FANDOM


Eraicon - Fratellanza

Gaspar Torella è stato un medico spagnolo che visse a Roma durante il Rinascimento al servizio dei Borgia, diventando il medico personale di Cesare Borgia.

Biografia

Nel 1503 Rodrigo Borgia usò l'intera dose di cantarella di sua figlia Lucrezia, su un cesto di mele per avvelenare il figlio, Cesare, spaventato delle sue azioni. Cesare mangiò una mela avvelenata, ma non ne ingerì abbastanza grazie all'avvertimento della sorella, quindi uccise il padre bloccandogli la bocca con la sua mela avvelenata. Gaspar riuscì a salvare Cesare dalla morte, curando il veleno in corpo, anche se con un effetto non immediato. Infatti, Gaspar dovette tenere in costante osservazione il suo paziente, spostandosi nel suo palazzo, situato vicino alla Basilica di Santa Maria, in Trastevere. Nonostante fosse in cura, Cesare discuteva continuamente con i suoi ufficiali sulla minaccia degli Assassini. Sebbene Ezio Auditore da Firenze tese un'imboscata con la mela dell'Eden durante uno di questi incontri, Gaspar e Cesare riuscirono a scappare.

Poco tempo dopo la prigionia definitiva di Cesare Borgia in Spagna, Gaspar Torella ricevette la visita di Ezio e del suo amico Leonardo da Vinci per interrogarlo se sapesse dove si trovasse Cesare. Gaspar rispose che non sapeva più di quanto Ezio aveva già sentito in precedenza, insistendo che al momento era più interessato ai suoi studi personali sulla sifilide, una malattia da lui denominata "Mal francese", che lo stesso Cesare soffriva, piuttosto che a trovare il suo ex padrone. Ezio e Leonardo quindi lasciarono il suo studio senza ulteriori problemi.

Fonti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Fandom may earn an affiliate commission on sales made from links on this page.

Stream the best stories.

Fandom may earn an affiliate commission on sales made from links on this page.

Get Disney+