Eraicon - Ricordi.pngEraicon - Altair's Chronicles.png


Questo articolo riguarda il ricordo di Altaïr Ibn-La'Ahad. Se cerchi altro, vedi Ritorno a casa.

Ritorno a casa è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Altaïr Ibn-La'Ahad, rivissuta attraverso l'Animus.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ritornando da un viaggio, Altaïr Ibn-La'Ahad entra in un mercato.

Dialoghi[modifica | modifica sorgente]

  • Altaïr: Finalmente, un villaggio! Una buona opportunità per riposarsi un po'. Aleppo è in questa direzione. Il mio viaggio sta per concludersi...

Il percorso di Altaïr viene bloccato da un carro, quindi sale sui tetti per aggirare l'ostacolo. Dopo essere ritornato in strada, Altaïr nota due guardie di pattuglia.

  • Altaïr: Devo muovermi con cautela o attirerò l'attenzione.

Altaïr supera le guardie senza destare sospetti, raggiungendo infine un cancello chiuso.

  • Altaïr: Le porte del villaggio sono chiuse!

Altaïr individua un mercante lì vicino.

  • Altaïr: Credo che quel mercante abbia la chiave che sto cercando...

Avvicinandosi al mercante, Altaïr lo borseggia entrando in possesso della chiave. Dopo aver aperto il cancello con la chiave, Altaïr esce dal villaggio.

  • Altaïr: Vedo del fumo e delle fiamme... È il villaggio prima della città di Aleppo! Cosa sta succedendo? Devo sbrigarmi!

Poco dopo aver corso verso il villaggio, Altaïr si avvicina ad un Assassino in fin di vita steso per terra.

  • Assassino: Aiuto! Ti prego... Aiutaci!
  • Altaïr: Cos'è successo?
  • Assassino: Il villaggio... ci stanno attaccando!
  • Altaïr: Chi sta attaccando il villaggio?
  • Assassino: I Temp... Templari... Prendi la mia spada... e vendicaci...

Altaïr prende la spada e la usa contro una guardia in avvicinamento. Dopo aver ucciso la guardia, Altaïr si accorge che il suo percorso è stato bloccato.

  • Altaïr: Bloccata! Devo trovare un'altra strada!

Altaïr trova un altro sentiero ed entra nel villaggio assediato.

  • Guardia: Da dove vieni?

Altaïr uccide le guardie che trova sul suo percorso. Dopo il combattimento, nota il palo di una piattaforma malridotto.

  • Altaïr: Se colpisco quel palo tutta la struttura crollerà.

Dopo aver calciato il palo, Altaïr usa la rampa formatasi per avanzare nel villaggio, e durante il percorso combatte e uccide altre guardie.

  • Capitano: Avevi detto di aver ucciso tutti! Qui c'è n'è un altro!

Dopo aver ucciso altre guardie in strada, Altaïr viene costretto nuovamente a salire sui tetti e trova un balestriere.

  • Altaïr: Perché i Templari stanno attaccando questo villaggio?
  • Balestriere: Faresti prima ad uccidermi. Io non dirò una parola!

Altaïr fa pressione sulla schiena del balestriere, costringendolo a parlare per il dolore.

  • Balestriere: Basta ti prego! Non so molto... Il nostro capitano stava seguendo gli ordini... di trovare un uomo che Lord Basilisk stava cercando... È tutto quello che so...

Dopo aver ottenuto le informazioni, Altaïr si dirige verso il capitano degli assedianti.

  • Altaïr: Il loro comandante! Non mi ha ancora visto.

Altaïr assassina il capitano. Poco dopo gli si avvicina una donna.

  • Donna: Grazie a Dio siete arrivato! Pensavo che mi avrebbero trovato e... Andate subito ad Aleppo! Al Mualim deve essere informato di tutto questo!

Altaïr lascia il villaggio proseguendo verso Aleppo. Alla fine, raggiunge lo studio di Al Mualim.

  • Altaïr: Al-Mualim! Stanno attaccando il villaggio...
  • Al Mualim: Purtroppo lo so. Ce ne stiamo occupando. Siamo stati incauti. I Templari stavano seguendo uno dei nostri... Aveva delle informazioni vitali per la nostra causa. Ora le abbiamo perse... In ogni caso, bentornato, Altaïr.
  • Altaïr: Sono felice di essere di nuovo qui, Al-Mualim.
  • Al Mualim: Certo. Abbiamo una missione per te. Devi farla per la nostra causa. Avvicinati. I Templari sono in possesso di un potente oggetto chiamato il Calice. Esso può unire le fazioni di chiunque lo possieda, siano essi Crociati o Saraceni. Chi lo possiede regnerà su queste terre. I Templari lo custodiscono in segreto fin dall'antichità. Loro desiderano sopratutto oro e potere. Ed è qualcosa che noi non possiamo offrire. Ma qualcun altro potrebbe farlo... Abbiamo bisogno del Calice. Un oggetto di tale potere deve essere tenuto lontano dalle mani degli uomini. Altaïr, devi trovarlo e riportarlo qui.

Risultato[modifica | modifica sorgente]

Altaïr riceve da Al Mualim il compito di recuperare il Calice per gli Assassini.

Ritorno a casa - Inizia la caccia - La ballerina - L'ospedale - Il ricevimento
Gli assassini - Tempio del Deserto - Le mura - Flusso di veleno
Il vento che corre - Il Calice - Cuore di serpe - Sempre una fine
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.