FANDOM


Eraicon - Templari

Gerardo di Riderfort (? - 1 ottobre 1190) è stato un crociato fiammingo ed il Gran Maestro dell'Ordine dei Templari dal 1187 fino alla sua morte.

Durante la seconda crociata, Gerardo fu al servizio del conte Raimondo III di Tripoli, finché non incominciò a seguire Guido di Lusignano, rivale del suo precedente signore.

Nel 1186, dopo la morte di Baldovino V, re di Gerusalemme, sorse una disputa tra Guido, successore al trono grazie al suo matrimonio con Sibilla, sorella del defunto re Baldovino IV e madre di Baldovino V, e Raimondo III. Infatti Gerardo supportò l'approccio bellicoso di Guido contro i saraceni, a dispetto di quello pacifico di Raimondo, condotto in precedenza da Baldovino IV.

Raimondo decise quindi di stringere un accordo con Saladino, facendo entrare l'esercito saraceno nel suo territorio. Intanto Guido inviò una delegazione guidata da Gerardo per riappacificarsi con Raimondo, ma essa venne intercettata e sterminata da un plotone d'esplorazione saraceno. Gerardo, con un altro paio di cavalieri, riuscì a salvarsi e ad informare Baliano di Ibelin, che era rimasto indietro di qualche giorno, ciò che era appena accaduto. Grazie alla mediazione diplomatica di Baliano Raimondo decise di riunirsi con Guido, ma portò i saraceni ad attaccare la fortezza di Raimondo a Tiberiade. Riunito il grosso dell'esercito crociato ad Acri Guido la guidò fino ad Hattin, dove era stazionato a Saladino. Nella lunga marcia Gerardo supportò l'approccio di una battaglia in campo aperto, insultando Raimondo di codardia, dato che era convinto che i crociati avrebbero perso affrontando direttamente i saraceni.

La battaglia di Hattin risultò una disastrosa sconfitta, causando la quasi totale distruzione dell'intero esercito crociato. Gerardo venne catturato insieme a Guido, Rinaldo di Châtillon e a tanti altri. Fu anche testimone dell'uccisione di Rinaldo da Saladino, che usò la sua stessa lama per eseguire l'esecuzione. Venne liberato se fosse riuscito a consegnare pacificamente una fortezza templare ai Saraceni, cosa che fece guadagnandosi la libertà. Nel 1189 supportò nuovamente il suo signore, Guido di Lusignano, nell'assedio di Acri, ma venne catturato nuovamente da Saladino. Non mostrando la stessa pietà dell'ultima volta Saladino ordinò la sua esecuzione per decapitazione.

Dopo la sua morte, l'elezione del nuovo Gran Maestro fu ritardato a causa delle discussioni sul suo ruolo di combattere in prima linea. Nel frattempo, Lord Basilisk venne nominato leader de facto dell'Ordine dei Templari, finché dopo la sua morte non venne eletto Roberto di Sable come Gran Maestro.

Fonti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Fandom may earn an affiliate commission on sales made from links on this page.

Stream the best stories.

Fandom may earn an affiliate commission on sales made from links on this page.

Get Disney+