Assassin's Creed Wiki

Le wiki internazionali di Assassin's Creed si uniscono per porre fine alla cultura tossica all'interno di Ubisoft.
→ Per saperne di più

LEGGI DI PIÙ

Assassin's Creed Wiki
Advertisement
Assassin's Creed Wiki
Eraicon - Cultura.pngEraicon - AC2.pngEraicon - Brotherhood.pngEraicon - Rinascimento.png


"Benvenuti, amici miei, al più straordinario evento mondano dell'anno! In pace o in guerra, in abbondanza o in carestia, nulla può privare Venezia del suo carnevale! Stanotte, celebriamo ciò che ci rende grandi: che le nostre luci illuminino il mondo intero!"
―Marco Barbarigo alla sua festa di carnevale, 1486[src]

Ezio al carnevale di Venezia del 1486.

Il carnevale è una festa annuale che si tiene nelle settimane precedenti la Quaresima. È particolarmente noto il carnevale di Venezia, in Italia.

Storia[]

Il Carnevale di Venezia fu celebrato per la prima volta nel 1296. La festa pubblica divenne presto una serie di festeggiamenti mascherati, con danze, teatro, musica e eventi sregolati da ogni norma sociale.[1] Le maschere del carnevale garantivano l'anonimato nella folla, nascondendo le differenze sociali e permettendo amori segreti.[2]

Nel Rinascimento, dei festeggiamenti avevano luogo in tutta la città, e particolarmente nel sestiere di Dorsoduro. Dei giochi di Carnevale si svolgevano nello squero di San Trovaso. Il vincitore dei giochi otteneva la maschera d'oro che dava accesso alla festa privata del Doge di Venezia.[2]

Nel 1486, l'Assassino italiano Ezio Auditore da Firenze approfittò dell'anonimato del carnevale per fare ritorno a Venezia cinque mesi dopo la morte di Giovanni Mocenigo. Ezio ottenne una maschera e una cappa con ricamato un disegno dorato dall'amico Leonardo da Vinci.[3]

Durante il carnevale, Ezio tramò con i confratelli Antonio de Magianis e Teodora Contanto per eliminare il Templare Marco Barbarigo, doge di Venezia. L'uomo non lasciava mai il Palazzo Ducale, ma Teodora fece notare che non si sarebbe mai perso i festeggiamenti di Carnevale. Ezio avrebbe potuto infiltrarsi al ricevimento vincendo la maschera d'oro.[4]

Ezio partecipò ai giochi di Carnevale e ne risultò il vincitore.[2] Tuttavia, Silvio Barbarigo corruppe l'organizzatore dei giochi affinché assegnasse la maschera d'oro a Dante Moro.[5] Gli Assassini decisero quindi di rubare la maschera.[6]

Prima di recarsi al ricevimento, Ezio incontrò nuovamente Leonardo, che lo informò della presenza al carnevale di Cristina Vespucci, una sua antica fiamma venuta a Venezia con il marito Manfredo Soderini. Ezio ne approfittò per incontrare la donna, ma Cristina si arrabbiò quando scoprì che l'uomo mascherato che la baciava non era il marito, e disse ad Ezio di non cercarla mai più.[7]

In seguito, Ezio trovò Dante nelle strade del sestiere e rubò la maschera d'oro, che indossò ottenendo così l'accesso alla festa di Marco Barbarigo. Tra gli invitati si trovava il fratello e futuro successore del doge, Agostino Barbarigo. Mentre il doge pronunciava un discorso, Ezio lo assassinò con la Pistola Celata; il rumore dello sparo fu coperto da quello dei fuochi d'artificio. Fece poi ritorno a La Rosa della Virtù per celebrare il Carnevale con le cortigiane di Sorella Teodora.[6]

Curiosità[]

  • In Assassin's Creed II, gli artisti del carnevale occupano lo squero di San Trovaso anche dopo la fine delle celebrazioni.
  • Le celebrazioni di Carnevale appaiono nel trailer di debutto di Assassin's Creed II.
  • Nella demo di gameplay presentata all'E3 2009, Ezio usa la macchina volante per infiltrarsi nel Palazzo Ducale e uccidere Carlo Grimaldi durante il Carnevale.

Galleria[]

Note[]

Advertisement