Eraicon - AC2.png


Fattorino è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Ezio Auditore da Firenze, rivissuta da Desmond Miles nel 2012 attraverso l'Animus.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Ezio Auditore da Firenze, dopo essere tornato a Palazzo Auditore, incontra il padre Giovanni, che gli chiede di portare una lettera a Lorenzo de' Medici. Ezio dopo aver consegnato la lettera al guardiano di Palazzo Medici, scopre che Lorenzo è fuori città e torna a riferire la notizia al padre, che è in riunione con il Gonfaloniere di Giustizia Uberto Alberti.

Dialoghi[modifica | modifica sorgente]

Ezio Auditore da Firenze fa ritorno a Palazzo Auditore e trova il padre, Giovanni Auditore, che lo aspetta all'ingresso principale.

  • Ezio: Buongiorno, padre.
  • Giovanni: Vieni con me.
  • Ezio: Qualcosa non va?
  • Giovanni: (Con tono serio e deluso) Credi ch'io sia cieco e sordo, figlio? So tutto della scaramuccia con Vieri de' Pazzi di questa notte. E pure della visita a Cristina. La tua condotta è inaccettabile! Mi... Mi... (Con tono gioviale, mettendo una mano sulla spalla del figlio) Mi ricorda me quando avevo la tua età. Spero che queste "distrazioni" non interferiscano col tuo lavoro di oggi.
  • Ezio: No, padre. Avete la mia parola.

Ezio segue il padre all'interno del suo studio.

  • Giovanni: Ho preparato qui dei documenti per il signor Lorenzo de' Medici. Ho bisogno che glieli consegni.

Giovanni consegna delle lettere ad Ezio.

  • Ezio: Vado subito, padre.
  • Giovanni: Una volta fatto, torna da me.

Ezio raggiunge la abitazione di Lorenzo de' Medici, dove incontra Boetio, il guardiano.

Ezio parla con Boetio.

  • Guardiano: Ah, Ezio. Ben trovato. Come state?
  • Ezio: Come sempre. Ho una lettera per Messer Lorenzo.
  • Guardiano: Gliela farò avere quando sarà di ritorno.
  • Ezio: Di ritorno?
  • Guardiano: Sono andati alla villa di Careggi, ahimè. Non faranno ritorno prima di un giorno almeno.
  • Ezio: Riferirò a mio padre.

Ezio torna a Palazzo Auditore, dove trova il fratello Federico che lo prende in giro.

  • Federico: (Con tono ironico) Bravo, datti da fare.
  • Ezio: Bischero!
  • Federico: (Risata)

Ezio senta il padre parlare con un uomo all'interno del suo studio.

  • Uberto: Ti preoccupi per nulla, Giovanni. Francesco de' Pazzi è in prigione. Non c'è più pericolo.

Ezio entra nello studio di Giovanni.

Ezio saluta il Gonfaloniere.

  • Giovanni: Ah, salute figliolo. Ricordi il mio amico Uberto?
  • Ezio: Buongiorno, Gonfaloniere Alberti.
  • Uberto: Buongiorno a te, giovanotto.
  • Giovanni: (A Ezio) Hai consegnato il messaggio?
  • Ezio: Sì, padre. Ma pare che Lorenzo sia fuori città.
  • Giovanni: Uhm, questo non l'avevo previsto...
  • Uberto: Che cosa importa? Dovrai solo aspettare un paio di giorni.
  • Giovanni: (A Ezio) Ascolta, tua madre e tua sorella ti stavano cercando. Avrò ancora bisogno di te più tardi, ma per adesso, vedi se puoi aiutare loro.
  • Ezio: Siete sicuro?
  • Giovanni: Sì, ora se vuoi scusarci...
  • Uberto: È stato un piacere, Ezio.

Ezio lascia il padre e il Gonfaloniere Uberto Alberti da soli.

Risultato[modifica | modifica sorgente]

Ezio consegna una lettera per conto del padre.

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]

Ricordi principali
Sequenza 1: Beata ignoranza
Ragazzate - Dovresti vedere l'altro - Rivalità fraterna - Tenuta da notte - Fattorino - Pesta il traditore
Il segreto di Petruccio - Amico di famiglia - Consegna speciale - Uccellino in gabbia
Eredità di famiglia - L'ultimo rimasto
Sequenza 2: Piani di fuga
Sopravvivenza - L'asso nella manica - Giudice, giuria, boia - Latitanza - Arrivederci
Sequenza 3: Requiescat in pace
Assistenza stradale - Casa dolce casa - La pratica rende perfetti - Tutto torna - Cambiamento di piani
Sequenza 4: La congiura dei Pazzi
Teoria e pratica - Caccia alla Volpe - Ci si vede là - Conciliabolo segreto
Lupi travestiti da agnelli - Addio Francesco
Sequenza 5: Quel che rimane
Quattro bersagli - Una lama che punge - Manovre evasive
Urla dalla torre - Dietro le porte chiuse - L'abito non fa il monaco - Un tipo sfuggente - Con amici così...
Sequenza 6: Strada impervia
Un lungo viaggio - Vacanza in Romagna - Tutti a bordo
Sequenza 7: Il mercante di Venezia
Benvenuto - Resterà il segno - Elementi base - Guarda e impara - Balzi e rimbalzi
Evasione - Stratagemma - I panni sporchi... - Tutto passa
Sequenza 8: Il bisogno, pungolo dell'inventiva
Parenti serpenti - Se alla prima non va... - Chi non risica, non rosica - Chi ben comincia... - Battesimo dell'aria
Sequenza 9: Carnevale
Sapere è potere - Damigelle in pericolo - La suora saggia - Sono partiti! - Bandiera - Nastro annodato
I bari fanno una brutta fine - Esplosioni!
Sequenza 10: Forza maggiore
Una svolta spiacevole - Combattente in gabbia - Non si lascia nessuno indietro
In posizione - Due piccioni con una lama
Sequenza 11: Alter ego
Bisogna saper aspettare - Adattarsi
Sequenza 12: Forlì sotto attacco
Un caldo benvenuto - Guardia del corpo - Sotto assedio - Il padrino - La pelle dell'Orsi - Il pomo della discordia
Sequenza 13: Il Falò delle Vanità
Fiasco fiorentino - Natura morta - Scalare i ranghi - Ascesa sociale - Estremi conforti - Autorità portuale
Precisione chirurgica - Il tristo mietitore - Arcinemesi - Il giorno del giudizio
Potere al popolo - Giustizia popolare
Sequenza 14: Veni, vidi, vici
La X segna il posto - Nella tana del lupo
Luoghi segreti
Il segreto del Duomo - Il segreto della Torre Grossa - Il segreto di Ravaldino - Il segreto di San Marco
Il segreto della Visitazione - Rendere ossequio - Invasione domestica - Sopra le travi, sotto la pietra - Naufragato
Pestaggio
Una donna maltrattata - Il maritino licenzioso - Un cascamorto sul tetto - Pugni promiscui - L'infedeltà non paga
Corsa
Corsa a San Gimignano - Gara a Firenze - Gara romagnola - Corsa veneziana
Di corsa a San Marco - Al galoppo
Assassinio
Un giorno al mercato - Arcieri cadenti - Suicidio politico - Chi semina vento... - Il mercato delle pulci
Rifornimenti su richiesta - Scintille di una cospirazione - Arci-nemici - Un lavoro bagnato - Una lama tra la folla
Il sangue non è acqua - Tolleranza zero - Un ladro onorevole - Nulla da ridere - Un falso storico
Non sporcarti le mani - Spettacolo - Sfoltire i ranghi - Verso la luce - Ordine del giorno - Un ago in un pagliaio
Il capo branco - Missione di pace - Caveat emptor - Menar fendenti - Divieto di sosta - La morte è servita
Osserva e agisci - Come guastare una festa - Il cacciatore diventa preda
Consegna
Cerimonia nuziale - Il duro lavoro del messaggero - Consegna espressa - Un matrimonio perfetto - Sciupafemmine
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.