FANDOM


Eraicon - Unity

Désirée: Io voglio vivere con te!

Bernadotte: Ma Désirée, è impossibile. Sei promessa a un altro!
―Désirée confessa i suoi sentimenti per Bernadotte, 1795.[src]

Bernhardine Eugénie Désirée Clary (8 novembre 1777 - 17 dicembre 1870), più tardi nota con il nome di Desideria, è stata la regina di Svezia e Norvegia, come consorte di Jean-Baptiste Bernadotte dal 1814 fino al 1844.

BiografiaModifica

Désirée nacque a Marsiglia nel 1777, figlia del ricco mercante François Clary. Venne mandata in convento dove si sarebbe educata e istruita, tuttavia, allo scoppio della rivoluzione francese dovette far ritorno dalla sua famiglia, in quanto i conventi vennero chiusi.

All'inizio strinse i rapporti con Giuseppe Bonaparte, ma quest'ultimo s'interessò e si fidanzò della sorella di lei, Giulia Clary. Nonostante ciò, Désirée conobbe Napoleone Bonaparte, il fratello di Giuseppe, con il quale si fidanzò. Intanto nel 1794, Giuseppe e Clary si sposarono.

Durante la rivoluzione, Désirée fu presa di mira dai sanculotti, intenti a rapirla per chiedere un ingente riscatto alla sua ricca famiglia. Per evitare pericoli alla vita della fidanzata, Napoleone chiese l'aiuto dell'Assassino Arno Dorian e al suo amico di pari grado Jean-Baptiste Bernadotte. Quando i due arrivarono dovettero fronteggiare diversi sanculotti, già presenti in casa. Inoltre dovettero combattere contro altri gruppi, intenti a portare a termine il loro obiettivo, ma invano. Durante la lotta, Désirée e Bernadotte si innamorarono. Conscio del fatto che Désirée era già promessa a Bonaparte, Bernadotte decise di non continuare, nonostante i suoi sentimenti.[1]

Tuttavia, con il tempo Napoleone iniziò a sospettare che Bernadotte provava qualcosa per la sua fidanzata, quindi, chiese nuovamente aiuto ad Arno di indagare sulla questione, mentre lui sarebbe andato a cena con Désirée. Arno raggiunse la casa di Bernadotte, dove trovò le prove che Bernadotte non era riuscito a controllare i suoi sentimenti e che si sarebbe dichiarato a lei durante la cena con Bonaparte. Arno raggiunse il ristorante, ma non riuscì ad evitare che Bernadotte si presentasse alla cena. Comunque su ordine di Napoleone, cercò di farlo uscire dal ristorante, ma Bernadotte decise di ricorrere alla violenza per far tacere le malelingue di alcuni presenti. Tuttavia, Désirée, imbarazzata per l'accaduto, decise di non vedere mai più Bernadotte.[2]

Poco tempo dopo, Désirée intuì che provava veramente qualcosa per Bernadotte e dopo che Napoleone iniziò a perdere interesse per lei per concentrarsi su Joséphine de Beauharnais, prese coraggio e decise di mettersi con il suo vero amore. Dopo aver incontrato Arno, gli chiede se la poteva aiutare a trovare Bernadotte e mandarlo da lei. Arno lo individuò e iniziò ad accompagnarlo verso Désirée, distraendolo anche dalle prostitute incontrate in strada. Riunitisi, Désirée dichiara il suo amore per Bernadotte e per dargliene un esempio avrebbe bruciato le lettere d'amore di Bonaparte. Arno gliele recuperò personalmente. Appena avute le lettere, le bruciò davanti a Bernadotte come segno del suo amore per lui. Purtroppo, furono interrotti da un nuovo attacco dei sanculotti, che come il precedente fallì. Dopo l'attacco, Bernadotte si dichiarò a Désirée, la quale accettò immediatamente la proposta senza fargli terminare la frase.[3]

Il 17 agosto 1798, Bernadotte e Désirée si sposarono a Sceaux. Nel 1810, suo marito fu eletto erede al trono del regno di Svezia e Norvegia e nel 1818 successe al padre adottivo Carlo XIII-II sul trono mentre sua moglie divenne regina consorte.

NoteModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+