FANDOM


Eraicon - Personaggi

"La Setta esiste da decenni e continuerà a esistere per secoli."
―Melite[src]

Melite fu un membro del ramo Gli Adoratori della stirpe della Setta di Cosmos vissuto nel V secolo a.C.

BiografiaModifica

Prima di unirsi alla Setta, Melite era un sacerdote in un tempio della Grecia. Dopo aver ucciso tutti quelli che vivevano al suo interno lasciò il tempio per unirsi agli Adoratori della stirpe, sotto la guida dell'Anziana Giocasta.

Nel corso della guerra del Peloponneso Melite venne inviato da Giocasta in cerca di alcune rovine sull'isola di Creta. A riguardo di ciò, Melite scrisse una lettera a un altro membro, Diona, che viveva a Citera. Nella lettera Melite le parlò della sua missione, ipotizzando che la stirpe di Deimos potesse avere origini collegate a quel luogo. Le parlò anche della sua vita precedente e della strage commessa, indicando che Diona fosse l'unica persona a conoscere la verità su di lui.

Dopo essere arrivato sull'isola Melite si stabilì in una villa a Cidonia appartenente a uno scultore loale, utilizzandola come base per le operazioni di ricerca delle rovine. Nel corso degli anni 420 venne ucciso dalla misthios Kassandra, che aveva scoperto la sua base facendosi raccontare i discorsi origliati da Amara, una giovane rapita dalla Setta.

CuriositàModifica

  • Il nome Melite deriva dalla parola greca μέλῐ (méli), cioè "miele" e significa "dolce come il miele".
  • Nella mitologia Melite era una delle figlie di Poseidone.

Appare inModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+