Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
The Guardian P1 8

Teodoro mentre viene interrogato da Ezio e dal suo Apprendista.

Teodoro Comneno (? - 1511) è stato un ricco nobiluomo greco a Costantinopoli nel Rinascimento. Il suo successo nel mondo del commercio attirò l'attenzione del Templare Odai Dunqas, con cui si alleò.

Biografia[]

Nel 1511, gli Assassini ottomani guidati da Ezio Auditore, Mentore degli Assassini Italiani, conquistarono il distretto imperiale. Nonostante ciò, nel distretto continuò ad esserci una forte influenza templare, portata avanti da Odai e il suo alleato Teodoro.[1]

Un'Apprendista aiutato da Ezio indagò sul problema e scoprì un complotto per corrompere i vari mercanti del distretto. Al mercato scoprirono che i mercanti ricevevano periodicamente delle tangenti da Teodoro Comneno. I due Assassini decisero di interrogare Teodoro, raggiungendolo a casa sua. Teodoro appena li vide ebbe paura di morire e rivelò tutto ai due Assassini e si autodifese definendosi "un uomo di buon cuore".[2]

Più tardi si offrì di guidarli ad un incontro con il Templare Odai Dunqas, il vero responsabile e capo del complotto. Quindi, s'incontrò con una guardia bizantina che lo guidò dal Templare. Lì, Odai offrì a Teodoro di entrare tra i ranghi dei Templari stanziati ad Alessandria. Teodoro, timoroso degli Assassini e dell'ira di Odai, confessò al Templare della presenza degli Assassini arrivati fin là grazie a lui. Odai, deluso e infuriato a causa del suo alleato, lo pugnalò al petto, uccidendolo.[3]

Curiosità[]

  • I Comneni furono un'importante famiglia bizantina, dalla quale nacque una dinastia che regnò in tutto l'Impero Bizantino dal 1057 al 1059 e dal 1081 al 1185. Nel 1204, la famiglia Comneno fondò un nuovo impero a Trebisonda, che venne conquistata dagli Ottomani nel 1461. Non è chiaro se Teodoro avesse qualche relazione con i Comneni.

Note[]

Advertisement