FANDOM


Eraicon - AC3Eraicon - AC4Eraicon - Rogue

La Royal Navy è la marina militare delle forze armate britanniche.

Dalla fine del XVII secolo fino al XX secolo, la Royal Navy è stata la marina militare più grande e potente del mondo e si rivelò essenziale per lo sviluppo e il mantenimento dell'Impero britannico, grazie alla sua capacità di controllo dei mari e delle rotte commerciali.

Storia

L'età d'oro della pirateria

Molti degli uomini che batterono i mari come pirati nel XVIII secolo, prestarono servizio nella Royal Navy come corsari, tra cui Benjamin Hornigold, Edward Thatch ed Edward Kenway. Dopo la firma del Trattato di Utrecht e la fine delle ostilità tra Inghilterra e Spagna, questi uomini attaccarono le navi spagnole ed, in caso di necessità, anche quelle inglesi che navigavano le acque delle Indie Occidentali, allo scopo di arricchirsi. Inoltre, nello stesso periodo, la Royal Navy aveva stanziato lungo le coste caraibiche due dei migliori vascelli del loro intero apparato nautico, il Royal Sovereign e la HMS Fearless. Entrambi le navi vennero tuttavia distrutte dalla Jackdaw, la nave pirata di Edward Kenway. 

Guerra franco-indiana

Durante la Guerra dei sette anni la Royal Navy combatté contro la Marine nationale nelle acque del Nord Atlantico e dei Caraibi con lo scopo di mantenere il controllo delle colonie oltreoceano. Agli inizi della guerra la Royal Navy venne sconfitta varie volte, subendo ulteriori perdite, dalla Marine nationale che riuscì ad avere il controllo dei mari attraverso i forti e gli insediamenti sparsi tra le varie isole e coste. Tutto questo avvenne anche grazie all'aiuto degli Assassini, che favorirono i francesi nella guerra. I Templari, invece, favorirono gli inglesi e solo con l'aiuto di Shay Cormac, ex-assassino e neo-templare, riuscirono a sconfiggere i loro storici nemici e a far vincere la guerra agli inglesi. Infatti Shay Cormac, capitano della Morrigan, conquistò i forti e gli insediamenti per conto degli inglesi e insieme alla Royal Navy, partecipò anche alla battaglia navale di Louisbourg. Lì comandò la HMS Pembroke, il vascello del capitano James Cook, dove sconfisse il leggendario Assassino Adéwalé, la sua nave Experto Crede e la flotta francese. Poco tempo dopo la Royal Navy partecipò anche alla battaglia di Quiberon Bay, dove ne uscì vittoriosa contro la Marine nationale grazie anche all'aiuto di Shay. Uscita vittoriosa dalla Guerra dei sette anni la Royal Navy divenne la potenza navale più forte al mondo e ottenne il controllo su tutto l'Oceano Atlantico, assicurando l'espansione dell'Impero brittannico in tutto il mondo.

Rivoluzione americana

Durante la guerra di indipendenza americana, la Royal Navy era la principale responsabile del trasporto dei soldati inglesi e dei lealisti da un campo di battaglia all'altro, oltre che avere un importante ruolo nella parte finale del conflitto. Durante la battaglia di Chesapeake una grossa flotta della Royal Navy, comandata da Thomas Graves, fu sconfitta dalla marina francese guidata dall'ammiraglio de Grasse e supportata dal vascello degli Assassini, l'Aquila. Quest'ultimo si scontrò più volte contro le navi della Royal Navy per conto della Marina Continentale durante tutto il corso della guerra per il controllo della costa nord americana.

Navi rilevanti

Fonti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.