FANDOM


Riga 1: Riga 1:
 
{{Era|ac2|rinascimento}}
 
{{Era|ac2|rinascimento}}
{{Stub}}
 
 
{{Personaggio
 
{{Personaggio
 
|nome = Carlotta Moro
 
|nome = Carlotta Moro
Riga 8: Riga 7:
 
|appare = ''[[Assassin's Creed II]]''<br>
 
|appare = ''[[Assassin's Creed II]]''<br>
 
''[[Assassin's Creed: Rinascimento|Rinascimento]]''}}
 
''[[Assassin's Creed: Rinascimento|Rinascimento]]''}}
'''Carlotta Moro''' era l'ex moglie di [[Dante Moro]] e la vedova del Doge [[Marco Barbarigo]].
+
'''Carlotta Moro''' fu la moglie di [[Dante Moro]] e [[Marco Barbarigo]].
  +
  +
==Biografia==
  +
Ad un certo punto della sua vita, Carlotta sposò Dante Moro, Cristoforo Moro, Doge di [[Venezia]], e capo delle guardie di Venezia.
  +
  +
Tuttavia Marco Barbarigo si innamorò di lei e cercò di far uccidere Dante. Dante riuscì a sopravvivere all'attentato, ma riportò gravi danni celebrali. In seguito Marco fece annullare il matrimonio di Dante, che arruolò come guardia del corpo, e sposò Carlotta.
  +
  +
Nel 1485, l'[[Assassino]] [[Ezio Auditore da Firenze]] uccise Marco, diventato nel frattempo Doge di Venezia. Carlotta successivamente scisse una lettera al suo ex-marito, nella quale esprimeva il suo amore per lui e il desiderio di risposarlo. Dante ricevette la lettera, che tuttavia non gli provocò nessuna reazione.
  +
  +
Più tardi, quello stesso anno, Ezio assassinò [[Silvio Barbarigo]] e Dante. L'Assassino recuperò la lettera di Carlotta dal cadavere e la lesse, ma non si sa cosa ne fece.
   
 
{{AC2}}
 
{{AC2}}
  +
 
{{DEFAULTSORT: Moro, Carlotta}}
 
{{DEFAULTSORT: Moro, Carlotta}}
   

Revisione delle 16:27, gen 25, 2013

Eraicon - AC2Eraicon - Rinascimento

Carlotta Moro fu la moglie di Dante Moro e Marco Barbarigo.

Biografia

Ad un certo punto della sua vita, Carlotta sposò Dante Moro, Cristoforo Moro, Doge di Venezia, e capo delle guardie di Venezia.

Tuttavia Marco Barbarigo si innamorò di lei e cercò di far uccidere Dante. Dante riuscì a sopravvivere all'attentato, ma riportò gravi danni celebrali. In seguito Marco fece annullare il matrimonio di Dante, che arruolò come guardia del corpo, e sposò Carlotta.

Nel 1485, l'Assassino Ezio Auditore da Firenze uccise Marco, diventato nel frattempo Doge di Venezia. Carlotta successivamente scisse una lettera al suo ex-marito, nella quale esprimeva il suo amore per lui e il desiderio di risposarlo. Dante ricevette la lettera, che tuttavia non gli provocò nessuna reazione.

Più tardi, quello stesso anno, Ezio assassinò Silvio Barbarigo e Dante. L'Assassino recuperò la lettera di Carlotta dal cadavere e la lesse, ma non si sa cosa ne fece.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.