FANDOM


Eraicon - AC3

"State in posizione! Non sparate, se non lo fanno per primi! Ma se vogliono una guerra, l'avranno eccome!"
―John Parker incita i suoi uomini, 1775.[src]
La battaglia di Lexington e Concord è stata una battaglia che impegnò la milizia della Provincia di Massachusetts Bay, in quanto l'Esercito Continentale non fu ancora creato, e la British Army.

Storia

Antefatti

I patrioti riuscirono a raccogliere varie informazioni sul possibile attacco inglese guidato dal generale e Templare John Pitcairn a Lexington per arrestare Samuel Adams e John Hancock e a Concord per trovare e distruggere il magazzino dove i ribelli tenevano le loro armi. Paul Revere inviò una lettera all'Assassino Connor per chiedergli aiuto per contrastare Pitcairn.

Quando Connor lo raggiunse, Revere gli rivelò il suo piano: lui, con l'aiuto di Connor, avrebbe attraversato il fiume Charles per andare ad avvertire i ribelli, William Dawes sarebbe passato dall'interno e Robert Newman sarebbe salito sul Crist Church dove avrebbe informato con un gioco di luci l'arrivo degli inglesi via terra o via mare.

Connor e Revere riuscirono ad avvertire i ribelli, nonostante le strade della Frontiera, tra Lexington e Concord, erano continuamente calpestate dagli inglesi. Tuttavia, gli inglesi erano arrivati prima di Revere in una zona ribelle, ma non riuscirono a catturarlo. Scampati al pericolo Connor e Revere cavalcarono fino alla casa di Samuel Prescott, avvertendolo del pericolo. In seguito si avviarono verso la casa in campagna della famiglia di John Hancock, avvertendo quest'ultimo e Adams che gli inglesi li volevano arrestare e uccidere. Mentre Hancock e Adams avrebbero lasciato Lexington, Revere e Dawes si sarebbero diretti a Concord per organizzare gli altri ribelli rimasti e intanto Connor avrebbe aiutato John Parker a mantenere la città. Di mattina, l'esercito inglese arrivò a Lexington guidato da Pitcairn.

Battaglia

Al vedere la milizia ribelle in formazione della battaglia Pitcairn li invita a gettare le armi e fuggire. John Parker cerca di calmare i suoi soldati, ma invano in quanto la maggior parte cominciò già a ritirarsi a Concord o a disertare dopo che gli inglesi avessero aperto il fuoco. Connor mise al riparo Parker dal fuoco nemico e gli consigliò di resistere con i soldati rimasti.

Parker diede una lettera a Connor da dare a James Barrett, il colonnello incaricato di organizzare la difesa della milizia a Old North Bridge, a Concord. Durante il viaggio, si trovò nel mezzo dei soldati che si stavano ritirando dalla schermaglia iniziata a Lexington e inoltre si ritrovò a salvare dei civili patrioti catturati dagli inglesi. Arrivato a Old North Bridge, Connor incontrò Barrett e Dawes, il quale lo informò della cattura di Revere. Barrett, comunque, accettò la presenza di Connor solo dopo che Dawes e la lettera di Parker garantissero per lui. Dopo informò i due della strategia attuata per respingere gli inglesi e affidò il comando di tre contingenti delle milizie a Connor.

Quando arrivarono gli inglesi, Connor riuscì ad uccidere fila e fila di inglesi coordinandosi con i soldati ai suoi ordini, provocando il minor numero di perdite alleate. Pitcairn ritrovatosi in difficoltà per le troppe perdite fu costretto a ritirarsi a Boston.

Conseguenze

Ciò che ne seguì dalla battaglia, fu una grandiosa vittoria per i patrioti, che diedero ufficialmente inizio alla guerra di indipendenza americana e rinforzati di almeno di 15.000 unità, giunti da tutto il New England, i patrioti diedero inizio all'assedio di Boston.

Inoltre, Adams sfruttò la potenza della propaganda per informare i coloniali che furono gli inglesi ad aprire il fuoco a Lexington, nonostante non si sapesse chi aveva sparato per primo.

Galleria

Fonti

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.

Fandom may earn an affiliate commission on sales made from links on this page.

Stream the best stories.

Fandom may earn an affiliate commission on sales made from links on this page.

Get Disney+