Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
Eraicon - AC2.pngEraicon - Rinascimento.png


PL Affranto.png Qui si cerca di espandere la mente degli uomini.

Questo articolo è uno stub e ha bisogno di espandersi. Puoi aiutare Assassin's Creed Wiki aggiungendo altre informazioni.

"Caterina! Caterina Sforza! Lo so che sei lì. Ho qualcosa che forse rivuoi indietro. Non ti manca nessun figlio?"
―Checco Orsi a Caterina Sforza[src]

Checco Orsi (1458 - 1488) è stato un membro della famiglia degli Orsi di Forlì. Assieme al fratello Ludovico, annoiati della loro vita nella campagna romagnola, cominciarono a prestare denaro a usura e ad uccidere chiunque fosse loro debitore.

Biografia[]

Omicidio di Girolamo Riario[]

Checco e il fratello Ludovico furono ingaggiati dalla Contessa di Forlì, Caterina Sforza, per uccidere suo marito, Girolamo Riario, dopo che lei scoprì che l'uomo era un Templare. Riario, che aveva anche dei debiti con i fratelli Orsi, fu ucciso da loro durante un pranzo.

Battaglia di Forlì e morte[]

Successivamente, nel 1488, Rodrigo Borgia ingaggiò i due fratelli affinché uccidessero Caterina Sforza e gli portassero la mappa delle pagine del Codice di Altaïr che Riario aveva disegnato. I due accettarono e, al comando dell'esercito affidatogli da Rodrigo Borgia, attaccarono Forlì. Durante la battaglia i fratelli Orsi rapirono due dei figli di Caterina, Bianca e Ottaviano, e scoprirono che Ezio Auditore da Firenze, che era in possesso della Mela dell'Eden, era in città.

Utilizzando i figli per allontanare Ezio, Checco attaccò la Rocca di Ravaldino, dove Caterina e Niccolò Machiavelli tenevano al sicuro la Mela. I due lottarono con i loro uomini per difendere la cittadella, ma vennero sconfitti e costretti a dare la Mela a Checco.

Dopo aver ucciso Ludovico e dopo aver riportato i figli di Caterina dalla madre, Ezio scoprì che Checco stava fuggendo con la Mela, intento a consegnarla a Rodrigo. Ezio inseguì Checco, e lo uccise. Tuttavia, con le ultime forze rimastegli, Checco pugnalò Ezio nello stomaco, che cadde a terra.

Mentre sveniva, Ezio vide un monaco con nove dita prendere la Mela.

Ultime parole[]

Ezio recupera la Mela.

  • Checco: E così hai di nuovo il tuo bottino.

Ezio recupera la Mela dell'Eden.

  • Ezio: Ne valeva la pena? Tutto questo sangue?
  • Checco: Un oggetto di tale valore non resterà a lungo in mano tua.
  • Ezio: Staremo a vedere.

Ezio infilza la lama celata nella gola di Checco, uccidendolo.

  • Ezio: Quali miserie nascono dall'avidità. Requiescat in pace.

Con le ultime forze rimaste, Checco affonda il suo pugnale nello stomaco di Ezio.

Curiosità[]

Advertisement