Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki

Edith Swinebourne (? - 1868) è stata una criminale britannica ed un membro del rito britannico dell'Ordine dei Templari al servizio del Gran Maestro Crawford Starrick. Inoltre, fu una dei sette capibanda dei Blighters che controllavano tutti i quartieri di Londra.

Biografia[]

"Blighters! Fateli neri!"
―Edith durante l'agguato ai Frye, 1868[src]

Edith Swinebourne fu scelta dal Gran Maestro Starrick per diventare una dei sette capibanda dei Blighters, ponendola a capo della banda nel quartiere del Tamigi. Come gli altri capibanda scelti da Starrick, Swinebourne dovette subire il duro addestramento di Maxwell Roth per apprendere le giuste capacità per guidare i Blighters.[1]

Convinta della necessità di alterare il suo stato mentale, Swinebourne fece largo uso di sostanze alcoliche e droghe che la portarono ad avere la spinta e il coraggio necessari per ottenere ciò che voleva. Infatti, divenne presto nota per la sua furia in combattimento e per la difficoltà nel sconfiggerla, dovute all'effetto delle sostanze.[1]

Quando nel 1868, i gemelli Assassini Jacob ed Evie Frye giunsero a Londra e iniziarono a collaborare con il loro confratello Henry Green, decisero di contrastare l'influenza dei Templari e dei Blighters. Perciò, attraverso la loro banda, i Rooks, i gemelli Frye minarono il controllo di Swinebourne sul Tamigi, la quale si ritrovò costretta ad intervenire personalmente e a sfidarli ad una guerra fra bande. Il risultato della guerra fu disastrosa per Swinebourne, la quale perse la vita per mano di Frye nello scontro, lasciando ai Rooks il controllo del Tamigi e che convincessero la maggior parte dei membri sopravvissuti dei Blighters ad unirsi a loro.[1]

Apparizioni[]

Fonti[]

Advertisement