Eraicon - AC4.png


Reclutare i Maroon è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Edward Kenway, rivissuta da un impiegato dell'Abstergo Entertainment nel 2013 attraverso l'Animus Omega.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Edward Kenway, con le informazioni acquisite, aiuta l'Assassino Antó a liberare gli schiavi, in cambio di altre informazioni riguardo al Templare e della chiave Templare in suo possesso.

Dialoghi[modifica | modifica sorgente]

Edward ritorna da Antó con informazioni sui suoi schiavi.

  • Edward: Li ho trovati.
  • Antó: E io so dove tengono i suoi fratelli. Aiutami a liberarli!
  • Edward: No, amico. Ho saldato il debito. Liberare gli schiavi non è affar mio. E dubito ci siano dietro i Templari.
  • Antó: Portare la libertà è affare degli Assassini. (Edward non muove ciglio) Qual è il prezzo?
  • Edward: (stupito) Cosa?
  • Antó: Un uomo senza principi lo si compra col denaro. Quanto te ne serve?
  • Edward: Sto cercando una chiave. Appartiene a un mazzo rubato ai Templari.
  • Antó: le chiavi Templari? Credevo fossero distrutte.
  • Edward: Non sono l'unico che ne è al corrente, vedo.
  • Antó: Se la trovo, è tua.
  • Edward: Siamo d'accordo. Liberiamo gli schiavi.

Edward e Antó vanno a liberare il primo schiavo.

  • Antó: Gli ubriachi e le puttane possono tornarti utili, ora.
  • Guardia 1: Ma chi è? Un sopravvissuto?
  • Guardia 2: Un prigioniero.
  • Guardia 1: Non avete... perso la battaglia, vero?
  • Guardia 2: Come si può vincere con quei cani lassù in montagna? Si nascondono nelle grotte, in attesa. Prevedono le nostre mosse.

Edward ed Antó uccidono le guardie e liberano lo schiavo.

  • Schiavo: Grazie.
  • Antó: Presto! Al mio rifugio.

Dopo raggiungono un gruppo di guardie che scortavano un altro schiavo. LI uccisero e liberarono lo schiavo.

  • Schiavo: Finalmente.
  • Antó: Vai al rifugio.

I due raggiungono un'altra zona, dov'è prigioniero l'ultimo schiavo.

  • Antó: Devi essere molto cauto. La zona sarà sorvegliata. Sai già come funziona. Vai in posizione.

I due uccidono le guardie e liberano l'ultimo schiavo

  • Schiavo: Grazie.
  • Antó: Ci vediamo al rifugio.

I due si allontanano dal luogo.

Antó parla con Edward.

  • Edward: Dove si va ora?
  • Antó: Per questa notte può bastare. O ti sei appassionato?
  • Edward: Tutto qui? E il Templare? Dov'è la mia chiave?
  • Antó: Il Templare non si è visto. Avrai la chiave la prossima volta.
  • Edward: No, Antó. Non ci sarà una prossima volta.
  • Antó: Se ascolterai la tua coscienza o capirai che vuoi davvero la chiave, ci sarà una prossima volta.

Risultato[modifica | modifica sorgente]

Edward e Antò riescono a liberare gli schiavi ma non riescono a trovare né il Templare dietro a tutto questo né la sua chiave.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.