FANDOM


(Creata pagina con 'Allora, qui ci sono due possibilità: * o escludiamo queste citazioni semplicemente perché provengono dai libri, e i libri non seguono pedissequamente gli eventi dei videogi...')
 
 
Riga 3: Riga 3:
 
* o escludiamo queste citazioni semplicemente perché provengono dai libri, e i libri non seguono pedissequamente gli eventi dei videogiochi - potrei anche pensarci, ma credo che sarebbe meglio agire selettivamente;
 
* o escludiamo queste citazioni semplicemente perché provengono dai libri, e i libri non seguono pedissequamente gli eventi dei videogiochi - potrei anche pensarci, ma credo che sarebbe meglio agire selettivamente;
   
* oppure le escludiamo perché il carattere dell'Haytham dei libri contraddice sé stesso o auanto mostrato nei videogiochi, e questo è un punto più complesso. Perché è sicuramente tradimento che il libro contraddica sé stesso e/o i giochi, ma AMMA non mi sembra che lo faccia: dire "la vera causa è la debolezza umana" o "al gregge serve un pastore" non credo sia necessariamente in contraddizione con "coloro che vorremmo convincere a pensare come noi" o "dobbiamo mettere in pratica ciò che predichiamo", perché mi sembra che Haytham voglia sì il controllo, ma voglia convincere la gente a sottomettersi. Chiariamoci, non intendo in maniera assoluta: sicuramente non si applica a tutti né sempre né rappresenta un'opinione diffusa tra gli altri Templari. E tuttavia, permette di risolvere l'apparente contraddizione: se necessario, Haytham ricorre all'imposizione e alla forza, ma credo che in linea di massima preferisca la persuasione: considera gli umani deboli, come tutti i Templari, ma forse, a differenza di molti altri Templari, li ritiene abbastanza forti da comprendere di essere pecore bisognose di un pastore templare.
+
* oppure le escludiamo perché il carattere dell'Haytham dei libri contraddice sé stesso o auanto mostrato nei videogiochi, e questo è un punto più complesso. Perché è sicuramente tradimento che il libro contraddica sé stesso e/o i giochi, ma AMMA non mi sembra che lo faccia: dire "la vera causa è la debolezza umana" o "al gregge serve un pastore" non credo sia necessariamente in contraddizione con "coloro che vorremmo convincere a pensare come noi" o "dobbiamo mettere in pratica ciò che predichiamo", perché mi sembra che Haytham voglia sì il controllo, ma voglia convincere la gente a sottomettersi. Chiariamoci, non intendo in maniera assoluta: sicuramente non si applica a tutti né sempre né rappresenta un'opinione diffusa tra gli altri Templari. E tuttavia, permette di risolvere l'apparente contraddizione: se necessario, Haytham ricorre all'imposizione e alla forza, ma credo che in linea di massima preferisca la persuasione: considera gli umani deboli, come tutti i Templari, ma forse, a differenza di molti altri Templari, li ritiene abbastanza forti da comprendere di essere pecore bisognose di un pastore templare, anche se non sempre.
   
 
Quindi, non mi sembra che la tua citazione sulla debolezza umana rappresenti ''un'ideologia completamente diversa'', bensì l'altra faccia della medesima ideologia.
 
Quindi, non mi sembra che la tua citazione sulla debolezza umana rappresenti ''un'ideologia completamente diversa'', bensì l'altra faccia della medesima ideologia.

Revisione corrente delle 20:11, ago 30, 2014

Allora, qui ci sono due possibilità:

  • o escludiamo queste citazioni semplicemente perché provengono dai libri, e i libri non seguono pedissequamente gli eventi dei videogiochi - potrei anche pensarci, ma credo che sarebbe meglio agire selettivamente;
  • oppure le escludiamo perché il carattere dell'Haytham dei libri contraddice sé stesso o auanto mostrato nei videogiochi, e questo è un punto più complesso. Perché è sicuramente tradimento che il libro contraddica sé stesso e/o i giochi, ma AMMA non mi sembra che lo faccia: dire "la vera causa è la debolezza umana" o "al gregge serve un pastore" non credo sia necessariamente in contraddizione con "coloro che vorremmo convincere a pensare come noi" o "dobbiamo mettere in pratica ciò che predichiamo", perché mi sembra che Haytham voglia sì il controllo, ma voglia convincere la gente a sottomettersi. Chiariamoci, non intendo in maniera assoluta: sicuramente non si applica a tutti né sempre né rappresenta un'opinione diffusa tra gli altri Templari. E tuttavia, permette di risolvere l'apparente contraddizione: se necessario, Haytham ricorre all'imposizione e alla forza, ma credo che in linea di massima preferisca la persuasione: considera gli umani deboli, come tutti i Templari, ma forse, a differenza di molti altri Templari, li ritiene abbastanza forti da comprendere di essere pecore bisognose di un pastore templare, anche se non sempre.

Quindi, non mi sembra che la tua citazione sulla debolezza umana rappresenti un'ideologia completamente diversa, bensì l'altra faccia della medesima ideologia.

Certo, potremmo ancora ritenere che i libri contraddicano i giochi se consideriamo che quest'elemento nei giochi è quasi del tutto assente: ma non lo è forse anche buona parte della storia di Haytham, come molte sfumature e ragioni profonde del suo operato? Per esempio, nei giochi non si capisce davvero perché Haytham dica a Braddock:
"Vi risparmio perché un tempo eravate un fratello, e un uomo migliore"
―{{{2}}}

Questo è presente nei libri, ed è normale che essi approfondiscano molto di più il personaggio di Haytham, visto che il senso di Forsaken è proprio di avere per protagonista assoluto Haytham, raccontando la sua storia e il suo punto di vista. Per questo ritengo che l'aggiunta di nuovi elementi rispetto ai videogiochi non vada considerata necessariamente tradimento. Poi, speriamo che arrivi Rogue a sciogliere questa matassa :-)

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.