Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki

Epitteto il diretto fu un membro del ramo La Lacrima d'Argento della Setta di Cosmos vissuto nel V secolo a.C.

Come carpentiere navale fece la sua fortuna costruendo navi per la Guerra del Peloponneso. Quando la misthios spartana Kassandra si infiltrò a un incontro della Setta nel 431 a.C. Epitteto venne sfruttato come capro espiatorio da Deimos per vendicare la morte di Elpenore.

Biografia[]

In seguito al trasferimento del Maestro agli Occhi di Cosmos, la Setta accolse Epitteto nella Lacrima d'Argento per rimpiazzarlo. Epitteto si fece un nome costruendo per loro conto ottime navi da guerra.

Nel 431 a.C. Epitteto partecipò a un incontro della Setta nella Cava di Gaia, sotto al Tempio di Apollo a Delfi. Quando Deimos irruppe nella sala, rivelò ai presenti che uno dei membri della setta, Elpenore, era stato ucciso, e che un traditore fosse tra i presenti. Per scovare il colpevole, chiese a tutti loro di toccare il manufatto piramidale per leggere loro la mente.

La persona chiamata prima di lui era nientemeno che la vera colpevole dell'omicidio: la misthios Kassandra, sorella di Deimos, infiltratasi indossando la veste e la maschera di Elpenore. Quando Deimos attraverso il manufatto trovò tra i suoi ricordi i momenti della loro infanzia rimase sconvolto e la lasciò andare. Sfortunatamente per Epitteto, Deimos decise di scagionare la sorella incolpando il sospetto successivo.

Deimos uccide Epitteto

Profondamente turbato dalla receonte scoperta, Deimos si sfogò sbattendo la testa di Epitteto contro la Piramide finendo per separare i frammenti che la componevano. Epitteto, ferito, non poté fare altro che cadere privo di forze mentre Deimos scatenava la sua furia contro di sé, finendo per ucciderlo.

Galleria[]

Appare in[]

Advertisement