Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki

Incontro con Mirabeau è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Arno Dorian, rivissuta da un Iniziato nel 2014 attraverso il sistema Helix dell'Animus.

Descrizione[]

Arno Dorian, dopo aver scoperto che François-Thomas Germain è il vero responsabile della morte di François de la Serre, incontra Élise a casa di Mirabeau.

Dialoghi[]

Arno arriva a casa di Mirabeau.

Entrando nella stanza del Mentore, Arno vede il corpo di Mirabeau e, al suo capezzale, Élise.

  • Arno: Élise? Élise? Ma che cosa?
  • Élise: L'ho trovato così. Io non...
  • Arno: Certo che no! Ma devo avvertire il Consiglio immediatamente. Sapranno che fare.
  • Élise: No! Loro non si fidano di me. Mi sospetteranno, poco ma sicuro.
  • Arno: Hai ragione. Sì, hai ragione.
  • Élise: Che cosa facciamo?
  • Arno: Scopriamo cos'è successo.

Arno interroga Élise.

  • Arno: Non hai visto nessuno al tuo arrivo?
  • Élise: Il maggiordomo. Mi ha aperto, ma non è salito di sopra.
  • Arno: Ma era qui prima di te. Hai visto altri domestici?
  • Élise: No. Nessun altro.

Arno indaga vicino al letto di Mirabeau e trova sotto un cuscino la spilla, che contraddistingue i Templari fedeli a Germain, la stessa che ha ucciso de la Serre.

  • Élise: Che cos'è?
  • Arno: È... l'arma che ucciso tuo padre.
  • Élise: La possiedono solo i Templari.
  • Arno: Che ci fa qui?
  • Élise: Completa il quadro.

Arno ispeziona l'armadietto, da cui cade una coppa, che esamina.

  • Arno: Veleno.
  • Élise: Fammi vedere.

Arno porge la coppa a Élise; quest'ultima la esamina con attenzione.

  • Élise: Aconito. Difficile notarlo, se non sai cosa cercare.
  • Arno: Popolare tra i Templari, eh?
  • Élise: Come tra chi vuole restare impunito. Però sì.

Arno parla nuovamente con Élise.

  • Arno: Parlami di questo aconito.
  • Élise: Credevo che un Assassino come te fosse esperto dell'argomento.
  • Arno: Preferiamo la datura.
  • Élise: Vedi, l'aconito è quasi impossibile da individuare e il suo effetto somiglia a un infarto. È perfetto per liberarsi di qualcuno sena farne un martire.
  • Arno: E come si può fare per procurarselo?
  • Élise: L'aconito cresce in qualsiasi giardino, ma perché la morte sia così rapida prima deve essere lavorato.
  • Arno: Oppure acquistato da uno speziale.

Arno trova un fazzoletto per terra.

  • Arno: Un fazzoletto.

Lo esamina con attenzione.

  • Arno: Un fazzoletto da donna.
  • Élise: Be'. Possiamo sospettare di tutte le nobildonne di Parigi, allora.
  • Arno: Forse un domestico lo riconoscerà.

Arno controlla la porta della stanza.

  • Arno: Non sembra forzata.
  • Élise: Quindi gli ha aperto lui.
  • Arno: Un ospite, forse. O un servo.

Arno esce dalla stanza e va ad interrogare il maggiordomo di Mirabeau.

  • Maggiordomo: Signore.
  • Arno: Sei qui da stamattina?
  • Maggiordomo: No, signore. Dalle quattro, per seguire la consegna del vino.
  • Arno: È venuto qualcuno da allora?
  • Maggiordomo: Solo la signorina dai capelli rossi, signore. È salita nello studio del padrone.
  • Arno: E tu non sei salito di sopra?
  • Maggiordomo: La consegna del vino è impegnativa, signore.
  • Arno: Capisco. Ti ringrazio.

Arno parla nuovamente con il maggiordomo chiedendogli del fazzoletto.

  • Maggiordomo: Signore.
  • Arno: Riconosci questo fazzoletto?
  • Maggiordomo: Hm? Oh, sì, signore. È di Émilie.
  • Arno: Émilie?
  • Maggiordomo: La cameriera. Ha risparmiato la paga di un mese intero per comprarlo. Per sentirsi una dama, così dice.
  • Arno: E dov'è Émilie ora?
  • Maggiordomo: Al mercato.
  • Arno: Grazie.
  • Maggiordomo: Dovere.
  • Arno: Resta qui, avrò altre domande da farti.
  • Maggiordomo: Certo, signore.

Arno raggiunge il mercato, dove parla con Émilie.

  • Arno: C'è stato qualche visitatore, oggi?
  • Émilie: Credo di sì. Il signor Quemar aveva un appuntamento, oggi. Penso sia arrivato mentre ritiravo il bucato dalla signora Duvall.
  • Arno: Grazie. Siete stata d'aiuto.

Arno decide di accusare Émilie.

  • Arno: Perché hai ucciso il signor Mirabeau?
  • Émilie: Cosa?
  • Arno: Hai avvelenato il vino. Ora dimmi perché.
  • Émilie: Se è una specie di scherzo, signore, non è divertente! Io lo rispettavo! E poi, non ho certo la chiave della cantina. L'hanno solo lui e il maggiordomo.
  • Arno: Chiedo scusa. Mi sbagliavo.
  • Émilie: Vi ho detto tutto ciò che so.

Arno accusa il maggiordomo dell'omicidio.

  • Maggiordomo: Signore?
  • Arno: Il tuo padrone è morto.
  • Maggiordomo: Cosa?
  • Arno: Avvelenato. Ma immagino che tu lo sappia già.
  • Maggiordomo: Veleno? Ma come osate! Servo la famiglia Mirabeau da due generazioni! Il conte in persona mi ha chiesto di lavorare per lui a Parigi! E avete l'ardire... l'ardire di accusarmi di averlo ucciso? E per quale ragione, poi? Perché non mi bastava una paga doppia di quella normale? Per invidia verso il maggiore statista vivente? O per vendicarmi dell'uomo che ha pagato le cure di mia figlia malata di cimurro?
  • Arno: Forse mi sono sbagliato. Scusate.
  • Maggiordomo: Volete aggiungere altro?

Arno accusa Élise dell'omicidio.

  • Arno: Veleno templare, lo spillone... tutto quadra.
  • Élise: Bravo, hai capito tutto. Sono talmente furba da avere ucciso il solo Assassino che non mi voleva vedere morta, e poi sono rimasta per farmi scoprire.
  • Arno: Non era certo l'unico.
  • Élise: Hai ragione, scusa. Ma sai che non sono stata io.
  • Arno: Io ti credo. La Confraternita però...
  • Élise: Allora troviamo il colpevole prima che se ne accorgano.
    Non risolveremo questo mistero restando qui.

Arno esamina l'agenda di Mirabeau.

  • Arno: Sembra che aspettasse una visita.
  • Élise: Chi?
  • Arno: Il maestro Quemar.

Arno si dirige dunque verso la base degli Assassini a parlare con Quemar. Lo raggiunge lungo uno dei corridoi della sala del Consiglio.

  • Quemar: Ah, caro Dorian. Che posso fare per te?
  • Arno: Mirabeau è morto.
  • Quemar: Morto?
  • Arno: Ucciso.
  • Quemar: Sapevo che questa tregua sarebbe finita male. Devo convocare il resto del Consiglio per discuterne.
  • Arno: Élise non c'entra niente! Lo giuro sulla mia vita. Ti prego, dammi un altro po' di tempo. Troverò il colpevole!
  • Quemar: Va bene, ti concedo fino a domattina. Non oltre.
  • Arno: Mirabeau è stato ucciso con l'aconito.
  • Quemar: Aconito! Non serve che ti dica che è il veleno prediletto dai Templari.
  • Arno: Esatto. Dove si acquista aconito in così alte concentrazioni?
  • Quemar: I medici lo prescrivono in forma diluita. Io stesso ne assumo la tintura per il cuore. Ovviamente ci sono regole molto severe, ma conosco uno speziale nel Marais che non si lascia certo scoraggiare dai divieti.
  • Arno: Grazie.

Arno accusa Quemar dell'omicidio. Arno esamina l'agenda di Mirabeau.

  • Quemar: Ebbene?
  • Arno: Tu eri atteso da Mirabeau. L'hai contestato pubblicamente im molte occasioni. E sai come uccidere un uomo.
  • Quemar: Ho anche una gotta che in alcuni giorni non mi permette di alzarmi e col tempo sto diventando sempre più cieco. Per non parlare delle decine di Assassini che possono confermare che sono stato qui fin dall'alba.
  • Arno: Scusami, non volevo dire che...
  • Quemar: No, tu mi accusavi, e in modo maldestro. Ora non perdere tempo che ti è stato concesso e trova il vero colpevole.
  • Arno: Sì, signore.

Arno abbandona la base degli Assassini e raggiunge lo speziale nel Marais, dove viene raggiunto anche da Élise.

  • Élise: Pensavo ti servisse aiuto.
  • Arno: So affrontarlo un farmacista.

Arno entra nel negozio, ma lo speziale appena lo vede scappa.

  • Arno: Buonasera. Posso farvi qualche...
  • Speziale: Merda! Non di nuovo!

Lo speziale si dilegua nei sotterranei.

  • Élise: Bella mossa.
  • Arno: Fermo! Accidenti, torna qui!

Arno lo insegue.

  • Arno: Rallenta! Fermo!
    Soltanto qualche domanda.
  • Speziale: Non toccarmi!
    Stai indietro, animale!

Arno raggiunge e blocca lo speziale con una stretta morsa sul collo.

  • Speziale: Pietà! Non ho detto niente! Ho fatto come volevate!
  • Arno: Ma di che stai parlando?
  • Speziale: Tu eri con quell'altro, vero? L'incappucciato.
  • Arno: Parlami di "quell'altro". Chi è?
  • Speziale: Non lo so! Il volto era coperto. Mi avrebbe ucciso se non gli avessi dato il veleno. Non ho fatto domande. Ne tengo una piccola quantità in magazzino. Se l'è portato via e mi ha detto dove lasciare la seconda dose.
  • Arno: Seconda dose?

Lo speziale gli porge il foglio con le istruzioni.

  • Speziale: Ecco. Non so altro, lo giuro!

Arno lascia andare lo speziale.

  • Arno: Allora vai. Sarà solo una bella storia del terrore per i tuoi nipotini.

Arno viene raggiunto Élise.

  • Élise: Ebbene?
  • Arno: Avevi ragione. Ha dato il veleno all'uomo misterioso. E ha detto che portava un cappuccio. Come il mio.
  • Élise: Bene. La trama del libro si infittisce.
  • Arno: Se c'è un traditore all'interno...
  • Élise: Questo spiega il tentativo di incastrare me.

Arno porge il foglietto a Élise.

  • Arno: Ecco. È qui che lo speziale ha portato la merce.
  • Élise: Che aspettiamo?

I due iniziano a dirigersi verso il luogo indicato dal recapito.

Risultato[]

Arno indagando riesce a trovare una pista per scoprire il vero assassino di Mirabeau.

Ricordi principali
Prologo
La tragedia di Jacques de Molay
Sequenza 1
Ricordi di Versailles - Gli stati generali - Alta società
Sequenza 2
In prigione - Rinascita
Sequenza 3
Addestramento - Confessione - Fin de Siècle
Sequenza 4
Il regno dei mendicanti - Il re è morto
Sequenza 5
L'argentiere - La Halle Aux Blés - Il profeta
Sequenza 6
Il club dei giacobini - Agguato Templare
Sequenza 7
Una timida alleanza - Incontro con Mirabeau - Il confronto - La resistenza
Sequenza 8
La corrispondenza del re - Massacri settembrini
Sequenza 9
La fame - Accaparratori - La fuga
Sequenza 10
Invito a cena - L'esecuzione
Sequenza 11
Il fondo del barile - Il ritorno dell'Assassino - La Bastiglia
Sequenza 12
L'Essere Supremo - La caduta di Robespierre - Il Tempio
Missioni Coop
La marcia delle donne - La catena alimentare - Il complotto austriaco - Persecuzione politica - Il torneo
Cadranno molte teste - Gli arrabbiati - Il sacrificio di Danton - La traslazione di Mirabeau
Attacco ai giacobini - La macchina infernale
Missioni furti
Furti Templari - Razzia nelle catacombe - Il palazzo in festa - Realisti, pistole e denaro
Il paradiso del contrabbando - Storia antica - Deve stare in un museo
Storie di Parigi
Uno straniero alto e moro - Il segreto di Flamel: i monaci - Il segreto di Flamel: Denis Molinier - Il segreto di Flamel: l'elisir
Teste vuote - Statue di cera - Topo di fogna - Al palo! - L'abile fuggiasco - Stroncatura - Ruba la scena - Trucchi diabolici
Il mio regno per una puttana - De Sade in pericolo - Ricatto sadico - Il culto di Baphomet - Il rito di Baphomet
La Bande Noire - Il gigante Iscariotte - Ghigliottina superstar - La cricca dei duellanti - La lega della Rosa Cremisi
Il ritorno della Rosa Cremisi - Tramonto Cremisi - Il fanciullo volante - Le carmelitane - Fermate la stampa!
L'Enciclopedia di Diderot - La desiderata Désirée - La sgomenta Désirée - La lieta Désirée - I gioielli della corona francese
Cappotto speciale - Il deposito in Svizzera - Versi viziosi - Arma il popolo - Missione in rosa - Le costellazioni di Cassini
Il metodo Condorcet - Una passeggiata romantica - Un segnale per Murat - L'opera di Chappe - Corrispondenza preziosa
Costruire un "rasoio automatico" - Alle armi - Marianne torna a casa - Il piccolo principe
Una tartaruga, un serpente e un orso - Furto di arazzi - Le memorie di Cartouche
Missioni Café Théâtre
Esplora il Café Théâtre - Autodafé - Colette - Damigella in pericolo - La collana della regina - Renard la volpe
Missioni club
Briganti sul ponte - La missiva di Marat - Che mangino il fieno! - Il cibo sul tetto che scotta - In mano agli accaparratori
Café Procope - Quel che resta di Roux - L'enigma egizio - Il furbo - Una fine drammatica - L'abito fa la monaca
Lotta all'estorsione - La spia degli Chouan - il funerale di Bara - Morte di un sobillatore - L'Ufficio nero
Il traditore della regina - Infiltrati a palazzo - Consegna speciale - Fumoso, ma robusto
Omicidi misteriosi
Eugène-François Vidocq - Omicidio annunciato - Il barbiere di Siviglia - Morte al bordello - Vendetta ancestrale
Il corpo politico - Un mucchio di ossa - L'omicidio di Jean-Paul Marat - Una cioccolata buona da morire
La mano della scienza - Il guardiano decapitato - La morte di Philibert Aspairt - Il fantasma rosso delle Tuileries
Un taglio netto - Un pizzico di veleno
Enigmi di Nostradamus
Mercurius - Venus - Terra - Mars - Jupiter - Saturnus - Aries - Taurus - Gemini - Cancer - Virgo
Leo - Libra - Scorpio - Sagittarius - Capricornus - Aquarius - Pisces
DLC
Il prigioniero americano - La rivoluzione chimica - Ucciso dalla scienza
Dead Kings
Sequenza 13
Parole sepolte - Il ladro di libri - Un'ombra dal passato - Il ritorno dei morti - Sotto chiave - Una corona di spine
Missione coop e furto
Ultimi riti - Ladri senza scrupoli
Storie di Franciade
Ultime volontà - Nascondiglio reale - La rosa intatta - Gli occhi del re
Omicidi misteriosi
Giustizia cieca - Giustizia per tutti
L'Eredità di Suger
I - Nativitatis et mortis - II - Morbum - III - Diabolus - IV - Natura - V - Crux - VI - Noctis - VII - Dies
Advertisement