Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
Eraicon - Ricordi.pngEraicon - AC2.png


Giustizia popolare è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Ezio Auditore da Firenze, rivissuta da Desmond Miles nel 2012 attraverso l'Animus.

Descrizione[]

Ezio Auditore da Firenze si trova tra la folla, in attesa dell'esecuzione di Girolamo Savonarola. I cittadini vogliono che quest'ultimo bruci su un rogo, ma Ezio pensa che nessuno debba morire con tanta sofferenza e dolore. Difatti uccide Savonarola con la sua lama celata, poi si presenta davanti alla folla, alla quale tiene un discorso.

Dialoghi[]

La folla trasporta Girolamo Savonarola su un rogo pronto per lui in Piazza della Signoria, per bruciarlo.

  • Savonarola: Dio è testimone di questo sacrilegio! Egli vede come trattate il suo profeta! Blasfemi! Eretici! Brucerete per questo. Mi sentite?! Brucerete!

Savonarola viene legato ad un palo, ed il fuoco viene acceso.

  • Savonarola: O signore, abbi pietà di me... Liberami dal male... Sono circondato dal peccato, e levo il mio grido per ottenere salvezza.
  • Ezio: Nessuno merita una morte tanto dolorosa.

Ezio inizia a camminare verso Savonarola.

  • Savonarola: Infelix ego, omnium auxillio destitutus, qui coelum ferramque offendi: quo ibo? Quo me vertem? Ad quem confugiam? Ques mei miserebitur? Ad coelum levare oculos non audeo. Quia ei graviter peccavi. In terra refugium non invenio. Quia si scandalum...

Ezio salta verso rogo, accoltellando Savonarola in pieno viso.

  • Savonarola: Sei tu. Attendevo questo momento. Per favore, abbi pietà di me!
  • Ezio: Ce l'ho. Va' ora, che sia il tuo Dio a giudicarti. Requiescat in pace.

Ezio si allontana dal corpo senza vita di Savonarola, e si ferma sul palco.

  • Ezio: Fiorentini, prestatemi orecchio. Ventidue anni fa, mi trovavo dove sono ora, a guardar morire le persone che amavo, tradite da coloro che chiamavo amici. La sete di vendetta mi offuscò la mente. E mi avrebbe consumato, se non fosse stato per la saggezza di alcuni sconosciuti, che mi insegnarono a controllare i miei istinti. Non mi diedero risposte, ma mi guidarono a trovarle dentro me stesso. Non vi serve nessuno che vi dica cosa fare; né Savonarola, né i Medici. Siamo liberi di seguire la nostra strada. Alcuni vorranno rubarvi questa libertà, e molti di voi ci rinuncerebbero volentieri. Ma è la facoltà di scegliere, ciò che riteniamo giusto, a renderci uomini... Non esistono libri né maestri che possano darvi risposte, o mostrarvi la strada. Sceglietela voi! Non seguite me, né nessun altro.

Ezio scende dal palco e si riunisce agli Assassini che hanno assistito al suo discorso.

Risultato[]

Girolamo Savonarola muore e Firenze viene liberata dal suo regime oppressivo.

Galleria[]

Ricordi principali
Sequenza 1: Beata ignoranza
Ragazzate - Dovresti vedere l'altro - Rivalità fraterna - Tenuta da notte - Fattorino - Pesta il traditore
Il segreto di Petruccio - Amico di famiglia - Consegna speciale - Uccellino in gabbia
Eredità di famiglia - L'ultimo rimasto
Sequenza 2: Piani di fuga
Sopravvivenza - L'asso nella manica - Giudice, giuria, boia - Latitanza - Arrivederci
Sequenza 3: Requiescat in pace
Assistenza stradale - Casa dolce casa - La pratica rende perfetti - Tutto torna - Cambiamento di piani
Sequenza 4: La congiura dei Pazzi
Teoria e pratica - Caccia alla Volpe - Ci si vede là - Conciliabolo segreto
Lupi travestiti da agnelli - Addio Francesco
Sequenza 5: Quel che rimane
Quattro bersagli - Una lama che punge - Manovre evasive - Urla dalla torre
Dietro le porte chiuse - Un tipo sfuggente - L'abito non fa il monaco - Con amici così...
Sequenza 6: Strada impervia
Un lungo viaggio - Vacanza in Romagna - Tutti a bordo
Sequenza 7: Il mercante di Venezia
Benvenuto - Resterà il segno - Elementi base - Guarda e impara - Balzi e rimbalzi
Evasione - Stratagemma - I panni sporchi... - Tutto passa
Sequenza 8: Il bisogno, pungolo dell'inventiva
Parenti serpenti - Se alla prima non va... - Chi non risica, non rosica - Chi ben comincia... - Battesimo dell'aria
Sequenza 9: Carnevale
Sapere è potere - Damigelle in pericolo - La suora saggia - Sono partiti! - Bandiera - Nastro annodato
I bari fanno una brutta fine - Esplosioni!
Sequenza 10: Forza maggiore
Una svolta spiacevole - Combattente in gabbia - Non si lascia nessuno indietro
In posizione - Due piccioni con una lama
Sequenza 11: Alter ego
Bisogna saper aspettare - Adattarsi
Sequenza 12: Forlì sotto attacco
Un caldo benvenuto - Guardia del corpo - Sotto assedio - Il padrino - La pelle dell'Orsi - Il pomo della discordia
Sequenza 13: Il Falò delle Vanità
Fiasco fiorentino - Natura morta - Scalare i ranghi - Ascesa sociale - Estremi conforti - Autorità portuale
Precisione chirurgica - Il tristo mietitore - Arcinemesi - Il giorno del giudizio
Potere al popolo - Giustizia popolare
Sequenza 14: Veni, vidi, vici
La X segna il posto - Nella tana del lupo
Luoghi segreti
Il segreto del Duomo - Il segreto della Torre Grossa - Il segreto di Ravaldino - Il segreto di San Marco
Il segreto della Visitazione - Rendere ossequio - Invasione domestica - Sopra le travi, sotto la pietra - Naufragato
Pestaggio
Una donna maltrattata - Il maritino licenzioso - Un cascamorto sul tetto - Pugni promiscui - L'infedeltà non paga
Corsa
Corsa a San Gimignano - Gara a Firenze - Gara romagnola - Corsa veneziana
Di corsa a San Marco - Al galoppo
Assassinio
Un giorno al mercato - Arcieri cadenti - Suicidio politico - Chi semina vento... - Il mercato delle pulci
Rifornimenti su richiesta - Scintille di una cospirazione - Arci-nemici - Un lavoro bagnato - Una lama tra la folla
Il sangue non è acqua - Tolleranza zero - Un ladro onorevole - Nulla da ridere - Un falso storico
Non sporcarti le mani - Spettacolo - Sfoltire i ranghi - Verso la luce - Ordine del giorno - Un ago in un pagliaio
Il capo branco - Missione di pace - Caveat emptor - Menar fendenti - Divieto di sosta - La morte è servita
Osserva e agisci - Come guastare una festa - Il cacciatore diventa preda
Consegna
Cerimonia nuziale - Il duro lavoro del messaggero - Consegna espressa - Un matrimonio perfetto - Sciupafemmine
Advertisement