FANDOM


Eraicon - AC4

Sangue nero è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Edward Kenway, rivissuta da un impiegato dell'Abstergo Entertainment nel 2013 attraverso l'Animus Omega.

DescrizioneModifica

Edward Kenway si reca a L'Avana per assassinare il terzo ed ultimo dei suoi tre bersagli principali: Laureano Torres y Ayala. Tuttavia, una volta localizzato l'uomo, scopre di essere caduto in una trappola e viene attaccato da El Tiburón, la guardia personale di Torres.

DialoghiModifica

Edward Kenway incontra l'Assassina Rhona Dinsmore a L'Avana.

  • Rhona: Ah... Capitano Kenway. Sono forse la prima faccia amica che vedete dacché avete gettato l'ancora?
  • Edward: L'Avana è in coprifuoco a causa mia?
  • Rhona: Ehm, già. Torres penserà che qualcuno ce l'ha con lui.
  • Edward: Non si inganna.
Sangue nero 1

Edward usa il Teschio per rintracciare Torres.

Edward mostra a Rhona il Teschio di Cristallo sottratto a Bartholomew Roberts.

  • Rhona: Un oggetto raccapricciante. È quello che credo?
  • Edward: Già. Guarda.

Edward inserisce nell'apposita fessura del Teschio la fiala contenente il sangue di Laureano Torres y Ayala.

  • Edward: Con il sangue del governatore, si vede attraverso i suoi occhi.

Il Teschio genera un ologramma mostrante ciò che vede Torres.

  • Rhona: Ma... è vicino alla chiesa.

Edward disattiva il Teschio, che poi porge a Rhona.

  • Edward: Prendi, tienilo tu. Per sicurezza.

Rhona prende il teschio.

  • Rhona: Ti aspetto al rifugio.

Edward porge la mano a Rhona, che risponde al gesto dell'uomo abbracciandolo.

  • Rhona: Buona fortuna.

Edward localizza El Tiburón vicino alla cattedrale in compagnia di alcuni soldati spagnoli.

  • Capitano: (Abbiamo un'incombenza con El Tiburón al castello. Il signor Torres vuole parlarci di persona.)
  • Soldato 1: (Torres in persona? Che onore!)
  • Capitano: (Non ti esaltare, amico. Non è una visita di cortesia.)
  • Soldato 1: (Seguiteci.)

Gli uomini iniziano a dirigersi verso il castello, pedinati da Edward.

Sangue nero 6

Edward pedina El Tiburón.

  • Soldato 1: (Signore, mi scusi ma... perché dobbiamo andare laggiù?)
  • Soldato 2: (Buona parte della flotta è già salpata...)
  • Capitano: (Metti in dubbio gli ordini ricevuti, soldato?)
  • Soldato 1: (No, signore, no! Ma...)
  • Capitano: (Interrompendolo) (Bene.)

I soldati raggiungono un posto di blocco nei pressi della cattedrale.

  • Capitano: (Attenzione.)

Superato il blocco, gli uomini continuano la loro marcia verso il castello.

  • Soldato 1: (L'intera città è in allarme per quei... quegli Assassini?)
  • Capitano: (Taci! Queste voci minano il morale più delle pallottole! Non parlare più degli Assassini!)
  • Soldato 2: (Ho sentito storie su di loro... Spero che ti sbagli!)
  • Capitano: (Voi due, laggiù! Chiudete la bocca prima che ci pensi io!)
  • Soldato 1: (Sissignore!)

Il gruppo raggiunge un incrocio in cui dei soldati si stanno scontrando con dei marinai.

  • Soldato 3: (Abbassa l'arma... Non puoi più scappare.)
  • Marinaio 1: Sì, certo, così poi mi sparate come a tutto il resto della ciurma!
  • Marinaio 2: Al diavolo!
  • Capitano: (Oddio... E ora?)
  • Marinaio 1: Marcus! Oh, Gesù... Sei un animale!

El Tiburón sorprende ed uccide i marinai ribelli.

  • Soldato 3: (Grazie, signore. Questi prigionieri erano-)
  • Capitano: (Interrompendolo) (Silenzio.)
    (Bene, gente. Si continua. Voi cinque, seguiteci. E niente stronzate questa volta.)

I soldati raggiungono il castello.

  • Capitano: (Tutti ai posti.)

Nonostante sia pesantemente sorvegliato, Edward riesce ad infiltrarsi nel castello ed assassina Torres.

  • Edward: È finita, Torres.

Edward si rende conto che l'uomo che ha assassinato non è Torres, bensì un soldato vestito come lui.

  • Edward: Cristo!

El Tiburón attacca alle spalle Edward, che però riesce a schivare il colpo.

  • Edward: Di nuovo, eh?

Edward ingaggia uno scontro con El Tiburón.

  • Edward: Sei troppo bravo con la spada.
    Non posso colpirti così.
    Le pallottole ti trapassano?
    Non ti piacciono le pistole?
Sangue nero 13

Gli ultimi momenti di El Tiburón.

Edward riesce a ferire mortalmente El Tiburón.

  • Edward: Ti va di parlarmi, amico? Vorrei davvero sentire cosa hai da dirmi.

El Tiburón risponde ad Edward solo con un verso.

  • Edward: Tu mi hai umiliato, ed io ho imparato la lezione, sono diventato un uomo migliore. Voglio che tu muoia sapendo che hai fatto di una canaglia un vero soldato.

El Tiburón muore sotto gli occhi di Edward.

  • Edward: (Chiudendogli gli occhi) Lasci questa vita per la pace eterna, tra i defunti.

Edward fugge dal castello e raggiunge Rhona ed Anne Bonny al rifugio degli Assassini.

  • Rhona: Pare che Torres non sia più in città. Chi inseguivi?
  • Edward: Sulla fiala c'era scritto Torres, ma era il sangue del suo vice.

Edward recupera il Teschio di Cristallo.

  • Edward: Dove è andato?
  • Rhona: È partito stamane. È diretto a ovest.
  • Edward: L'Osservatorio.
  • Anne: Lo seguiamo?

Edward risponde affermativamente con un cenno del capo. Poi, si dirige verso la Jackdaw, rivolgendosi un ultima volta a Rhona.

  • Edward: Informa Ah Tabai. L'abbiamo messo in trappola.

Edward ed Anne partono alla volta dell'Osservatorio.

RisultatoModifica

Edward assassina El Tiburón e scopre che Laureano Torres si sta dirigendo all'Osservatorio.

GalleriaModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+