Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
Eraicon - Templari.pngEraicon - AC1.pngEraicon - Crociata Segreta.png


PL Affranto.png Qui si cerca di espandere la mente degli uomini.

Questo articolo è uno stub e ha bisogno di espandersi. Puoi aiutare Assassin's Creed Wiki aggiungendo altre informazioni.

Talal (1157 ca. - 1191) fu la terza vittima che Al Mualim aveva fatto uccidere da Altaïr Ibn-La'Ahad per ripristinare il rango perduto. Era situato nel distretto ricco di Gerusalemme, in un barbacane situato a nord sotto le mura.

Biografia[]

Schiavista per i Templari[]

Talal fu uno schiavista durante la Terza Crociata, il suo luogo di lavoro era un magazzino, il quale si trovava nel distretto ricco di Gerusalemme. L'uomo era, in segreto, affiliato alla causa Templare: il suo ruolo era quello di rapire gli abitanti dalla città e inviarli ad Acri, dove Garniero di Naplusa (Capo degli Ospitalieri) usava erbe per indottrinarli. Insieme a Talal, questi uomini avevano il compito di creare un esercito che avrebbe permesso la conquista della Terra Santa da parte di Roberto di Sable. Durante le indagini di Altaïr si scopre che Talal è un codardo, ma ha al suo fianco molti uomini pronti a sacrificarsi per lui.

Morte[]

Durante le indagini di Altaïr, l'Assassino scoprì dove si rifugiò Talal e si conduce per assassinarlo. Talal lo fece entrare nel suo magazzino dicendo che le persone che prendeva le voleva salvare. Talal continua a sbeffeggiare Altaïr sostenendo ancora di essere nel giusto, ma l'assassino continuava a dire che Talal era nel torto e lo schiavista mandò i suoi uomini ad uccidere l'assassino. L'assassino uccide tutti gli uomini di Talal, quest'ultimo fugge dal magazzino e mandò altri uomini ad uccidere l'assassino. Altaïr combatteva sui tetti e intanto Talal cercava di ucciderlo con l'arco ma invano. Altaïr riuscì a raggiungere Talal e ad ucciderlo.

Caratteristiche e personalità[]

Talal era un uomo crudele e sadico, rinchiudeva le persone che rapiva in gabbia e sosteneva di aiutarle, anche in punto di morte.

Come i suoi confratelli Templari, aveva perso la fede sostenendo che Dio li aveva abbandonati da tempo. Talal era anche un codardo, non si cimentava quasi mai in uno scontro diretto, anche se portava una spada. Talal preferiva uccidere i suoi nemici con l'arco.

Ultime parole[]

  • Altaïr: Non avete più dove fuggire, svelatemi i vostri segreti.
  • Talal: Il mio dovere l'ho fatto Assassino, la Fratellanza non è così debole da fermare la sua opera solo per la mia morte.
  • Altaïr: Quale fratellanza?
  • Talal: Al Mualim non è l'unico ad avere dei piani sulla Terra Santa, questo è tutto ciò che saprai da me.
  • Altaïr: Allora abbiamo finito, chiedete perdono al vostro Dio.
  • Talal: Ormai ci ha abbandonato da tempo, come ha abbandonato gli uomini e le donne che ho accolto tra le mie braccia.
  • Altaïr: Che volete dire?
  • Talal: Mendicanti, puttane, lebbrosi... Ti paiono adeguati come schiavi? Sono inadatti persino ai compiti più umili. No... non li ho presi per venderli ma per salvarli, tu invece ci uccideresti soltanto perché ti è stato chiesto.
  • Altaïr: No, voi traete profitto dalla guerra, da vite perdute e spezzate.
  • Talal: Sì, questo è ciò che credi, ignorante come sei, hai isolato la mente eh? Dicono che è il meglio che la tua gente sappia fare. Non cogli l'ironia di tutto questo? No non ancora pare, ma lo farai.

Curiosità[]

  • Talal è un nome arabo che siquifica "Bello" o "Mirabile".
  • Talal è uno dei cinque obbiettivi del gioco originale ad avere guardie del corpo personali; gli altri sono Tamir, Abu'l Nuqoud, Majd Addin e Jubair al Hakim.
  • Le guardie di Talal possono essere trovate a Gerusalemme anche dopo la sua morte.
  • Talal era uno dei obbiettivi di Altaïr che potevano essere fermati dai vigilanti. Gli altri sono Sibrando, Abu'l Nuqoud e Jubair al Hakim.

Advertisement