Eraicon - AC4.png


L'avvocato del diavolo è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Edward Kenway, rivissuta da un impiegato dell'Abstergo Entertainment nel 2013 attraverso l'Animus Omega.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dopo aver assaltato un vascello del marina inglese, Edward Thatch si trova inchiodato dalle giubbe rosse a Mariguana Island. In suo aiuto interviene Edward Kenway, che lo aiuta a catturare il galeone.

Dialoghi[modifica | modifica sorgente]

Edward Kenway ormeggia la Jackdaw accanto alla Benjamin, la nave di Benjamin Hornigold. Quest'ultimo è impegnato nelle riparazioni della sua goletta.

  • Edward: Cosa diavolo è successo qui? Vi hanno attaccato?
  • Hornigold: Al contrario. È stato Barbanera a colpire per primo! Ha sparato contro un vascello inglese, quell'idiota!
  • Edward: Perché diavolo l'ha fatto?!
  • Hornigold: Stava cercando delle medicine. Ha agito da imbecille!
  • Edward: Lo riporto a casa.
  • Hornigold: Lascia perdere! Questa volta se l'è proprio cercata.

Edward e Adéwalé osservano un relitto.

Edward si mette al timone della Jackdaw e si allontana in cerca di Thatch. Poco dopo, il suo quartiermastro, Adéwalé, nota delle travi di legno distrutte.

  • Adéwalé: Capitano, là c'è un relitto. Roba recente.
  • Edward: Lo vedo. Speriamo che Thatch non faccia quella fine.

Proseguendo, notano altri resti di nave.

  • Adéwalé: Ecco un altro relitto, capitano. Qualcosa non quadra.
  • Edward: Già. Tieni gli occhi aperti.

La Jackdaw giunse nei pressi di Mariguana Island.

  • Edward: Diavolo! Ci sta sfuggendo tutto di mano.
  • Adéwalé: Una dozzina di casse di medicine si può sempre trovare.
  • Edward: Non parlo di questo. Ma di Thatch e Hornigold e della loro assurda rivalità! Non la avverti?
  • Adéwalé: Entrambi sono uomini di buon cuore. Vogliono solo il bene di Nassau.
  • Edward: Ma questa è la rotta giusta? Salvare una città... di disperati? Noi non siamo fatti per governare. Noi rubiamo, spendiamo, viviamo felici ovunque andiamo.
  • Adéwalé: Che cosa ti frulla in testa?
  • Edward: La risposta è l'oro e il potere. Se troviamo l'Osservatorio, avremo il denaro per comprare l'intera Inghilterra! E magari potremmo dare ordini ai re e agli imperatori, come fanno loro adesso.
  • Adèwalé: Tutte chiacchiere capitano. Ma pensi alla tua ciurma, o solo a te?
  • Edward: Voglio il meglio per tutti loro, Adé certo. Ma così non va! Sto solo girando a vuoto!

Scrutando Mariguana Island con il cannocchiale, Edward nota la Queen Anne's Revenge ancorata sulla spiaggia.

  • Edward: Adé. Guarda là!
  • Adéwalè: È lei capitano! La Queen Anne's Revenge. Ed è messa male.
  • Edward: Non possiamo votare ora. Thatch è nei guai!
  • Adèwalé: La ciurma capirà.
    (Alla ciurma) Tutti ai posti, gente! Ci gettiamo nella mischia!

Edward ormeggia la nave lungo la spiaggia.

  • Edward: Thatch è circondato. Io vado a riva.
  • Adéwalé: Tengo la Jackdaw in zona.

Edward si avvia verso la spiaggia, dove viene invocato da Stede Bonnet.

  • Bonnet: Oddio! Mi serve aiuto! Edward! Presto!
  • Edward: Restate lì, Bonnet! Ora alzate le braccia, e schiena al mare!

Edward combatte le giubbe rosse sulla spiaggia.

Edward inizia a combattere contro i soldati, riprendendo Thatch per il suo comportamento.

  • Edward: Sei in una montagna di guai, Thatch!
  • Thatch: Sì, ma per una nobile causa!
  • Edward: Medicine, voglio sperare!
  • Thatch: Già. C'è un galeone qui. Se liquidiamo questi tizi alla svelta, possiamo catturarlo.

Mentre combatte, Thatch inizia a sgridare Stede Bonnet per la sua codardia.

  • Thatch: Quei libri che avete letto vi hanno preparato a tutto questo, signor Bonnet?
  • Bonnet: Non direi proprio, no.
  • Thatch: Per forza! Si impara assai più facendo che leggendo! Ricordatelo bene.

Uccisi tutti i soldati, i pirati si riuniscono al molo.

  • Edward: Non vai mai per il sottile, vero Thatch?
  • Thatch: Le leggende non nascono mai del nulla!
  • Bonnet: Ah. Signori il galeone è riapparso!

Bonnet indica una grossa imbarcazione coperta da un banco di nebbia.

  • Edward: All'erta!
  • Thatch: Tutti alla nave, svelti come il lampo! Non ci sfuggirà stavolta.
  • Bonnet: Oh, questo è troppo!

Il gruppo sale sulla Queen Anne's Revenge.

  • Thatch: Ti riporterò alla tua Jackdaw quando le acque si calmeranno. Ma ora, mi serve un timoniere.
  • Edward: Agli ordini.
  • Thatch: (Alla ciurma) Vele spiegate!
    (Ad Edward) Punta dritto su quella dannata nave, avremo le nostre medicine in un baleno!

La Queen Anne's Revenge sperona il galeone nemico.

Dopo una breve battaglia, Edward riesce a disalberare la nave.

  • Thatch: Restagli addosso, Kenway!
  • Marinaio 1: La polvere è scarsa, capitano!
  • Marinaio 2: Maledizione! E il galeone è ancora sano.
  • Edward: Vedo il diavolo di cui mi parlavi, Thatch.
  • Thatch: Gli avrei fatto vedere un angelo, se ci avessero preso. Non si torna indietro, ormai! Sfonda il bastardo! Con tutta la forza che hai.

La Queen Anne's Revenge sperona il galeone nemico. Successivamente Edward e la ciurma di Barbanera abbordano l'imbarcazione.

  • Thatch: Sta affondando, gente! Mandateli all'inferno.
    (Ad Edward) Trova il capitano e finiamola qui, Kenway!
    (Ai soldati inglesi) Che io sia dannato se avrò pietà di voi!

Thatch parla al capitano.

Edward uccide il capitano della nave, lasciandolo in balia di Thatch.

  • Thatch: Non mi piace uccidere, capitano. E se vi foste arresi, ora non colereste a picco.[1]
  • Capitano: Chiudi la bocca, maledetto! Ti appenderanno alla forca, proprio come quelli di Boston!
  • Thatch: Il re ha offerto il perdono.

Il capitano muore, e Thatch viene raggiunto da un suo marinaio.

  • Hands: Capitano, abbiamo il controllato il carico. Nulla di grosso. Ma ci sono medicone con scritto "Charles-Towne" sopra.

Thatch apre la cassa di farmaci.

  • Thatch: Grazie, signor Hands.

Edward e Barbanera si mettono a bordo-nave.

  • Edward: Non possiamo rifornire Nassau confidando solo nella fortuna. Dobbiamo fare bottino a Charles-Towne.

Bonnet reclama l'attenzione dalla Queen Anne's Revenge.

  • Bonnet: Ehilà! A... Abbiamo vinto? Forse non sono fatto per le fatiche che affrontano ogni giorno i pirati in mare.
  • Thatch: (Ad Edward) Ci vediamo a Charles-Towne. Un mese da oggi.

Risultato[modifica | modifica sorgente]

Edward e Thatch rubano farmaci da un vascello inglese, scoprendo di poterne ottenere altri a Charles-Towne.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. Testo originale: And if you'd taken quarter, you'd not be seeping now. - Traduzione ufficiale: E se ci aveste abbordato, ora non colereste a picco.
'Ricordi principali
Sequenza 1: Prologo
Edward Kenway
Sequenza 2: Terra di Spagna
La vivace Avana - E il mio zucchero? - Il signor Walpole, giusto? - Un uomo chiamato Saggio
Quel che mi spetta - La flotta del tesoro
Sequenza 3: La repubblica dei pirati
Capitano alle prime armi - Personale cercansi - Bottini e saccheggi - Sventola la bandiera nera
La canna da zucchero e i suoi frutti - Difese solide - Un pazzo
Sequenza 4: Ricompensa
Il vecchio covo - Nulla è reale... - Il segreto sepolto del Saggio - Sconfitti e in minoranza
Sequenza 5: Ragioni mal comprese
I forti - Un uomo d'affari - Senza uomini
Sequenza 6: Sabbie mobili
Medicine sommerse - L'avvocato del diavolo - L'assedio di Charles-Towne
Sequenza 7: L'invasione inglese
Chiediamo udienza - Il complotto delle polveri - Chi obbedisce al commodoro? - Il brulotto
Sequenza 8: Nessun rimpianto
Perché andarci piano? - Bastardi vanagloriosi - Alla deriva
Sequenza 9: Acque torbide
Pensa che sorpresa - La fiducia va meritata
Sequenza 10: Valutazioni errate
La scommessa di Black Bart - Morte e distruzione - L'Osservatorio
Sequenza 11: A fondo
Soffrire senza morire - Delirio - ...Tutto è lecito
Sequenza 12: L'aquila e l'uccellino
Non più governatore - Sfortuna reale - Sangue nero - In frantumi
Sequenza 13: Epilogo
La fine - Notevole, Mastro Kenway!
Caccia ai Templari
Opía Apito
L'Assassina Taìno - Navi Templari - Il braccio destro - Sulle tracce di Lucia Márquez
Rhona Dinsmore
Rifugio sotto attacco - Un ladro al mercato - Prova di forza - La fine di Flint
Antó
L'Assassino Maroon - Reclutare i Maroon - Sotto attacco - L'inganno del comandante
Vance Travers
Fratello, dove sei? - L'altro fratello - La pena di Upton - Regina dei pirati, re degli sciocchi
Contratti di assassinio
Il padrone della piantagione - Il posto di guardia - I mercanti di schiavi - Il giudice - I trafficanti di armi - Il capitano inglese
Falò sulla spiaggia - Un carico di polveri - Il comandante spagnolo - Mercante senza licenza - Basta tasse
Una fuga disastrosa - Il capitano pirata - I fuorilegge - Predatori di tombe - Un ultimo bicchiere - Naufragio - Il fratello indegno
I cacciatori - Il disertore - Fratelli coltelli - Il temuto pirata - La spedizione - Il padrone degli schiavi - Affari da schiavisti
L'informatore - Il cacciatore di tesori - Affari loschi - Il nascondiglio del contrabbandiere - Il covo del fuorilegge
Missioni navali
Occhio per occhio - La legge dell'oceano - Molestie spagnole - Alla deriva - Seta sull'acqua - Contrabbando
Scorta privata - Giustizia cieca - La realtà della guerra - Caccia grossa - Documenti, prego - Resistere alla tempesta
Covo del contrabbandiere - Una faccenda personale - L'ultimo contratto
DLC
Aveline
Il campo dei ribelli - Il forte - La torre
Grido di libertà
La quiete prima della tempesta - Un nemico comune - Il primo passo - Una nave tutta sua - Il velo squarciato
Una ricerca scientifica - Piantare semi - A fondo con la nave - La fine di de Fayet
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.