FANDOM


Eraicon-Origins

"Il primo Medjay era chiamto a proteggere il faraone. Oggi dobbiamo preoccuparci di tutte le persone dell'Egitto. Non solo proteggerle ma assicurarci che stiano bene."
―Bayek a suo figlio, Khemu[src]
ACO Medjay

Bayek mentre mostra il suo emblema da Medjay.

I Medjay erano una sorta di polizia d'élite egiziana che serviva e fungeva da esploratori e protettori del deserto di aree di interesse faraonico in tutti i periodi dell'Egitto, Antico, Medio e Nuovo Regno dell'Egitto. Erano dei guardiani che avevano giurato di proteggere il proprio faraone e la propria nazione, al loro apice, i Medjay erano altamente stimati e percepiti come il simbolo del vero onore, coraggio e dovere. Per questo motivo, il loro emblema è stato decorato con l' occhio di Horus, il quale rappresenta la protezione del popolo egiziano.

Storia

Guardie del corpo

I medjay erano storicamente originari dell'Antico Regno con il compito di proteggere il faraone e il suo popolo, ciò li portò a diventare le guardie personali e più fidate del faraone innalzando il loro status sociale. Vennero anche considerati come gli ultimi protettori degli dei e del popolo egizio.

Durante la dinastia tolemaica i medjay vennero sostituiti dai Phylakes, perdendo il loro status sociale e il loro compito principale: proteggere il faraone. I medjay rimasti senza lavoro cominciarono a viaggiare per l'Egitto, dove si stanziarono nei piccoli villaggi ad aiutare la gente diventandone i guardiani.

Guardiani di Siwa

Nel I secolo a.C. a Siwa il medjay dell'oasi era Sabu, che morì per proteggerlo. Dopo la sua morte il ruolo di medjay passò a suo figlio, Bayek, addestrato sin da piccolo dal padre per quel ruolo. Bayek durante il suo addestramento con il padre, allenava segretamente anche la sua amica Aya, dato che il corpo dei medjay non accettava donne-guerriere. Nonostante ciò Aya divenne un'abile guerriera e moglie di Bayek, con il quale dette alla luce il figlio Khemu. Bayek addestrò anche Khemu a combattere per farlo diventare quando era pronto un medjay. Nel 49 a.C. Khemu venne ucciso da alcuni membri dell'Ordine degli Antichi nella Cripta situata sotto il Tempio di Amon. Bayek partì a caccia di vendetta in tutto l'Egitto e lasciò il ruolo di guardiano dell'oasi al suo amico medjay Hepzefa.

Nel 48 a.C. la caccia contro l'Ordine degli Antichi portò sia Bayek che Aya ad allearsi con Cleopatra e mentre Aya navigò insieme a Foxida per il mar Mediterraneo su ordine della faraona, Bayek venne nominato da quest'ultima "Medjay d'Egitto" e uccise i vari membri che governavano alcune regioni d'Egitto.

L'ultimo medjay

Nel 47 a.C. Hepzefa tentando di proteggere Siwa, morì per mano di Lucio Settimio, portando Bayek a diventare l'ultimo medjay esistente. Dopo la fondazione degli Occulti con sua moglie Aya, Bayek lasciò il titolo di medjay, decretando l'estinzione del corpo militare.

Preghiera del medjay

"Ogni mattina fin da piccolo, mio padre ed io ripetevamo la preghiera del medjay, promessa di aiuto ai deboli. "Io sono un medjay. Sono una piuma nell'ala dell'aquila... un pugnale che vive, caduto dal cielo a debellare il caos. Sono la verità celata, un fodero vuoto. Un figlio del Nilo e un difensore del popolo. Non posso morire, perché io già cammino fra i morti. Vienimi incontro, e io ti guiderò a casa. Mio figlio avrebbe dovuto impararla da me."
―Bayek cita la preghiera del medjay.
[src]
Come gli Assassini, che si sono evoluti dagli Occulti e a loro volta dai medjay, quest'ultimi avevano dei principi morali ed etici che li guidavano in tutta la loro vita determinandone anche lo stile di vita. Come il Credo degli Assassini, la preghiera dei medjay fu tramandata oralmente, infatti Bayek si ricordò la sua infanzia, nel periodo in cui la imparò e di quando lo fu impedito di insegnarlo al figlio a causa della sua morte prematura, quando vide il rituale protettivo eseguito dall'ancella Mara per la sua padrona Taimhotep e per il nascituro.

Membri

Egitto tolemaico

Curiosità

  • In Assassin's Creed: Desert Oath, i Medjay sono menzionati come aventi le loro linee di sangue, come molte famiglie nella Confraternita degli Assassini.
  • Nonostante non fosse più tanto comune vedere ancora dei medjay in Egitto, c'erano ancora degli abitanti che riconobbero il simbolo di Bayek e chiamarono quest'ultimo "Protettore".
  • Storicamente, non vi è alcuna attestazione per l'esistenza continuata del Medjay dopo la XX Dinastia.

Galleria

Fonti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.