Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki


Osorkon è stato un'Occulto che operò sotto il comando dell'Occulta Tahira nel Sinai, in Egitto, nel 38 a.C. durante il regno della faraona Cleopatra.

Biografia[]

Nel 38 a.C. Osorkon venne incaricato di spiare i movimenti di uno schiavista nel porto del nomo di Klysma. Durante lo spionaggio, Osorkon scoprì che una guerriera nabatea, Shaqilat, stava liberando degli schiavi bambini sulla nave dello schiavista. Durante l'attacco Shaqilat venne scoperta e assassinò lo schiavista e le guardie lì presenti. Osorkon incuriosito dall'operato della donna cercò di seguire le sue tracce partendo dalla nave, ma lì venne catturato da alcune guardie romane attirate dal rumore provocato dall'attacco della nabatea. Le guardie lo portarono in un avamposto sotterraneo per torturarlo ed interrogarlo.

La sua scomparsa attirò l'attenzione del confratello Paanchi, che per trovarlo chiese l'aiuto all'appena arrivato Bayek di Siwa, Mentore degli Occulti. Bayek indagò dal mercantile dello schiavista dove rilevò delle tracce dell'attacco della guerriera nabatea e della cattura di Osorkon. Seguendo le tracce di quest'ultimo evento arrivò all'avamposto sotterraneo dove trovò e liberò Osorkon. Successivamente, Osorkon informò il suo mentore delle sue scoperte su Shaqilat e lo indirizzò verso il nascondiglio della nota guerriera.

Dopo la distruzione del covo degli Occulti nel nomo di Klysma, Osorkon, insieme al resto degli Occulti, si trasferì nel nuovo covo situato in una grotta in una montagna alle spalle di Arsinoe.

Curiosità[]

  • Osorkon è anche il nome di vari faraoni egizi appartenenti alla XXII dinastia

Fonti[]

Advertisement