FANDOM


Eraicon-Origins

ACO Thebes

Vista della città di Tebe.

Tebe, nota agli antichi egizi come Waset, era una città sulla riva orientale del Nilo e capitale dell'Egitto durante i periodi del Medio e Nuovo Regno. Si trovava al di là del fiume dalla Valle dei Re e ospitava il culto di Amon che operava da Karnak.

A partire dal 38 a.C circa, la città fu tormentata da una "maledizione"; la quale diversi faraoni defunti del Nuovo Regno furono apparentemente riportati dal regno dei morti e terrorizzarono e uccisero i civili nella città.

La notizia di questi eventi alla fine arrivò alle orecchie dell'Occulta Amunet, che inviò il suo ex marito l'Occulto Bayek di Siwa ad incontrare il suo contatto in città.

Storia

Nel 38 a.C, al suo arrivo nel porto della città, Bayek incontrò Sutekh, un egiziano che lo accolse in città. Furono presto interrotti dalla manifestazione di un'apparizione di Nefertiti, che attaccò civili e soldati. Avendo sconfitto l'apparizione, Bayek incontrò il contatto di Amunet al di fuori di Luxor, una contrabbandiera egiziana di nome Merti, che era in debito con Amunet tempo fa. Bayek consegnò un pacco la contrabbandiera, con la quale discusse i dettagli della maledizione: una reliquia venne rubata dalla tomba di un faraone nella Valle dei Re, che presumibilmente dovrebbe aver portato la maledizione su Tebe e i territori circostanti. Merti informò Bayek di dirigersi verso il mercato nero, credendo che i mercanti lì avessero maggiori informazioni sulla reliquia della maledizione. Disse anche a Bayek di cercare la moglie del Dio Amun, Isidora a Karnak, se avesse altre domande.

Fonti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.