FANDOM


Eraicon-Origins



Hepzefa ( ? - Siwa, 47 a.C.) è stato il migliore amico di Bayek e servì come medjay nell'oasi di Siwa, soprattutto dopo la partenza del suo amico.

Biografia

Medjay di Siwa

Nel 49 a.C., il figlio di Bayek, Khemu, venne ucciso da alcuni membri dell'Ordine degli Antichi, che cercavano un modo di entrare alla cripta sotto il Tempio di Amon ma senza successo. A causa di ciò sia Bayek e Aya partirono per uccidere coloro che fecero parte all'assassinio del loro figlio e vendicarlo. Bayek, quindi lasciò il suo posto da protettore dell'oasi al suo amico Hepzefa.

Un anno dopo scoprì che il suo amico ritornava a Siwa e viaggiò per accoglierlo. Tuttavia all'arrivo in una rovina del Antico Regno, gli venne tesa un'imboscata da parte dei soldati Ipato, la guardia del corpo di un membro dell'Ordine degli Antichi ucciso da Bayek. Riuscì a resistere fino all'arrivo di Bayek che lo aiutò a vincere lo scontro. Riunitosi dopo un anno Hepzefa accompagnò il suo amico a Siwa raccontadogli cosa è cambiato sopratutto dopo l'arrivo di Medunamun, membro dell'Ordine degli Antichi conosciuto come Ibis e prossimo obiettivo di Bayek.

Arrivati a casa cercò di convincere il suo amico di riposare prima di assassinare l'Ibis e ci riuscì soltanto con l'aiuto di Rabiah, vecchia amica della famiglia di Bayek. Finito il riposo, Hepzefa incontrò Bayek fuori dalla sua casa e gli diede un nuovo arco e dei manichini con cui allenarsi ma vennero interrotti da una donna che li avvertì che delle guardie stavano cercando Hepzefa. Nascosti dietro un albero appresero dalle guardie mentre li cercarono che indagavano sulla morte del nomarca Rudjek, membro dell'Ordine ucciso da Bayek. Con la paura che le guardie bruciassero la casa Hepzefa chiese aiuto a Bayek che li eliminò.

Hepzefa portò Bayek al secondo piano dove gli mostrò alcuni papiri che parlano dei vari problemi che ci sono al villaggio a causa delle guardie tolemaiche. Lo informò anche sul problema di Medunamun, che si circondava di tante guardie e le migliori che disponeva, quindi, aveva bisogno di armature e armi migliori, che avrebbe potuto ottenere con l'aiuto di Benipe, il fabbro del villaggio e con Senu, l'aquila di Bayek.

Dopo aver assassinato Medunamun, nel Tempio di Amon, Bayek ritornò da Hepzefa informandolo che sarebbe partito presto per Alessandria raggiungendo in questo modo Aya. Hepzefa gli disse che Aya era andata da suo cugino, Fano il Giovane, nella Biblioteca d'Alessandria e Serapide. Quando si dissero addio Hepzefa scherzosamente gli chiese di fare qualcosa per la barba che gli era cresciuta.

Morte

Nel 47 a.C., Flavio Metello e Lucio Settimio, membri dell'Ordine degli Antichi, riuscirono ad entrare nella cripta sotto il Tempio grazie al Bastone di Alessandro e il Frutto dell'Eden. Hepzefa cercò di fermarli combattendoli ma venne sconfitto e ucciso. Quando Bayek e Aya entrarono nella cripta trovarono il suo corpo e prima di partire portarono il suo corpo alla Montagna dei Morti, dove fu mummificato e sepolto. Durante il funerale, Rabiah diede la spada personale di Hepzefa a Bayek.

Curiosità

  • Come tutti gli NPC, Hepzefa ha i suoi compiti quotidiani, come mantenere la sua casa, pulire le stalle, tagliare la legna e leggere lettere.
  • In qualsiasi momento del gioco puoi tornare da Hepzefa e informarlo, tra una missione e l'altra, di ciò che ha scoperto Bayek durante la sua caccia ai membri dell'Ordine degli Antichi.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.