Eraicon - AC4.png


Milo van der Graaff è stato un mercante olandese di dubbia legalità, che operò nelle Indie occidentali all'inizio del XVIII secolo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Durante questo periodo, Milo ingaggiò il pirata ed Assassino Edward Kenway in vari incarichi, tra cui affondare o catturare navi da guerra britanniche e spagnole, assassinare individui particolari e aiutare la sua flotta commerciale.

Alla fine, sia gli spagnoli che gli inglesi lo dichiararono un ricercato, costringendolo a lasciare i Caraibi.

Edward lo assistette un'ultima volta, scortandolo in salvo difendendolo dalle flotte brittaniche e spagnole. Per tutti i suoi sforzi, van der Graaff lo ricompensò con una serie di potentissime pistole a pietra focaia d'oro, che mantenne come armi da fuoco personali.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Milo è legato al nome Miles, che in latino significa "soldato"; tuttavia, è stato anche suggerito di essere una derivazione di mil, che in slavo significa "grazia, grazioso". Il suo cognome è composto dalle parole olandesi van, der e Graaf, che significa "da, di", "il" e "contare".
  • Nonostante abbiano lo stesso cognome, il rapporto di Milo con il mercante olandese Jan van der Graff non è noto.

Fonte[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.