per la sua dinastia, rendendola il luogo di riposo per lui e suo figlio. La storia della vita di Domenico venne incisa sulle pareti lungo il percorso, dall'ingresso principale alla cripta stessa.[9]

Durante il XV secolo, il pronipote di Domenico, Ezio Auditore, esplorò la cripta e apprese l'origine della sua famiglia e il suo coinvolgimento con gli Assassini.[9]

Armatura di Altaïr[]

Articolo principale: Armatura di Altaïr

L'armatura di Altaïr chiusa dalla grata.

Ottenendo tutti i sigilli degli Assassini e posizionandoli sulle rispettive statue, faceva muovere il meccanismo di apertura del cancello, che proteggeva l'armatura di Altaïr, forgiata con una formula avanzatissima. Altaïr creò l'armatura usando la conoscenza che assorbì attraverso lo studio della Mela dell'Eden, per renderla invulnerabile alle armi. Era infatti indistruttibile e, a differenza di altri tipi di armatura, non necessitava di riparazioni. Le varie tinte acquistabili dai sarti non erano visibili sull'armatura, ad eccezione dell'interno del cappuccio.

Questa armatura fu poi danneggiata a Villa Auditore durante l'assedio di Monteriggioni, quando Cesare Borgia lanciò un attacco diretto alla cittadina, per recuperare la Mela dell'Eden dagli Assassini.[10]

Curiosità[]

Apparizioni[]

Fonti[]

  1. Assassin's Creed II
  2. Assassin's Creed II - Conciliabolo segreto
  3. Assassin's Creed II - Il segreto del Duomo
  4. Assassin's Creed II - Il segreto della Torre Grossa
  5. Assassin's Creed II - Il segreto di Ravaldino
  6. Assassin's Creed II - Il segreto di San Marco
  7. Assassin's Creed: Origins
  8. Assassin's Creed II - Il segreto della Visitazione
  9. 9,0 9,1 Assassin's Creed II - Rendere ossequio
  10. Assassin's Creed: Brotherhood - Calunnia

Advertisement