Eraicon - Templari.pngEraicon - Brotherhood.pngEraicon - Project Legacy.pngEraicon - Recollection.png


Gaspar de la Croix (1466 - agosto 1503) è stato un famoso ingegnere e archibugiere francese e, segretamente un membro dell'Ordine dei Templari. Venne assunto da Cesare Borgia in varie battaglie, per abbattere bersagli facili all'inizio di esse e, anche per la creazione di alcune armi moderne molto complesse. Fu assassinato nel 1503 da Ezio Auditore da Firenze, dopo aver ucciso una famiglia romana.

Nel 2012, le sue memorie genetiche vennero utilizzate dalle Abstergo Industries come avatar per addestrare le proprie reclute durante la prima fase del Programma di Addestramento Animi con il nome di Inventore.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Al lavoro per i Borgia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1503, Fiora Cavazza si recò in visita da Gaspar, su richiesta di Cesare Borgia, al fine di recuperare delle attrezzature che aveva riparato. Arrivata al suo laboratorio, udì Gaspar cantare una canzone in francese, e decise di non interromperlo.[1]

Durante la sua visita, Gaspar venne descritto da Flora come "un uomo ossessionato", sopratutto dopo che egli le fece delle domande inusuali sulla morte.[1]

Poco prima della sua partenza, Gaspar rifiutò il pagamento per i suoi servizi, rimanendo ad armeggiare con un'arma da fuoco. Dato che fosse solito a rivolgere l'arma fuori dalla finestra, puntandola sulla gente che passava per le strade, Fiora fu costretta a riconsiderare il passaggio davanti alla finestra ogni volta che tornava a fargli visita. Insieme a Fiora Cavazza e a Baltasar de Silva, costruì anche una variante della lama celata da donare a Il Lupo.[1]

Morte[modifica | modifica sorgente]

Più tardi, Gaspar combatté contro un gruppo di cittadini che cercavano di formare una resistenza contro i Borgia. Maneggiando abilmente un archibugio, egli riuscì ad uccidere molti manifestanti dalla lunga distanza. Tuttavia, quando la rivolta si era ridotta ad un sol uomo, l'Assassino Ezio Auditore da Firenze si imbatté nella scena, e si unì alla mischia.[2]

Appena Gaspar cercò di dare il colpo finale agli insorti, Ezio lo individuò, e l'ingegnere fu costretto a fuggire. Purtroppo, si ritrovò in un vicolo cieco, e ritrovandosi faccia a faccia con Ezio, cercò di reagire, anche se inutilmente, poiché fu pugnalato dalla lama Celata dall'Assassino.[2]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • "De la Croix" è di origini francesi, e significa "della Croce" probabilmente un riferimento alla sua affiliazione ai Templari.
  • Gaspar fu uno dei pochi obiettivi che Ezio non poté uccidere inosservato.
  • Dopo l'assassinio, Ezio diede l'estrema unzione a Gaspar come faceva con tutte le sue vittime. Tuttavia, Ezio chiuse gli occhi di Gaspar, anche se portava gli occhiali.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.