Eraicon - AC4.png


Notevole, Mastro Kenway! è la rappresentazione virtuale di memorie genetiche di Edward e Haytham Kenway, rivissuta da un impiegato dell'Abstergo Entertainment nel 2013 attraverso l'Animus Omega.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Edward Kenway salpa con sua figlia Jennifer per l'Inghilterra, dove poi si sposerà nuovamente e, anni dopo, avrà un secondo figlio, Haytham.

Dialoghi[modifica | modifica sorgente]

La Jackdaw in viaggio verso l'Inghilterra.

Edward Kenway naviga a bordo della Jackdaw insieme a sua figlia, Jennifer.

  • Jennifer: Padre... Come mai sapete guidare una barca?
  • Edward: La Jackdaw è una nave, Jenny. Non una barca.
  • Jennifer: Ma come avete imparato?
  • Edward: Io.. Beh, ho imparato lasciando Bristol.
  • Jennifer: E lasciando la mamma.
  • Edward: Sai, non ho lasciato la... Non sono partito senza salutare, ecco. Eravamo d'accordo, capisci? Intendo io e tua madre.
  • Jennifer: Lei non diceva così. Diceva che volevate soltanto navigare per fare soldi nel Nuovo Mondo.
  • Edward: Ho sempre voluto navigare, questo è vero. Ma non per me. Per tutti noi. Per mantenere lei... e te.
  • Jennifer: Non me! Voi non sapevate nulla di me. Scrivevate la mamma una volta l'anno, ma lei non sapeva mai dove trovarvi.
  • Edward: Questo è vero. E mi dispiace molto. Se l'avessi saputo... Non so. Forse sarei tornato. O almeno credo.
  • Jennifer: Beh... Non potevate. Per il lavoro.
  • Edward: Vero, ma... Magari l'avrei fatto.

Jennifer si avvicina a suo padre.

  • Jennifer: Posso guidare la barca?
  • Edward: Barca? Non vedo barche qui. E tu?
  • Jennifer: Uff, la nave, ovviamente! Non capisco la differenza, però.
  • Edward: Ah! Ma è molto semplice Jenny! Una nave può trasportare una barca, mentre una barca non può trasportare una nave.
  • Jennifer: Beh, allora tutto è una nave, se è così, per la mia barchetta. Quella che porto nella vasca con me!
  • Edward: (Risata) È un buon modo di vederla.

I due fanno una breve pausa.

  • Edward: Riesci a parlare di Caroline, Jenny? Della tua mamma?
  • Jennifer: Hmmm... No. E' morta già da un po'. Mi manca, ma non fa niente.
  • Edward: Lei ha sofferto?
  • Jennifer: Non lo so. Non credo. Era sempre felice con me per un bel po'. Poi non tanto. Ma non la vedevo più spesso. Poi è andata via.
  • Edward: Io... Mi spiace. Dovevo starti accanto.
  • Jennifer: Non fa niente. Ora sei qui. E questa è un'avventura!
  • Edward: Ma senza rischi, spero! Non posso affrontare molte altre sorprese.
  • Jennifer: E vedremo una balena?
  • Edward: Sì, è molto probabile.
  • Jennifer: Hm! E ci sono i pirati? Vedremo i pirati?
  • Edward: No. Non penso proprio che accadrà, sai?
  • Jennifer: Oh. Che peccato. Volevo tanto vederne uno vero!
  • Edward: Sai una cosa, Jenny? Appena cala un po' il vento ti lascio guidare la Jackdaw. Terrai tu il timone prima del tramonto.
  • Jennifer: Sì!

Sul fianco della Jackdaw emerge una megattera, ed Edward continua il suo viaggio verso la patria.

Jennifer parla con l'uomo.

Molti anni dopo, Edward vive a Londra e ha avuto un secondo figlio, Haytham. Un giorno l'uomo si reca coi figli al Teatro Royal per assistere all'Opera del Mendicante. Durante lo rappresentazione un uomo si avvicina a Jennifer.

  • Corteggiatore: Miss Jennifer Kenway. Vorrei presentarmi...
  • Jennifer: Jennifer Scott, ve ne prego.
  • Corteggiatore: Mi spiace, io... Io...

Jenny si allontana e l'uomo fa per seguirla, venendo fermato da Edward.

  • Edward: Mia figlia è stata cresciuta da sua madre, Caroline. Finché non è mancata qualche anno fa. Jenny preferisce usare il suo cognome.
  • Corteggiatore: Ah. Perdonate l'ignoranza.
  • Edward: Io sì. Lei non so.
  • Haytham: Padre, aiutami!
  • Edward: Questo giovanotto, invece, è un Kenway.

Edward parla con il figlio Haytham.

Il corteggiatore si allontana.

  • Edward: Che succede, Haytham?
  • Haytham: Non riesco a vedere il palco!

Edward lo prende in braccio.

  • Edward: Oplalà. Adesso?
  • Haytham: Bene! Ma non peso troppo?
  • Edward: Ehi, non sono così vecchio! Alla peggio, possiamo sempre uscire di qui e raggiungere tua madre per una cioccolata da White. Ti piace l'idea?
  • Haytham: Sì, vi prego!
  • Edward: Bene. Silenzio ora.

Lo spettacolo inizia.

Risultato[modifica | modifica sorgente]

Edward torna in Inghilterra, costruendosi una nuova vita a Londra.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Il nome originale del ricordo è "How Grand, Master Kenway!" ed è un riferimento al fatto che anni dopo Haytham diventerà Gran Maestro (in inglese "Grand Master").

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Sequenza 1
Prologo
Edward Kenway
Sequenza 2
Terra di Spagna
La vivace Avana - E il mio zucchero? - Il signor Walpole, giusto? - Un uomo chiamato Saggio
Quel che mi spetta - La flotta del tesoro
Sequenza 3
La repubblica dei pirati
Capitano alle prime armi - Personale cercansi - Bottini e saccheggi - Sventola la bandiera nera
La canna da zucchero e i suoi frutti - Difese solide - Un pazzo
Sequenza 4
Ricompensa
Il vecchio covo - Nulla è reale... - Il segreto sepolto del Saggio - Sconfitti e in minoranza
Sequenza 5
Ragioni mal comprese
I forti - Un uomo d'affari - Senza uomini
Sequenza 6
Sabbie mobili
Medicine sommerse - L'avvocato del diavolo - L'assedio di Charles-Towne
Sequenza 7
L'invasione inglese
Chiediamo udienza - Il complotto delle polveri - Chi obbedisce al commodoro? - Il brulotto
Sequenza 8
Nessun rimpianto
Perché andarci piano? - Bastardi vanagloriosi - Alla deriva
Sequenza 9
Acque torbide
Pensa che sorpresa - La fiducia va meritata
Sequenza 10
Valutazioni errate
La scommessa di Black Bart - Morte e distruzione - L'Osservatorio
Sequenza 11
A fondo
Soffrire senza morire - Delirio - ...Tutto è lecito
Sequenza 12
L'aquila e l'uccellino
Non più governatore - Sfortuna reale - Sangue nero - In frantumi
Sequenza 13
Epilogo
La fine - Notevole, Mastro Kenway!
Caccia ai Templari
Opía Apito
L'Assassina Taìno - Navi Templari - Il braccio destro - Sulle tracce di Lucia Márquez
Rhona Dinsmore
Rifugio sotto attacco - Un ladro al mercato - Prova di forza - La fine di Flint
Antó
L'Assassino Maroon - Reclutare i Maroon - Sotto attacco - L'inganno del comandante
Vance Travers
Fratello, dove sei? - L'altro fratello - La pena di Upton - Regina dei pirati, re degli sciocchi
Contratti di assassinio
Il padrone della piantagione - Il posto di guardia - I mercanti di schiavi - Il giudice - I trafficanti di armi - Il capitano inglese
Falò sulla spiaggia - Un carico di polveri - Il comandante spagnolo - Mercante senza licenza - Basta tasse
Una fuga disastrosa - Il capitano pirata - I fuorilegge - Predatori di tombe - Un ultimo bicchiere - Naufragio - Il fratello indegno
I cacciatori - Il disertore - Fratelli coltelli - Il temuto pirata - La spedizione - Il padrone degli schiavi - Affari da schiavisti
L'informatore - Il cacciatore di tesori - Affari loschi - Il nascondiglio del contrabbandiere - Il covo del fuorilegge
Missioni navali
Occhio per occhio - La legge dell'oceano - Molestie spagnole - Alla deriva - Seta sull'acqua - Contrabbando
Scorta privata - Giustizia cieca - La realtà della guerra - Caccia grossa - Documenti, prego - Resistere alla tempesta
Covo del contrabbandiere - Una faccenda personale - L'ultimo contratto
Aveline
Il campo dei ribelli - Il forte - La torre
Grido di libertà
La quiete prima della tempesta - Un nemico comune - Il primo passo - Una nave tutta sua - Il velo squarciato
Una ricerca scientifica - Piantare semi - A fondo con la nave - La fine di de Fayet
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.