Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki

Siviglia (in spagnolo: Sevilla) è la quarta città per popolazione della Spagna di origini ibero-punica. Situata nella parte sud-occidentale della penisola iberica, la città sorge sulle rive del fiume Guadalquivir. È il capoluogo della comunità autonoma della Andalusia.

Storia[]

Medioevo[]

Durante la Reconquista, a Siviglia, venne costruita una gilda degli Assassini, dove operarono vari Assassini spagnoli importanti, tra cui Aguilar de Nerha e Maria.[1]

Nel 1492 l'Inquisizione spagnola, manovrata da dietro le quinte dai Templari, riuscirono a catturare il Mentore degli Assassini spagnoli, Benedicto, ed insieme a lui anche Aguilar e Maria portandoli a Siviglia. Lì vennero bollati come eretici dal Grande Inquisitore Tomás de Torquemada e condannati al rogo per i loro crimini. Nonostante riuscirono a liberarsi prima di morire bruciati vivi, Aguilar e Maria non riuscirono a salvare Benedicto. Intanto i due Assassini fuggirono dal luogo d'esecuzione, ma vennero inseguiti dalle guardie. Ciò li costrinse ad una fuga pericolosa, nonostante tutto riuscirono a sparire.[1]

Nello stesso periodo, un noto bordello di nome La Reina Sonriente (La regina sorridente) fu in piena attività a Siviglia, venendo gestita dalla gilda dei ladri spagnola. Tra le tante cortigiane Flora de Cruz e Angela Carillo vennero considerate le migliori. Alla fine, in un modo o nell'altro entrambe le cortigiane si unirono alla Confraternita spagnola degli Assassini e alla loro lotta contro l'Inquisizione.[2]

Tempi moderni[]

Nel 1715, la flotta spagnola del tesoro salpò dall'Avana per raggiungere Siviglia. Oltre all'inestimabile tesoro, la flotta trasportava diversi pirati imprigionati, tra cui Adéwalé e Edward Kenway, catturato dopo che i Templari scoprirono il suo inganno.[3]

Durante la metà del XVIII secolo, la ditta dei Grandpré cominciò dei tratti commerciali tra la Louisiana e Siviglia importando ed esportando diversi materiali o merci attraverso le loro navi.[4]

Nel 2016 attraverso i ricordi di Aguilar esplorati dal suo discendente Callum Lynch, i Templari Alan Rikkin, sua figlia Sofia ed Ellen Kaye scoprirono una Mela dell'Eden sepolta insieme ai resti di Cristoforo Colombo nella cattedrale di Siviglia.[1]

Galleria[]

Note[]

Advertisement