Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
Eraicon - Cronologia.png


La guerra della Lega di Cambrai è stato uno dei maggiori conflitti delle guerre d'Italia combattuto dal 1508 fino al 1516. In tale conflitto furono coinvolte le maggiori potenze dell'Europa occidentale, tra cui lo Stato Pontificio, il Regno di Spagna, il Regno di Francia, il Sacro Romano Impero e la Repubblica di Venezia.

Agli inizi del conflitto, tutti i partecipanti alla guerra erano uniti nella Lega di Cambrai, una coalizione creata in funzione anti-veneziana. Infatti, la Repubblica di Venezia si era ritrovata da sola in questo conflitto.[1]

Nel 1509, venne combattuta la battaglia di Agnadello tra l'esercito francese, condotto dal Luigi XII di Francia, e l'esercito veneziano, condotto principalmente da Bartolomeo d'Alviano. Lo scontro si concluse in una clamorosa sconfitta per i veneziani, che ritiratisi in rotta, vennero inseguiti e attaccati dai francesi. Lo stesso Bartolomeo cadde ferito sul campo di battaglia. Un po' di tempo dopo, iniziò a radunare i pochi superstiti tra i suoi uomini e decise di vendicarsi per la sconfitta. Alla guida dei suoi uomini, Bartolomeo distrusse tutti e tre i distaccamenti dell'esercito francese che li avevano inseguiti e sterminati durante la ritirata. Dopo di ciò, Bartolomeo e i suoi uomini entrarono in contatto con gli abitanti di Agnadello e li aiutarono a salvare dalle fiamme quel poco che era rimasto dalla distruzione del villaggio. Grazie al reclutamento e all'assistenza volontaria degli abitanti, Bartolomeo vide le fila dei suoi uomini aumentare e ben equipaggiati. Volendo far credere al re francese che avrebbe ricevuto i rinforzi di suo cugino, Bartolomeo si aspettava un suo attacco e si preparò a dovere. Tuttavia, lo scontro si trasformò nuovamente in un massacro a favore dei francesi. Bartolomeo cercò di fare la differenza con la sua enorme abilità in battaglia, ma fu inutile. A causa di altre ferite ricevute, fu costretto a cedere e, con un muro di scudi che gli impediva la fuga, venne catturato personalmente dal capo dell'esercito nemico.[2]

Tuttavia, già in pochi anni, all'interno della lega iniziarono a crearsi degli attriti a tal punto che alcuni dei suoi membri si allearono con il nemico per sconfiggere la lega stessa. Alla fine, tale conflitto fu caratterizzata dai continui e repentini giri di alleanze tra i vari stati, arrivando a includere anche il Regno di Scozia, il Regno d'Inghilterra, i Cantoni svizzeri e il Ducato di Milano.[1]

Alla fine, il conflitto volse al termine nel 1516 con la vittoria di un'alleanza tra la Repubblica di Venezia, il Regno di Francia e il Ducato di Ferrara.[1]

Apparizioni[]

Fonti[]

Advertisement