Eraicon - Assassini.pngEraicon - Origins.png


Maqwat è stata un'Occulta che operò sotto l'Occulta Tahira nella regione del Sinai nel 38 a.C., in Egitto, durante il regno della faraona Cleopatra.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nel 38 a.C., Tahira ordinò a Maqwat di spiare i movimenti di Ampelio, uno dei luogotenenti del generale romano Rufio e membro dell'Ordine degli Antichi, che amministrava i commerci della regione dal forte romano Muro del Principe.

Quando arrivò il Mentore degli Occulti Bayek di Siwa nel Sinai, quest'ultimo iniziò ad occuparsi dei luogotenenti di Rufio. Maqwat incontrò Bayek in una torre d'osservazione vicino al forte romano, dove riferì al proprio Mentore ciò che aveva scoperto su Ampelio e chiese anche se potesse liberare un'Occulto catturato durante il suo compito di spia.

Dopo la distruzione del covo degli Occulti nel nomo di Klysma, Maqwat, insieme al resto degli Occulti rimasti nella regione, si trasferì nel nuovo nascondiglio situato in una caverna di una montagna alle spalle di Arsinoe.

Fonte[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.