Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki

L'omicidio di Jean-Paul Marat è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Arno Dorian, rivissuta da un Iniziato nel 2014 attraverso il sistema Helix dell'Animus.

Indizi[]

Casa di Marat[]

  • Corpo di Jean-Paul Marat - Il cadavere di Jean-Paul Marat, abbandonato nella vasca e con il segno di una sola ferita al petto. La sua pelle è piena di pustole.
  • L'amico del popolo - Una copia del giornale di Marat "L'ami du peuple" ("L'amico del popolo") nel quale accusa la famiglia Perrot di sostenere la monarchia, lo scienziato Antoine Lavoisier di vendere esplosivi ai nemici della Francia e i girondini di essere troppo moderati.
  • Bottiglia di tonico vuota - Bottiglia vuota di un tonico preparato dal farmacista Gregoire Brousseau, al numero 20 di rue de la Harpe.
  • Coltello insaguinato - Grosso coltello da cucina. Sulla lama è inciso il nome di una bottega che si trova al numero 5 di rue Haute Feuille.
  • Dichiarazione di Jacques-Louis David - Jacques-Louis David: Voglio raffigurare in modo sublime la morte di Marat. (Nota: non sembra importargli molto di come è morto.)
  • Lettera di Charlotte Corday
La Provvidenza mi dona la verità.
La Provvidenza vi darà giustizia.
La Provvidenza è il mio santuario.
Nella Provvidenza trovo la pace.
Per questa vita o per la prossima.
Charlotte Corday
  • Lista dei girondini - Una lista di girondini scritta con graffia elegante:

Philippe A.
Raphael M.
Olivier C.
Vincent M.
Isaak M.
Denis S.
Edouard K.
Nicholas L.
Christophe M.
Emile H.

Bancarella[]

  • Conto dell'Hôtel de la Providence
Viaggiatori!
Alloggiate all'economico Hôtel Providence.
Lenzuola pulite!
  • Dichiarazione del mercante - Mathieu Pinson (mercante): Ho venduto il coltello che ha ucciso Marat a una donna che è entrata nella mia bottega. Stava cercando un albergo, magari voleva nascondersi lì, ma non ricordo il nome.

Bottega[]

  • Dichiarazione di Dominique Bûches - Dominique Bûches (anziano girondino): Non conosco le persone i cui nomi compaiono nella lista dei girondini, ma ho notato che le iniziali dei nomi formano la parola "providence", provvidenza.

Farmacia[]

  • Dichiarazione del farmacista - Gregoire Brousseau (farmacista): Avevo in cura Marat, che era egli stesso un medico capace. Aveva contratto una malattia della pelle quando si nascondeva nelle fogne sotto il palazzo al numero 23 di rue de Touraine.

Fogne[]

  • Cadavere - Il cadavere di un giovane, ucciso con un colpo alla nuca. Stringe in mano una fede nuziale.
  • Lettera di Simmone Evrard - Lettera di Simmone Evrard. La grafia è quasi illeggibile.

"Jean-Paul, mio caro, non resisterò un altro giorno senza di te. Per quanto dovrai ancora nasconderti?
Con amore, Simmone"

Hôtel[]

  • "Vite parallele" di Plutarco - Un libro intitolato "Vite parallele", di Plutarco.
  • Lettera di Charlotte Corday - Lettera scritta da Charlotte Corday e indirizzata ai cittadini francesi.

"Al popolo francese, agli amici della giustizia e della pace.

Per quanto ancora, mia povera Francia, sarai turbata dal caos e dalle divisioni? Troppo a lungo uomini faziosi hanno anteposto la loro ambizione agli interessi del popolo. Perché mai, accecata dalla collera, danneggi te stessa permettendo a questi individui di esercitare la tirannia, causa della tua rovina?

Sbucano fazioni da ogni parte: la Montagna trionfa grazie a crimini e soprusi, mentre mostri sanguinari ci azzannano alla gola tramando odiose cospirazioni. Camminiamo verso la nostra stessa rovina a passi svelti, proprio come ieri camminavamo verso la libertà! Francesi, presto non rimarrà che il solo ricordo della nostra esistenza!

I dipartimenti indignati marciano già su Parigi e il fuoco della discordia e della guerra civile divampa nella nostra bella nazione. Possiamo ancora estinguerlo, ma occorre agire in fretta. Il più vile dei vili, Marat, il cui solo nome basta a evocare il male, sta per cadere sotto i colpi della lama vendicatrice, che scuoterà la Montagna e farà impallidire Danton. Robespierre e gli altri farabutti che siedono sul loro trono insaguinato sono ancora avvolti da una luce che gli dèi presto estingueranno, e allora assisteremo alla caduta rovinosa di chi ha provato a costruire la propria fortuna sulle rovine del popolo vessato!

Francesi! Conoscete i vostri nemici: levatevi in piedi e marciate! Che crolli la Montagna! Solo allora saremo tutti amici e fratelli! Non so cos'abbia in serbo il fato per il governo repubblicano, ma sarebbe un destino assai crudele, il nostro, se dovessimo piegarci al volere di un capo di quella fazione. Francia, la tua pace dipende dall'applicazione delle leggi, ma non le violerò di certo quando ucciderò Marat. Egli, condannato dall'universo, non è protetto dalla legge. Quale tribunale mi giudicherà? Se sono colpevole, lo sono come lo era Ercole quando uccise i mostri!

O patria mia! La tua sventura mi spezza il cuore, perciò ti offrirò la mia stessa vita! Possa io godere in cielo di quella libertà che mi è tanto cara. La mia morte non nuocerà a nessuno e non mi ucciderò seguendo le orme dell'omicida di le Peletier de Saint-Fargeau. Ma finché avrò vita, sarò d'aiuto ai miei concittadini. Quando la mia testa cadrà a Parigi, possa diventare un simbolo per tutti coloro che difendono la giustizia! Possa il mio sangue provocare la caduta della Montagna! Che io sia l'ultima vittima, e che l'universo vendicato riconosca che ho agito in nome dell'umanità! Ma se questo non dovesse accadere, sarò comunque fiera delle mie azioni.

I miei parenti e i miei amici sono innocenti: non ho svelato a nessuno le mie intenzioni. Allego il mio certificato di battesimo, che testimonierà che anche la mano più fragile può compiere una grande impresa se guidata dalla fede. E se non dovessi avere successo, Francesi, per lo meno vi avrò mostrato la strada. Alzatevi e marciate contro il nemico!

Charlotte Corday"

Prigione[]

  • Dichiarazione di Albertine Marat - Albertine Marat (sorella della vittima, non sembra molto addolorata): Marat disapprovava il mio amante e le sue idee rivoluzionarie hanno messo in pericolo l'intera famiglia. (Nota: è un movente sufficiente?)
  • Dichiarazione di Charlotte Corday - Charlotte Corday (stranamente calma): Sono io la colpevole dell'omicido di Marat.
  • Dichiarazione di Jasper Lasalle - Jasper Lasalle: Non mi dispiace affatto che Marat sia morto. Quel mostro ha infangato mio padre in uno dei suoi articoli! (Nota: ha un'aria decisamente emotiva.)
  • Dichiarazione di Simmone Evrard - Simmone Evrard (compagna di Marat, ma non sembra molto addolorata): Da qualche tempo si dedicava solo alla Rivoluzione! Non aveva più tempo per la sua famiglia.
  • Dichiarazione di Theron Brignac - Theron Brignac: I girondini mi avevano mandato a uccidere Marat, ma ci aveva già pensato qualcuno. Non xonosce le persone che compaiono su quella lista, ma andrebbe mostrata ai capi dei girondini che si trovano al numero 39 di rue des Cordeliers.

Strada[]

  • Dichiarazione di Chantalle Naves - Chantalle Naves: Hanno radunato tutti i sospettati e li hanno portati alla prigione di Saint-Germain, vicino all'abbazia. (Nota: una traccia utile.)
  • Dichiarazione di Jacqueline Perel - Jacqueline Perel (vicina della vittima): Ho visto molte donne entrare e uscire dalla casa di Marat.
  • Dichiarazione di Madeline Leclair - Madeline Leclair: Ho sempre sostenuto Marat, la sua morte mi ha sconvolto.

Dialoghi[]

Casa di Marat[]

  • Jacques-Louis David (pittore intenzionato a raffigurare su tela la morte di Marat): Un po' di silenzio! Voglio immortalare la fine di questo eroe del popolo. Devo concentrarmi!

Bancarella[]

  • Mathieu Pinson (venditore di coltelli, pugnali e spade): La scorsa settimana una donna ha comprato quel coltello da noi. Il manico d'ebano lo rende molto costoso, ma lei non badava a spese. Ha chiesto l'indirizzo di un hotel, ma non l'avevo mai sentito.

Bottega[]

  • Dominique Bûches (deputato girondino): Neanch'io riconosco i nomi sulla lista. Ma sarà un caso che le iniziali di quei nomi compongano la parola "providence"?

Farmacia[]

  • Gregoire Brousseau (farmacista di Jean-Paul Marat): Marat era un mio paziente. Lo curavo per una terribile malattia della pelle che aveva contratto mentre si nascondeva nelle fogne. Ti scriverò l'indirizzo se credi di poter trovare indizi sul colpevole. Marat diceva sempre che si sarebbe sacrificato per la sua gente. La sua profezia si è avverata.

Prigione[]

  • Albertine Marat (sorella di jean-Paul Marat): Mentirei se dicessi che mi dispiace. Jean-Paul ha cacciato il mio innamorato! Era così protettivo, e con tutti i nemici che aveva a Parigi vivevo nel terrore!
  • Charlotte Corday (sostenitrice dei girondini): Le prove della mia colpevolezza saranno presto evidenti. L'ho ucciso sperando che la sua morte seminasse il panico tra i fedeli di Marat.
  • Jasper Lasalle (prigioniero del carcere di Saint-Germain): Sono stato io! Il bastardo se l'è voluta! Ha fatto uccidere mio padre! Non era lui il traditore, ma Marat!
  • Simmone Evrard (compagna di Marat, ma non sembra molto addolorata): Era così ossessionata dalla Rivoluzione che ci investiva ogni soldo che aveva. Non mi considerava più. È morto come voleva: da martire!
  • Theron Brignac (prigioniero girondino): Sono andato a casa sua per ucciderlo, ma quando sono arrivato qualcuno lo aveva già ucciso. Visto quello che Marat scriveva, o lui o noi. I nomi su quella lista non mi sembrano di girondini, ma chiedi ai nostri capi. Ti scrivo l'indirizzo, vai lì e mostra la lista.

Strada[]

  • Chantalle Naves (bizzarra spettatrice sulla scena del crimine): Hanno arrestato i sospetti e ora li portano alla prigione di Saint-Germain. Sarà un miracolo se ci arriveranno vivi!
  • Jacqueline Perel (vicina di Jean-Paul Marat): Ho visto tante donne entrare e uscire da là, sembrava gestisse un bordello!
  • Madeline Leclair (sostenitrice dei giacobini e devota seguace di Marat): Che faremo adesso? Lui sì che era un rivoluzionario!

Arno accusa Charlotte Corday dell'omicidio di Marat.

  • Charlotte Corday (sostenitrice dei girondini): Ho ucciso un uomo per salvarne migliaia. Da qui non si torna indietro.

La colpevole viene chiusa in cella.

  • Charlotte Corday (sostenitrice dei girondini): Presto incontrerò l'abbraccio della ghigliottina. Sarà il mio umile sacrificio per il popolo francese.
  • Lapparent (capo della polizia): Non mi ha sorpreso la morte del signor Marat. Quell'uomo aveva molti nemici. Mi sorprende più che sia durato tanto. Scegni pure un'arma.

Conclusione[]

Galleria[]

Ricordi principali
Prologo
La tragedia di Jacques de Molay
Sequenza 1
Ricordi di Versailles - Gli stati generali - Alta società
Sequenza 2
In prigione - Rinascita
Sequenza 3
Addestramento - Confessione - Fin de Siècle
Sequenza 4
Il regno dei mendicanti - Il re è morto
Sequenza 5
L'argentiere - La Halle Aux Blés - Il profeta
Sequenza 6
Il club dei giacobini - Agguato Templare
Sequenza 7
Una timida alleanza - Incontro con Mirabeau - Il confronto - La resistenza
Sequenza 8
La corrispondenza del re - Massacri settembrini
Sequenza 9
La fame - Accaparratori - La fuga
Sequenza 10
Invito a cena - L'esecuzione
Sequenza 11
Il fondo del barile - Il ritorno dell'Assassino - La Bastiglia
Sequenza 12
L'Essere Supremo - La caduta di Robespierre - Il Tempio
Missioni Coop
La marcia delle donne - La catena alimentare - Il complotto austriaco - Persecuzione politica - Il torneo
Cadranno molte teste - Gli arrabbiati - Il sacrificio di Danton - La traslazione di Mirabeau
Attacco ai giacobini - La macchina infernale
Missioni furti
Furti Templari - Razzia nelle catacombe - Il palazzo in festa - Realisti, pistole e denaro
Il paradiso del contrabbando - Storia antica - Deve stare in un museo
Storie di Parigi
Uno straniero alto e moro - Il segreto di Flamel: i monaci - Il segreto di Flamel: Denis Molinier - Il segreto di Flamel: l'elisir
Teste vuote - Statue di cera - Topo di fogna - Al palo! - L'abile fuggiasco - Stroncatura - Ruba la scena - Trucchi diabolici
Il mio regno per una puttana - De Sade in pericolo - Ricatto sadico - Il culto di Baphomet - Il rito di Baphomet
La Bande Noire - Il gigante Iscariotte - Ghigliottina superstar - La cricca dei duellanti - La lega della Rosa Cremisi
Il ritorno della Rosa Cremisi - Tramonto Cremisi - Il fanciullo volante - Le carmelitane - Fermate la stampa!
L'Enciclopedia di Diderot - La desiderata Désirée - La sgomenta Désirée - La lieta Désirée - I gioielli della corona francese
Cappotto speciale - Il deposito in Svizzera - Versi viziosi - Arma il popolo - Missione in rosa - Le costellazioni di Cassini
Il metodo Condorcet - Una passeggiata romantica - Un segnale per Murat - L'opera di Chappe - Corrispondenza preziosa
Costruire un "rasoio automatico" - Alle armi - Marianne torna a casa - Il piccolo principe
Una tartaruga, un serpente e un orso - Furto di arazzi - Le memorie di Cartouche
Missioni Café Théâtre
Esplora il Café Théâtre - Autodafé - Colette - Damigella in pericolo - La collana della regina - Renard la volpe
Missioni club
Briganti sul ponte - La missiva di Marat - Che mangino il fieno! - Il cibo sul tetto che scotta - In mano agli accaparratori
Café Procope - Quel che resta di Roux - L'enigma egizio - Il furbo - Una fine drammatica - L'abito fa la monaca
Lotta all'estorsione - La spia degli Chouan - il funerale di Bara - Morte di un sobillatore - L'Ufficio nero
Il traditore della regina - Infiltrati a palazzo - Consegna speciale - Fumoso, ma robusto
Omicidi misteriosi
Eugène-François Vidocq - Omicidio annunciato - Il barbiere di Siviglia - Morte al bordello - Vendetta ancestrale
Il corpo politico - Un mucchio di ossa - L'omicidio di Jean-Paul Marat - Una cioccolata buona da morire
La mano della scienza - Il guardiano decapitato - La morte di Philibert Aspairt - Il fantasma rosso delle Tuileries
Un taglio netto - Un pizzico di veleno
Enigmi di Nostradamus
Mercurius - Venus - Terra - Mars - Jupiter - Saturnus - Aries - Taurus - Gemini - Cancer - Virgo
Leo - Libra - Scorpio - Sagittarius - Capricornus - Aquarius - Pisces
DLC
Il prigioniero americano - La rivoluzione chimica - Ucciso dalla scienza
Dead Kings
Sequenza 13
Parole sepolte - Il ladro di libri - Un'ombra dal passato - Il ritorno dei morti - Sotto chiave - Una corona di spine
Missione coop e furto
Ultimi riti - Ladri senza scrupoli
Storie di Franciade
Ultime volontà - Nascondiglio reale - La rosa intatta - Gli occhi del re
Omicidi misteriosi
Giustizia cieca - Giustizia per tutti
L'Eredità di Suger
I - Nativitatis et mortis - II - Morbum - III - Diabolus - IV - Natura - V - Crux - VI - Noctis - VII - Dies
Advertisement