Eraicon - AC4.png


Il primo passo è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Adéwalé, rivissuta da un impiegato dell'Abstergo Entertainment nel 2013 attraverso l'Animus Omega.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Adéwalé, sotto il consiglio di Bastienne Josèphe, si reca al covo dei maroon di Santo Domingo. Dopo aver sventato un assalto francese a loro diretto, l'Assassino stringe un alleanza con il loro leader: Augustin Dieufort.

Dialoghi[modifica | modifica sorgente]

Adéwalé si infiltra in una piantagione, così da rintracciare il contatto di Bastienne. Una volta dentro sente una schiava cantare una work song.

  • Adéwalé: Conosco questa melodia.

L'Assassino si avvicina alla donna e le sussurra la frase in codice dettagli da Bastienne poco prima.

  • Adéwalé: Si li pas dodo crab' la va manger. (Se non dormi il granchio ti mangerà.)
  • Schiava: L'uomo che cerchi è laggiù.
  • Adéwalé: Grazie, sorella.

Adéwalé giunge al covo dei maroon, che scopre essere sotto attacco da parte degli schiavisti francesi. Tra gli scontri distingue un maroon alle prese con uno schiavista armato di spada.

  • Maroon: Ora la paghi!

Il maroon muore, mentre i superstiti vengono catturati. Una volta uccisi tutti gli schiavisti, Adéwalé libera il leader maroon, Augustine Dieufort.

  • Augustin: Non devono... scappare! Al fiume! Presto, prima che portino altri nemici. (Non siamo ancora al sicuro).

Adéwalé esegue una corsa acrobatica lungo i crepacci del fiume, seguendo l'ultimo gruppo di schiavisti rimasti.

  • Schiavista 1: Che cos'è?!
  • Schiavista 2: Non lo so. Non l'hai colpito?
  • Schiavista 3: Rema, forza!
  • Schiavista 1: Presto, idiota!
  • Schiavista 2: Non so andare più veloce!
  • Schiavista 3: Non startene lì, sparagli! Sparagli!

Adéwalé affronta gli schiavisti.

Il primo schiavista spara un colpo di spingarda, mancando però l'Assassino. Infine Adéwalé riesce ad uccidere i tre ed a tornare da Dieufort, illeso.

  • Adéwalé: Augustine Dieufort?

L'Assassino gli consegna la lettera di Bastienne.

  • Augustin: (La gente parla senza agire, Dio agisce senza parlare.) Il governatore francese è infido. Bastienne ci aiuta come può, ma l'indipendenza dei Maroon è lontana.

Augustine si inchina di fronte al corpo senza vita di un maroon.

  • Augustin: Sempre più.

Adèwalè parla con Augustin Dieufort riguardo alla resistenza.

Dopo una fulminea riflessione, si rivolge ad Adèwalé.

  • Augustin: Un guerriero come te è prezioso per la causa.
  • Adéwalé: Ti ringrazio, ma servo un'altra Confraternita, a cui debbo fare ritorno appena potrò.
  • Augustine: Ma solo gli spiriti sanno quando accadrà. Intanto ho un rifugio e armi da condividere.
  • Adéwalé: Potremmo allearci per un po' di tempo. Che ti serve?
  • Augustin: Reclute. Schiavi liberati. I guerrieri possono unirsi a me, mentre gli altri danno vita ad una vera e propria comunità. (Poco a poco, l'uccello costruisce il nido).
  • Adéwalé: Credo di poterti aiutare, per un po'.
  • Augustin: (Ogni cosa ha un prezzo). Verrai ricompensato per ogni aiuto che mi fornirai.

Rovistando tra i cadaveri nemici, Augustine trova una spingarda, che subito dona ad Adéwalé.

  • Augustin: Meglio muoversi. C'è molto da fare.

Adéwalé lascia il covo dei Maroon dirigendosi vero Port-au-Prince, con l'obiettivo di liberare quanti più schiavi possibile.

Risultato[modifica | modifica sorgente]

Adéwalé stringe un'alleanza con la resistenza maroon di Santo Domingo.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Il primo passo 1.png
Il primo passo 2.png
Il primo passo 3.png
Il primo passo 4.png
Il primo passo 8.png
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.