Eraicon - AC3.pngEraicon - AC4.pngEraicon - Rogue.png


I Caraibi.

Le Indie Occidentali, noti anche come i Caraibi, sono una regione costituita dal Mar dei Caraibi, dalle sue isole e dalle coste circostanti. I Caraibi si trovano a sud-est del continente del Nord America, a est dell'America centrale e a nord del Sud America. Le Indie Occidentali furono colonizzate dagli inglesi, spagnoli, francesi, portoghesi, olandesi e persino dai danesi e svedesi.

Le sue isole più grandi sono Cuba, Haiti e Giamaica, tuttavia, ci sono innumerevoli isole più piccole sparse per il mare. Come tale, c'erano diverse rotte di spedizione in tutta la regione, con centinaia di navi che le utilizzavano. La Royal Navy, la Armada Española, la Marine nationale e la Marinha de Guerra Portuguesa navigarono su queste acque, proteggendo navi mercantili e occasionalmente combattendo a vicenda.

La Armada Española e la Royal Navy stabilirono molti forti per proteggere le proprie acque dalle navi nemiche, così come dai pirati. Questi forti navali furono conquistati dal pirata e Assassino Edward Kenway e nel 1735 molti furono abbandonati e rovinati.

Durante il tardo XVII e XVIII secolo, al culmine dell'Età d'oro della pirateria, le isole e i mari dei Caraibi ospitarono numerose bande di pirati, tra cui Edward Kenway.

Le isole erano protette da un gruppo di Assassini con sede a Tulum, nella penisola dello Yucatán. Più tardi, si trasferirono sull'isola di Great Inagua. Al contrario, c'era anche una forte presenza templare nella regione, che operava principalmente da L'Avana, a Cuba.

Era anche uno dei tanti luoghi in cui si verificò la guerra franco-indiana tra la flotta britannica e francese e i loro alleati.

Fonti[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.