FANDOM


Eraicon - Liberation

Preludio alla ribellione è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Aveline de Grandpré, presente all'interno del titolo videoludico Liberation, sviluppato da Abstergo Entertainment.

DescrizioneModifica

Mentre Aveline de Grandpré suona il piano, il padre la informa che Gérald Blanc richiede il suo aiuto al magazzino.

DialoghiModifica

Aveline suona il piano, mentre sopraggiunge il padre.

  • Aveline: Padre, ma che sorpresa.
  • Philippe: Non osavo interromperti. La tua musica è... celestiale. Potresti fermare il cuore di un uomo.
  • Aveline: Voi mi adulate, padre. È tutto merito del mio insegnante. Io sono soltanto il suo strumento.
  • Philippe: Siamo fortunati ad avere una figlia che diffonde la pace... Mentre il sangue scorre a New Orleans. Ci sono rivolte continue, da quando sono arrivati gli spagnoli... (Aveline smette di suonare) Bene. Non voglio distrarti dai tuoi esercizi. Ti porto solo un messaggio di monsieur Blanc. Quando puoi, avrebbe bisogno di te al magazzino. Ma quando vai, stai attenta. Le strade sono pericolose per le donne.
  • Aveline: Non preoccupatevi, padre.
  • Philippe: Cercherò di non farlo mia cara. So che il tuo fascino ti protegge come e più di un'armatura.

Aveline esce di casa e va ad indagare sulle confusioni attuate dai civili. Ciò la porta ad intervenire in uno scontro tra i soldati e gli abitanti della città.

  • Civile 1: Torturatori! Rapitori!
  • Civile 2: Noi vogliamo delle risposte!
  • Guardia: Luridi porci! Tornatevene nelle paludi!
  • Civile 3: Quanti altri spariranno?
  • Guardia: Indietro! O ti darò un motivo per protestare!

Aveline difende i civili dagli attacchi dei soldati spagnoli. Alla fine della rissa, ferma un uomo nel picchiare un soldato a terra disarmato.

  • Aveline: Basta! Ormai è a terra. Non abusate del potere che avete.
  • Civile 1: E va bene. Lasciatemi.
  • Aveline: Allora, che sta succedendo?
  • Civile 2: La gente ha iniziato a sparire. E senza lasciare nessuna traccia! Per questo noi...
  • Aveline: Come sapete che è colpa degli spagnoli?
  • Civile 1: I rapimenti sono aumentati dal loro arrivo.
  • Aveline: Aumentati?
  • Civile 2: La vita era già dura. Ora è peggio.
  • Aveline: La violenza peggiora solo le cose! Vi servono prove.
  • Civile 1: E come possiamo ottenerle?
  • Aveline: Io... non lo so, ancora.
  • Civile 1: Che grande aiuto!

Aveline raggiunge il magazzino, dove incontra Gérald.

  • Gérald: Ah, Aveline! Buongiorn. Ho una... sorpresa per te. Che cosa ne pensi? A uno sguardo ignaro, un normale magazzino. Ma per la Confraternita il tuo quartier generale! Agaté ha il suo... "ufficio" nella palude, ma pensiamo tu preferisca questo... per... ehm.. i tuoi affari. (Gli mostra una mappa) Da qui potrai gestire, o meglio espandere, l'attività mercantile della tua famiglia. (Entrano in un'altra stanza) Questa stanza è tutta tua. E... tutti i tuoi abiti si trovano qui. E di qui, hai un posto segreto per cambiarti d'abito. Ma sopratutto, le tue armi e attrezzi si trovano qui. Allora, che cosa ne dici?
  • Aveline: È perfetto.
  • Gérald: In tal caso, ti lascio un momento per familiarizzare con tutto quanto.

Aveline esplora la stanza tornando da Gérald, il quale tenta di allenarsi a scherma con un parasole.

  • Gérald: Aveline, io... ho preparato un nuovo oggetto per te.
  • Aveline: Un... parasole? Forse dovrei ringraziarti, ma...
  • Gérald: Eh... Permettimi di... mostrartelo.

Gérald mostra il vero potenziale del parasole, sparando un dardo avvelenato su un fantoccio.

  • Aveline: Visto? Elegante e letale, proprio come la padrona.
  • Gérald: Monsieur (Signor) Blanc, tu sì che mi conosci!

Gérald porge il parasole ad Aveline, la quale accidentalmente fa partire un dardo che fortunatamente non colpisce Gérald e finisce sul muro.

  • Gérald: Bene, ehm... Ora... gli affari! Ricordi il nostro rivale, monsieur Bouché, sorpreso ad annacquare il vino?
  • Aveline: Ha ricominciato a farlo?
  • Gérald: Ora afferma che il nostro caffè... distrugge i nervi. Ha costruito un chiosco al mercato, vicino ai moli, e distribuisce volantini contro di noi. Le vendite... ne risentono, e abbiamo già difficoltà a tenere a galla la compagnia.
  • Aveline: Non dire altro. Farò in modo che smetta di calunniarci.

RisultatoModifica

Aveline si unisce ad una protesta, difendendo i civili. In seguito, Gérald le mostra il suo nuovo covo e la informa delle calunnie del monsieur Bouché.

GalleriaModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+