FANDOM


Eraicon - DiscoveryEraicon - BrotherhoodEraicon - Project LegacyEraicon - FratellanzaEraicon - Revelations romanzoEraicon - ACfilm

Ferdinando II di Aragona
Ferdinando II
Informazioni biografiche
Nato

10 marzo 1452
Sos del Rey Católico

Morto

25 gennaio 1516
Madrigalejo

Informazioni politiche
Affiliazioni

Assassini (alleato)

Altre informazioni
Appare in

Discovery
Brotherhood
Project Legacy
Fratellanza
Revelations (romanzo)

Ferdinando II di Aragona, noto anche come Re Ferdinando (10 marzo 1452 - 25 gennaio 1516), è stato il Monarca regnante d'Aragona, Sicilia, Napoli, Valencia, Sardegna, e della Navarra. Fu il marito di Isabella I di Castiglia, diventando anche Re di Castiglia attraverso il matrimonio.

Biografia

Nel 1491, i membri dell'Ordine degli Assassini e quelli dell'Ordine dei Templari entrarono a sua insaputa nella cerchia della famiglia reale per cercare di ottenere influenza all'interno della casa reale. Difatti, il tesoriere personale di Ferdinando, Raphael Sánchez, era un membro degli Assassini Spagnoli. Nel 1504, Ferdinando ed Isabella conclusero un accordo con Papa Giulio II per avere Cesare Borgia, rinchiuso nel Castello de la Mota vicino a Valencia. Sempre all'insaputa di Ferdinando, gli Assassini avvelenarono sua moglie Isabella poiché ella aveva servito i Borgia in passato, concludendo così il lavoro del suo ministro delle finanze Luis de Santángel. Nel 1507, Ferdinando dichiarò guerra a Giovanni III di Navarra con l'intenzione di conquistare le sue terre. Durante l'Assedio di Viana, Giovanni diede il comando delle sue forze a suo fratello-cognato Cesare Borgia, che era fuggito dal Castello de la Mota nel corso dell'anno precedente. Ezio Auditore da Firenze, il Mentore degli Assassini Italiani, durante la battaglia uccise Cesare, aiutando non poco le forze di Ferdinando. Quando Ezio partì per il viaggio in Medio Oriente nel 1511, Ferdinando ricambiò il favore e gli permise un passaggio sicuro attraverso i territori meridionali dell'Italia.

Apparizioni

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.