FANDOM


Eraicon - Unity

Rose Bertin (2 luglio 1747 - 22 settembre 1813) è stata una famosa stilista e modista francese, divenendo la modista personale della regina Maria Antonietta.

BiografiaModifica

Nel 1770, Bertin aprì la sua prima boutique, Le Grand Mogol, nell'elegante quartiere di Saint-Honoré. Il suo lavoro originale sui vestiti da donna la resero molto presto famosa tra le nobildonne francesi. A soli due anni dall'apertura della sua boutique fece la conoscenza della delfina, Maria Antonietta, futura regina consorte di Francia e Navarra, che la scelse come modista personale. Dopo la sua incoronazione, iniziò ad incontrare Rose Bertin almeno due volte a settimana per farsi mostrare delle nuove creazioni. Rose iniziò a consigliare la regina sulla moda e l'abbigliamento, la quale decise di cambiare i codici di abbigliamento di Versailles. Infatti, gli abiti femminili vennero modificati per dare maggiore libertà di movimento: abbandonando nello specifico il panier, ossia la struttura rigida che gonfiava le gonne. Inoltre la continua collaborazione con la regina, portò Rose a intrecciare un forte legame di amicizia con lei divenendo una figura molto potente nella corte. Tuttavia, tra i suoi detrattori divenne nota come "ministro della moda".

Bertin creò anche oltre agli abiti elaborate acconciature, accessori di moda e bambole di cera, legno o porcellana che integrò a corte. Ben presto le sue creazioni e la sua fama superarono anche i confini del regno di Francia riuscendo ad attirare una clientela internazionale. Le sue creazioni vennero esportate a Coblenza, Bruxelles, Londra e San Pietroburgo. Grazie alle conoscenze datagli dalla sua clientela internazionale riuscì a sopravvivere durante la rivoluzione francese.

Durante tale periodo, Bertin accettò di lavorare per i teatri creando i costumi di scena. Firmato un contratto di lavoro con il Café Théâtre, gestita segretamente dalla Confraternita degli Assassini, venne presa di mira dagli Atti degli Apostoli che le vandalizzarono il negozio. Bertin cercò di recuperare alcuni dei suoi lavori rubatigli dalla fazione avversa, ma venne catturata. Fortunatamente, Charlotte Gouze, Assassina e responsabile del Café Théâtre, incaricò il confratello Arno Dorian di trovarla e salvarla. Dopo essere stata salvata dai suoi rapitori, Bertin chiese ad Arno se potesse recuperare i suoi lavori mentre lei sarebbe andata al sicuro, su suo consiglio.

Durante il regime del Terrore, Bertin fuggì dalla Francia rifugiandosi a Londra. Morì nel 1813, dopo aver lasciato la sua attività ai nipoti, nella sua tenuta a Épinay-sur-Seine.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+