Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
"Non troverai varietà maggiore in alcuna altra parte della città. Per questo gli Assassini ne hanno fatto la loro dimora."
―Yusuf spiega ad Ezio il motivo della collocazione del covo a Galata.[src]

Il covo di Galata è un edificio posto nella punta nord del distretto di Galata, a nord di Costantinopoli. Viene usato come base principale del ramo ottomano della Confraternita degli Assassini all'interno della città.

Durante il suo soggiorno a Costantinopoli, Ezio Auditore da Firenze, tra il 1511 e il 1512, soggiornò nell'edificio. Il covo era accessibile sia da un ingresso affacciato su un piccolo cortile sia attraversando le gallerie di Costantinopoli. Funse per gli Assassini il centro organizzativo per addestrare i nuovi Apprendisti e contrastare i continui attacchi dei Bizantini Templari per riprendersi la città e la restaurazione del proprio impero.

Funzione[]

Il covo di Galata funziona in maniera molto simile a Villa Auditore e al covo dell'Isola Tiberina, sebbene con delle funzionalità aggiuntive. Il covo era sotto la città, infatti includeva una discesa subito dopo l'entrata che ti portava ad un corridoio circondato da pareti rocciose. Il corridoio collegava l'ingresso con la sala principale, una sala per la fabbricazione delle bombe - non presente nei covi degli Assassini italiani - e l'armeria divisa in due stanze diverse come in Villa Auditore.

Una delle due stanze mostrava tutte le armi, mentre l'altra tutte le armature. Tuttavia al posto della galleria di dipinti, il covo di Galata ospitava una grande biblioteca, in cui venivano esposti tutti i libri acquistati nelle librerie e quelli recuperati decifrando i simboli dei Polo.

Inoltre, al completamento delle sfide di ogni singola gilda, Ezio otteneva ed esponeva i loro stemmi tra le mura della biblioteca e vennero descritte come date ad Ezio dalle fazioni a loro corrispondenti come omaggio per la sua abilità.

Gli apprendisti della Confraternita potevano essere solitamente visti camminare in giro oppure parlare con altri confratelli tra le stanze del covo quando non erano impegnati in missioni.

Gli stendardi esposti in tutto il covo erano diversi rispetto a quelli visti a Villa Auditore o sul covo dell'isola Tiberina, mentre la variante ottomana delle insegne degli Assassini occupava tutto l'edificio.

Stanze[]

Il covo di Galata aveva due ingressi: un'ingresso che si affacciava sulla strada e l'altro attraverso le gallerie. Il primo ingresso era situato sul lato est del covo e si trovava all'interno di un piccolo cortile, affacciandosi sulla strada. Invece, il secondo ingresso era situato a ovest dalla sala principale, ma era possibile accedervi soltanto attraverso le entrate alle gallerie sparse per tutta la città.

Sala principale[]

Sala principale

La sala principale.

La sala principale era il punto focale all'interno del covo. Collegato da un ampio corridoio, la sala principale collegava tra loro tutte le stanze del covo e conteneva su un banco una mappa per la gestione delle missioni della gilda e una lavagna con le sfide della gilda.

Sala delle bombe[]

Stanza creazione bombe 2

Il tavolo per la fabbricazione delle bombe.

La sala per la fabbricazione delle bombe era situata a sud del corridoio. Venne costruito isolato e lontano dalle altre stanze del covo, sicuramente nel tentativo di limitare i danni o lesioni causati da incidenti durante la fabbricazione delle bombe. La stanza era ben rifornita di ingredienti per creare le bombe, di un codice bomba e di un tavolo per la fabbricazione.

Biblioteca[]

Scrivania di Ezio

La scrivania di Ezio.

La biblioteca era situata a nord della stanza principale. Conteneva una grande quantità di libri, tra cui i libri acquistati tra le librerie di Costantinopoli e la libreria di Cappadocia e anche i libri recuperati dopo aver decifrato i simboli dei Polo. Inoltre gli stemmi delle rispettive gilde presenti in città che Ezio guadagnò dopo aver completato le loro sfide vennero esposte in questa stanza. Ad Ezio gli venne riservato una scrivania durante il suo soggiorno in città vicino all'ingresso. Qui scrisse le lettere per sua sorella Claudia e studiò anche le chiavi di Masyaf che trovò.

Armeria[]

L'armeria nel covo di Galata era divisa in due stanze. Uno raccoglieva tutte le armi ottenute da Ezio ed era a sud della sala principale, l'altra invece le armature dell'Assassino ed era ad ovest della sala principale.

Stanza delle armi[]

Stanza delle armi

La stanza delle armi.

La stanza delle armi ospitava tutte le armi acquistate dai fabbri, ottenute completando le sfide della gilda e la spada di Vlad l'Impalatore, recuperata dal luogo di riposo del suo possessore. Quindi, la stanza delle armi aveva due supporti per le lame corte, quattro per le armi normali, tre per le armi pesanti e una soltanto per la spada di Vlad Tepes.

Con l'aggiunta delle armi ottenute da Uplay, venne aggiunto un nuovo supporto per le spade romane all'interno della stanza.

Stanza delle armature[]

Vista armature 1

Stanza delle armature.

La stanza delle armature ospitava tutte le armature acquistate, ottenute e recuperate da Ezio. Ezio durante il suo soggiorno entrò in possesso di cinque set diversi di armature, di cui tre set di armature acquistate dai fabbri (Azap, Sipahi, Mamelucchi), un set ottenuto dopo aver terminato l'addestramento di Maestro Assassino a tutti gli Apprendisti assegnati ad un covo (Maestro Assassino) e un set recuperato da un nascondiglio segreto nella moschea di Santa Sofia (Armatura di Ishak Pasha).

Galleria[]

Advertisement