FANDOM


Eraicon - Liberation

L'ultimo ballo è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Aveline de Grandpré, presente all'interno del titolo videoludico Liberation, sviluppato da Abstergo Entertainment.

DescrizioneModifica

Aveline de Grandpré incontra Gérald Blanc nella speranza che sia in possesso di informazioni su come assassinare il Templare Diego Vázquez.

DialoghiModifica

Aveline entra nel magazzino, dove incontra Gérald.

  • Gérald: Aveline!
  • Aveline: Gérald! È tornato. Vázquez! L'uomo della Compagnia! Qualcuno degli informatori l'ha visto?
  • Gérald: No. Aveline, dalla scorsa settimana ho perso due uomini. Uccisi. Veleno.
  • Aveline: Questa è opera sua. Io devo trovarlo.
  • Gérald: Forse presenzierà al ballo del capitano, stasera. Devo confermare la tua presenza?
  • Aveline: Sì. Grazie Gérald.
  • Gérald: Ehm senti, Aveline... Serve che qualcuno ti accompagni... Immagino che non...
  • Aveline: Gérald, ti offri forse di venire con me?
  • Gérald: Ehm... Be', sì, per... mimetizzarti meglio. Immagino sia il caso... è solo per gli affari, ovviamente...
  • Aveline: Certo. Ma non soltanto, spero.
L'ultimo ballo 2

Aveline parla con de Saint Maxent.

Aveline arriva alla festa con il suo abito elegante da signora accompagnata da Gérald. All'interno della festa Aveline de Grandpré si mescola tra gli ospiti e incontra un amico d'affari del padre, Gilbert-Antoine de Saint Maxent.

  • Maxent: Rivoluzione! Ahah! Che nobile idea!
  • Civile: Certo che la guerra è sempre un ottimo affare.
  • Maxent: Specie se è una guerra che non ci tocca da vicino. Il buon governatore spagnolo offre le merci... io le affido ai compagni alla palude... e loro gestiscono il... "trasferimento".
  • Civile: E ci guadagnano tutti!
  • Maxent: Io sì! (Aveline si avvicina e Maxent si rivolge a lei) Ah, Aveline, sempre bellissima. E come sta tuo padre?
  • Aveline: Testardo come sempre.
  • Maxent: Spero proprio che si rimetta al più presto. Devi concedermi un ballo, lascia che metta io in luce la tua grazia al posto di tuo padre.
  • Aveline: Siete gentile, monsieur (signor) de Saint Maxent. E se danzando mi portaste in direzione del vostro socio con il foulard blu, avrei una proposta d'affari che potrebbe interessarlo.
  • Maxent: Aveline, sempre così seria... Non come mia figlia, Marie Félicité.
L'ultimo ballo 4

Aveline parla con Marie Félicité.

Aveline continua a mescolarsi tra la folla e incontra la figlia di Saint Maxent, Marie Félicité, la quale sta intrattenendo una conversazione con alcune guardie spagnole.

  • Marie Félicité: E secondo voi chi dovrei sposare?
  • Guardia: Il miglior ballerino fra di noi.
  • Marie Félicité: Volete che balli con tutti quanti? Temo di non farcela!
  • Guardia: Señorita, lasciate che vi risparmi la fatica. Basta che balliate con me!
  • Aveline: (Aveline entra nella conversazione rivolgendosi a Félicité) Marie Félicité, pensavo che le figlie di de Saint Maxent puntassero solo ai governatori!
  • Guardia: E voi chi siete?
  • Guardia: Señorita, diteci il vostro nome, vogliamo assolutamente conoscere la fanciulla più graziosa della festa!
  • Guardia: Graziosa, non saprei! Ma nel vostro aspetto c'è qualcosa di ammaliante. Lasciate, señorita, che scriva il mio nome sul carnet di ballo.
  • Aveline: Temo proprio che sia già pieno.
  • Marie Félicité: Lei fa sempre così. Ho sentito che preferisce il magazzino di suo padre ai té in società. E poi non ci invita mai!
L'ultimo ballo 3

Aveline parla con un capitano spagnolo.

Aveline si allontana dal gruppo e raggiunge un capitano che discute con il suo sottoposto.

  • Capitano: Sotto l'uniforme, non è un vero militare, te lo assicuro.
  • Guardia: Due volte i suoi uomini si sono avvicinati, promettendo una promozione se fossi entrato nella sua unità segreta. Ma ho rifiutato, non mi fido, signore.
  • Capitano: Bravo ragazzo. C'è bisogno di altri giovani come te, giovani con la testa sulle spalle. (Il capitano si accorge della presenza di Aveline) Buona sera, señorita (signorina). Ma io... vi conosco! Eravate a cena dal governatore la settimana scorsa? Ma non ricordo il vostro nome.
  • Aveline: È del tutto normale per un uomo che gestisce affari importanti come voi, capitano. Vi ringrazio per il servizio reso alla colonia.
  • Capitano: Io ringrazio voi, señorita. Mi concedereste l'onore di un ballo?
  • Aveline: Ma certamente, capitano.
  • Capitano: Devo avvertirvi di stare in guardia, señorita. Persino qui, a questa bellissima festa, si annida il male. Non tutti i soldati sono ciò che sembrano. Parlavamo prima di un uomo orribile.
  • Aveline: Dite sul serio? Ed è qui, stasera?
  • Capitano: È qui, in questo momento. Siede a un tavolo, in disparte.
  • Aveline: Torno per la gavotta, capitano.
  • Capitano: (Inchinandosi a vicenda) Non vedo l'ora che inizi!

Avelise si congeda dal capitano e individua con l'Occhio dell'aquila Vázquez parlare con un uomo, quindi si avvicina a lui attirando la sua attenzione.

  • Vázquez: Señorita. (Scrive il suo nome sul carnet di ballo di Aveline)
  • Aveline: Credo proprio che il minuetto sia il prossimo ballo, signor Vázquez.
  • Vázquez: Sì, sì.
L'ultimo ballo 5

Aveline individua Vázquez.

I due ballano.

  • Aveline: Possiamo appartarci... da soli per parlarne?
  • Vázquez: Sì, sì! Fate strada.

Alla fine del ballo, Aveline seduce il suo bersaglio attirandolo in un posto appartato, dove lo assassinò.

  • Aveline: Addio, uomo della Compagnia.
  • Vázquez: Uomo della Compagnia? (Ride) No. Ti stai sbagliando!
  • Aveline: Cosa?
  • Vázquez: Una morte inutile... ma dolcissima. Lei... ti farà soffrire.
L'ultimo ballo 8

Madeleine informa Aveline della morte del padre.

Aveline lascia la piantagione, ma all'uscita incontra la sua matrigna.

  • Aveline: Madeleine!
  • Madeleine: Aveline!
  • Aveline: Non sapevo che tu fossi qui.
  • Madeleine: Sono venuta solo per te. Come puoi? Un ballo, con tuo padre sul letto di morte?
  • Aveline: Io...
  • Madeleine: Risparmia il fiato. Ora è tardi. È morto.
  • Aveline: Papà! No!

Poco tempo dopo, Aveline, Madeleine e Gérald si riuniscono davanti alla tomba di Philippe nel cimitero di Saint Peter.

  • Madeleine: (Si rivolge ad Aveline) Mi spiace tanto. Ma dovevi sapere che, date le circostanze, non poteva lasciarti niente. Naturalmente nella mia casa sei la benvenuta.
  • Aveline: Non mi importa dei soldi. Lui non c'è più!
  • Gérald: La sua attività è a mio nome, ma considerala tua. Non importa cosa dice la legge.

RisultatoModifica

Aveline riesce finalmente ad assassinare Vázquez, ma scopre che non è lui l'uomo della Compagnia. Inoltre, scopre dalla sua matrigna che gli è morto il padre.

CuriositàModifica

  • Dato che il giardino della piantagione è stato ristrutturato nella versione HD, gli NPC con i quali parla Aveline sono stati posizionati diversamente dalla versione PS Vita.
  • Nella versione PS Vita, Aveline assassina Vázquez nel giardino della piantagione, mentre nella versione HD viene invece assassinato sul balcone della villa della piantagione.
  • Inoltre nella versione PS Vita, nella scena della tomba di Philippe piove, mentre nella versione HD, il tempo è cambiato in soleggiato, nonostante sia rimasto il suono della pioggia durante la parte iniziale della scena.

GalleriaModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+