FANDOM


Eraicon - Personaggi

"Ares ha scelto me per guidare gli spartani alla gloria. Ne resterà uno solo."
―Pausania[src]

Pausania fu uno dei due re di Sparta, che governò insieme ad Archidamo nei primi anni della guerra del Peloponneso. Pausania era inoltre l'anziano della Lega Peloponnesiaca della Setta di Cosmos.

BiografiaModifica

Re di SpartaModifica

Erede della dinastia degli Agiadi, Pausania salì al potere a fianco di Archidamo intorno al 445 a.C. restandogli vicino fino ai primi anni della guerra del Peloponneso. Durante il suo regno entrò a far parte della Setta di Cosmos, salendo nei suoi ranghi fino a diventrare anziano del ramo La Lega Peloponnesiaca.

In un'occasione mentre stava svolgendo compiti per la Setta Pausania stava firmando dei documenti importanti quando un ilota versò del vino sul tavolo, facendo ulteriori danni nel tentativo di pulire quando lasciò impronte di vino sul documento. Arrabbiato, Pausania lo colpì al volto rompendogli uno zigomo.

Nel 431 a.C. Pausania partecipò all'incontro della Setta all'interno del loro covo a Delfi, in Focide. Mentre era lì si mise da parte insieme a un altro membro del suo ramo, l'arconte di Arcadia Lago, per ricordargli di fare quanto ordinato per non rischiare ritorsioni contro sua moglie Filonoe e suo figlio Nilosseno. A sua insaputa Pausania vide la misthios Kassandra all'incontro, nascosta dietro alla toga e alla maschera rubate a Elpenore.

Quando Archidamo ordinò al generale Brasida di raggiungere la Corinzia Pausania inviò una lettera al Mercante, membro del suo ramo, ordinandogli di far tornare Brasida "sul suo scudo". Tuttavia anche grazie all'intervento di Kassandra il Mercante fallì e venne ucciso.

Ritorno di Myrrine e KassandraModifica

"Bene, bene, bene. Madre e figlia infine riunite a Sparta. E guardatevi! Delle dee tra i mortali."
―Pausania accoglie Kassandra e Myrrine
ACOD King Pausanias talking to Kassandra and Myrrine

Pausania parla con Kassandra e Myrrine

Pausania rincontrò finalmente Kassandra in seguito al suo ritorno a Sparta con sua madre Myrrine nel 429 a.C. Incontratele alla Tomba di Leonida, Pausania diede loro il benvenuto e incaricò Kassandra di occuparsi di tre kryptes, membri delle forze d'elite spartane, spiegandole i loro comportamenti inaccettabili. In seguito le due chiesero udienza ai re per chiedere la restituzione della propria cittadinanza e della propria casa. Per acconsentire alle loro richieste i due re chiesero loro di provare la loro fedeltà a Sparta, e Pausania chiese a Kassandra di scortare il campione Testicle in Elide e assicurarsi la vittoria spartana ai Giochi olimpici, mentre Archidamo pretese una mano nella conquista della Beozia.

In seguito alla partenza di Kassandra Pausania inviò una lettera a un altro membro del suo ramo, il campione olimpico Callia, chiedendogli di distruggere la tregua olimpica. Pausania sperava che così facendo avrebbe guadagnato il rispetto degli altri membri della Setta. Il suo piano, seppur di successo considerando la morte di decine di persone, venne parzialmente sventato da Kassandra, che uccise Callia trovando la sua lettera.

Scoperta e torturaModifica

ACOD A Bloody Feast 7

Pausania viene portato via dalle guardie

Poco a poco Kassandra raccolse prove alla ricerca del re traditore. In seguito alle vittorie ai Giochi olimpici e in Beozia Kassandra raggiunse Brasida e Myrrine in Arcadia, dove avevano scoperto che risiedesse un membro della Setta. Dopo aver condotto ricerche su Lago decisero di affrontarlo, ma nonostante facesse parte della Setta involontariamente Myrrine decise lo stesso di ucciderlo.

Quando Kassandra tornò a Sparta per fare rapporto delle sue missioni ai re Myrrine fece convocare gli efori all'udienza, durante la quale Kassandra lanciò le sue accuse a Pausania mostrando le prove del suo tradimento, nonostante all'inizio delle sue ricerche fosse più sospettosa di Archidamo. Il re venne deposto immediatamente dagli efori, che lo fecero portare via per torturarlo.

LascitoModifica

Nel 2018 Layla Hassan rivisse i ricordi di Kassandra sfruttando un DNA parziale trovato sulla Lancia di Leonida attraverso l'Animus HR-8.5, assistendo a una versione ricostruita in maniera alternativa degli eventi. In essi Pausania venne esiliato da Sparta e cercò di fuggire dalla Laconia raggiungendo il villaggio di Giteo attraverso la foresta dell'Eurota. Prima che potesse arrivare al porto venne però raggiunto e ucciso da Kassandra. Addosso a lui Kassandra trovò una lettera dello Spettro della Setta in cui gli veniva assicurato che Kassandra avrebbe accusato Archidamo di essere il traditore.

CuriositàModifica

  • Pausania era nipote del fratello minore di re Leonida I, e aveva pertanto una parentela stretta con Myrrine, Kassandra e Alexios.
  • Storicamente Pausania lasciò il trono nel 426 a.C. in seguito al ritorno dall'esilio di suo padre Pleistonatte. Regnò poi dal 409 a.C. al 394 a.C. quando venne esiliato dagli efori.
  • Se si uccide Nicolao suo figlio adottivo Stentore combatterà contro Kassandra. Addosso a lui si può trovare una lettera in cui Pausania promette a Stentore di accoglierlo nella Setta.
  • Se si uccide il Mercante nella grotta sacra a Corinto Lago può essere risparmiato. Così facendo lui darà l'anello di Pausania a Kassandra, nella speranza che possa esserle d'aiuto nella sua lotta contro la Setta.

GalleriaModifica

Appare inModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+