Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
Eraicon - Ricordi.pngEraicon - Brotherhood.png


Dietro le quinte è la rappresentazione virtuale di una delle memorie genetiche di Ezio Auditore da Firenze, rivissuta da Desmond Miles nel 2012 attraverso l'Animus.

Descrizione[]

Ezio Auditore da Firenze si infiltra nel Colosseo e, insieme ai suoi apprendisti travestiti con i costumi rubati agli uomini di Micheletto Corella, entra in scena per impedire al sicario di uccidere Pietro Rossi. Individuato Micheletto grazie all'occhio dell'aquila, Ezio attende il momento giusto e lo attacca.

Dialoghi[]

Ezio Auditore da Firenze inizia a scalare le pareti del Colosseo e, una volta raggiunto il terzo anello, vede che la rappresentazione della Passione di Cristo è già iniziata.

  • Pietro: Mio Dio, mio Dio, perché mi hai abbandonato?
  • Ezio: Diavolo. Qual'è la croce di Pietro?
  • Centurione: Udite, udite come prega Elia di portarlo via con sé.
  • Legionario: Aspettiamo di vedere se Elia scenderà davvero a prenderlo.
  • Pietro: La mia sete è grande. La mia sete è grande.

Uno degli attori vestiti da soldati romani si avvicina a Pietro e gli porge, con l'aiuto della lancia, una spugna imbevuta di vino per dissetarlo.

  • Centurione: Sì, ma non berrai più.

Ezio inizia a farsi strada verso le quinte dove lo aspettano i suoi apprendisti travestiti, eliminando tutti gli archibugieri presenti. Nel frattempo, la rappresentazione della Passione di Cristo prosegue.

Pietro interpreta Gesù Cristo.

  • Pietro: Signore Dio onnipotente, sia fatta la tua volontà. Lascio a te il mio spirito; prendilo, Signore, nelle tue mani. Tutto è compiuto.
  • Giuseppe: Signore, lo dico a voi, costui era il figlio di Dio onnipotente. So che è così. Lo so perché con le sue parole ha compiuto la profezia e in lui si è manifestata la divinità.
  • Sacerdote: (Al centurione) Centurione, sei soltanto uno sciocco e non sai leggere. Quando vedremo il suo cuore sanguinare, allora ti crederemo.
    (A Longino) Longino, prendi in mano questa lancia.
  • Centurione: Si, prendi questa lancia e fai attenzione. Dovrai fare, così come ha detto il sacerdote, una cosa di grande importanza.
  • Longino: (Al centurione) Farò come mi ha detto, ma a vostro rischio e pericolo. Ciò che farò potrei non riuscire a vederlo, nel bene e nel male.
    (A Pietro) Alto re dei Cieli, io ti vedo qui. Sulla mia mano e sulla mia lancia, getta acqua corrente; e sui miei occhi ne cada tanta da farmi vedere l'uno e il tutto. Signore, da dove proviene quest'acqua? Ahimè, ahimè, me tapino, cosa ho fatto? Io vedo un uomo, a dire il vero, e l'ho ucciso. Pietà, Signore, ti imploro, perché non sono ciò che ho fatto. Gesù, molto sentii parlare di te; di come i malati e i ciechi, attraverso la tua pietà, guaristi in questa città. Così come hai guarito me oggi. La tua volontà servirò. E con te sarò. Perché so bene che entrò tre giorni risorgerai. Signore, abbi pietà di me.

Ezio raggiunge i suoi apprendisti dietro le quinte e si traveste per entrare in scena insieme a loro.

  • Ezio: Devo salire sul palco.

Ezio guida i suoi apprendisti sul palco, dove la rappresentazione prosegue.

Ezio insieme ai suoi apprendisti.

  • Giuseppe: Ah, Signore Dio, con quale cuore hai ucciso quest'uomo che vedo morto, appeso in croce, che mai fece alcun male? Di certo, egli è il figlio di Dio. Che venga fatta una tomba in cui possa essere seppellito, poiché egli è il re della beatitudine.
  • Centurione: Giuseppe, sono certo che questi è il figlio di Dio onnipotente. Andate a chiedere il corpo a Pilato per farlo seppellire. Io vi aiuterò a deporlo, devotamente.
  • Giuseppe: Pilato, vi chiedo di concedermi una grazia speciale. Di questo profeta morto qui oggi, lasciami portar via il corpo.
  • Pilato: (A Giuseppe) Giuseppe, in buona fede tutto è pronto! Se quel centurione dice che è morto, io non lo negherò.
    (Al centurione) Centurione, Cristo è morto?

Ezio nota che l'uomo a cui Pilato si rivolge è Micheletto travestito, e lo atterra prima che possa uccidere Pietro.

Ezio ascolta la confessione di Micheletto.

  • Micheletto: Ah, non salverai Pietro. Il vino che ha bevuto è avvelenato. Come promesso a Cesare, ho fatto le cose per bene.

Ezio ritira la sua lama celata e lascia Micheletto.

  • Micheletto: Non sono ancora morto.
  • Ezio: Non sono qui per ucciderti. Chi è causa dell'ascesa al potere di qualcun'altro è causa anche della propria distruzione.

Micheletto fugge ed Ezio corre in soccorso di Pietro.

Risultato[]

Dopo aver saputo che Pietro è stato avvelenato, Ezio risparmia Micheletto e corre in aiuto dell'attore.

Curiosità[]

  • Ezio, parlando con Micheletto, cita una frase del Principe di Machiavelli.
Ricordi principali
Sequenza 1: Pace agognata
Ite missa est - Ritorno a casa - Libera uscita - Caccia al purosangue - Esercitazione di tiro
Riunificazione - Calunnia - Uscita d'emergenza
Sequenza 2: Hic sunt leones
Come nuovo... - Ottima esecuzione - Il forestiero - Mani bucate - C'è posta per me
Crepi il lupo - Le sale di Nerone - Sottosuolo di Roma
Sequenza 3: Il guerriero, l'amante e il ladro
Doppio gioco - Tra l'incudine e il martello - Il prezzo del riscatto - Intelligenza collettiva
Sequenza 4: Covo di ladri
Infiltrazione - Femme fatale - Un pesante fardello - Guardiano di Forlì - Uomo del popolo
Maniaco omicida - Carico umano - Visita inaspettata - Il piano
Sequenza 5: Il banchiere
In fuga dai debiti - Va' dove ti porta il conio - Paese che vai... - Entrata e uscita - Documenti preziosi
Sequenza 6: Il barone di Valois
Difensore - Bacio alla francese - Cavallo di Troia - Au revoir
Sequenza 7: La chiave del castello
Zittire la talpa - Sacro e profano - Dietro le quinte - Intervento - Ascensione
Sequenza 8: I Borgia
Requiem - Una mela al giorno... - La Mela dell'Eden - Smilitarizzazione
Vedo rosso - Tutte le strade portano a...
Sequenza 9: La caduta
Pax romana - Un seme
Luoghi segreti
Lupi tra i morti - In pasto ai lupi - Capobranco - Il sesto giorno - Lupo travestito da agnello
Piatto ricco - Oro liquido
Ricordi di Cristina
Una seconda occasione - Estrema unzione - Testimone dello sposo
Persona non gradita - Pene d'amor perdute
Macchine belliche
Piani di guerra - Superiorità di fuoco - Piani di guerra - Mina vagante
Piani di guerra - Macchina volante 2.0 - Piani di guerra - L'inferno su ruote
Agenti Templari
Bersaglio a terra - Contropropaganda - Scomunica - Linea di tiro - Donna di spade - Corse clandestine
Contratti di assassinio
In due si è in compagnia... - Risorsa strategica - E in tre si è in troppi - Il frutto del raccolto - I tre amici
La lettera scarlatta - Il mercante di Roma - Corvi del malaugurio - Peccato cardinale
Cambiare le carte in tavola - Dieci e lode - Bruti e brutalità
Incarichi dei ladri
Cucciolo sperduto - Conflitto di interessi - Il guanto di sfida - Lotta di classe - Seminare zizzania
Premio in vista - Giovane dentro - Licenziamento - Distacco minimo - Per gli ammiratori
Incarichi delle cortigiane
Proprietà contesa - Cattive abitudini - Il mattino dopo - Bella in fuga - Esca viva - Malcostume
Avvicinamento - Cattiva politica - Piantagrane - Falso d'autore
DLC
La Questione Copernicana
Falsa censura - Fuori dall'orbita - Laurea ad honorem - Intellighenzia - Posta celere
L'uomo in rosso - Bersagli facili - Chiudere il libro
La Scomparsa di Da Vinci
Un lancio di dadi - Una donna in fuga - Memento mori - Buon viaggio
Invito in extremis - Intenditore d'arte - Decodificare da Vinci - Il tempio di Pitagora
Advertisement