FANDOM


Eraicon - Personaggi

Cleone il Semplice fu un politico e generale ateniese vissuto durante la Guerra del Peloponneso. Era inoltre un membro anziano della Setta di Cosmos, alla guida del ramo che si era infiltrato all'interno della Lega di Delo.

Cleone era un oppositore politico di Pericle, il governatore di Atene che adottò un atteggiamento passivo e difensivo nei confronti della Lega Peloponnesiaca durante la guerra, mentre Cleone desiderava un approccio più aggressivo. In seguito alla morte di Pericle, Cleone assunse il controllo della città. Era largamente appoggiato dalla popolazione cittadina fin quando il suo supporto venne minato da Kassandra, Socrate, Aristofane e altri che istigarono il malessere popolare nei suoi confronti.

BiografiaModifica

Opposizione a PericleModifica

Allo scoppio della Guerra del Peloponneso Cleone si fece notare come oppositore politico di Pericle, opponendosi al suo rifiuto di affrontare gli spartani in battaglia mentre si stavano avvicinando alla città. L'aiuto della Setta di Cosmos lo aiutò a guadagnarsi una certa influenza. Nel 431 a.C. lui e Pericle dibatterono pubblicamente alla Pince sulle loro strategie e guadagnarsi il favore del popolo. Nonostante i tentativi di Pericle, Cleone fu in grado di ottenere l'approvazione dei presenti.

ACOD For the People Memory Screenshot

Cleone parla con Kassandra

In seguito al dibattito Cleone fece la conoscenza della misthios Kassandra, che assoldò per alcuni compiti necessari alla difesa di Atene: attaccare e distruggere gli accampamenti spartani fuori città e salvare uno dei suoi uomini portandolo al sicuro.

Col tempo le tensioni tra lui e Pericle aumentarono e nel 429 a.C. Cleone si assicurò il supporto della maggioranza degli ateniesi. In quel periodo la città venne devastata da un'epidemia, che colpì anche Pericle. Cleone sfruttò l'occasione per ottenere ancora più supporto per far rivoltare la popolazione contro Pericle.

Nel 425 a.C. Cleone prese parte alla Battaglia di Pilo contro l'esercito spartano, affiancato da un altro membro della Setta, Deimos. Gli ateniesi vinsero la battaglia, e tra i nemici fatti prigionieri ci fu anche Kassandra, che nel frattempo aveva iniziato a combattere la Setta. Cleone la fece imprigionare ad Atene, ma Kassandra riuscì comunque a fuggire.

Nel 424 a.C. su suggerimento dello Spettro della Setta Cleone guidò una spedizione ateniese per punire i cittadini di Mitilene, che si erano rivoltati contro la Lega di Delo. Cleone ordinò quindi l'uccisione di migliaia di cittadini.

Successivamente nello stesso anno Cleone venne preso in giro pubblicamente dalle rappresentazioni teatrali di Aristofane. Sapendo che uno dei suoi attori era innamorato di un'eterea, Cleone ordinò al comandante Rexenore, anche lui nella Setta, di minacciarla per farle ritardare o fermare la rappresentazione di una nuova opera.

Battaglia di Anfipoli e morteModifica

ACOD We Will Rise 14

Cleone supplica Kassandra

Intorno al 422 a.C. Cleone viaggiò in Macedonia per attaccare Anfipoli, occupata dagli spartani sotto la guida di Brasida. Durante la battaglia scoccò una freccia in direzione di Kassandra, finendo però per colpire suo fratello Deimos alla schiena. Vedendo la battaglia persa Cleone scappò verso la spiaggia, dove venne raggiunto da Kassandra che lo sconfisse in duello. Cleone la pregò di risparmiargli la vita, ma venne affogato e ucciso.

GalleriaModifica

Appare inModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Stream the best stories.

Alcuni dei link qui sono link affiliati, ciò significa che, senza costi aggiuntivi, Fandom riceverà una commissione nel caso tu decidessi di cliccare e fare un acquisto.

Get Disney+