Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
Eraicon - Personaggi.pngEraicon - Assassini.pngEraicon - Altair's Chronicles.png


Hamid è stato un mercante di tappeti ed il Rafiq della città di Tiro nel 1190, servendo il ramo levantino della Confraternita degli Assassini.

Biografia[]

Nel 1190, Hamid venne cercato dal suo confratello Altaïr Ibn-La'Ahad, dato che a Tiro si trovava la seconda chiave per accedere al tempio del Deserto. Lì, infatti si trovava un'ospedale sotto il controllo dei Templari. Altaïr chiese ad Hamid un modo per entrare all'ospedale, dove Fajera gli disse che avrebbe potuto incontrare un vecchio che era stato al tempio del Deserto

Hamid lo informò che l'ospedale era gestito dal Templare Roland Napule e che stava ricevendo una grande quantità di schiavi siriani da interrogare a riguardo di un manufatto cercato dal leader Templare Basilisk.

Incontratosi fuori dall'ospedale, Hamid gli ordinò di uccidere Roland Napule, colui che gestiva l'ospedale e che si diceva stesse interrogando diverse uomini facendosi una fama di uomo malvagio. Dato il recente rinforzo della sorveglianza dell'ospedale con altri crociati, un'infiltrazione semplice sarebbe stata impossibile. Quindi, Hamid consigliò ad Altaïr di passare attraverso le fognature accedendo da una fontana prosciugata e rubando le chiavi al servitore che l'avrebbe pulita quel giorno.

Nonostante il piano fosse stato pianificato per impedire ad Altaïr di farsi scoprire dalle guardie, l'Assassino venne lo stesso scoperto. Tuttavia il piano non fallì ed Altaïr riuscì sia ad assassinare Roland Napule sia a prendere la seconda chiave dal suo possessore, che glielo dette senza problemi riconoscendo Altaïr come Assassino.

Poco tempo dopo, Altaïr ritornò a Tiro dopo il viaggio fallimentare al Tempio del Deserto e contattò nuovamente Hamid, in modo tale che lo aiutasse a rintracciare Lord Basilisk. Infatti Hamid lo informò che il leader dei templari si era rifugiato nella fortezza che dava sul porto. Gli consigliò di essere cauto a causa del pericoloso percorso per scalare le mura. Tuttavia, lo informò anche di due dei suoi uomini catturati, ma che lo avrebbero aiutato ad entrare. Dato che il percorso da affrontare era lungo e pericoloso Hamid avvertì Altaïr di fare attenzione.

Galleria[]

Fonti[]

Advertisement