Eraicon - Luoghi.png


Barletta è una città italiana.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1503, il Templare francese Charles de la Motte mise in dubbio il coraggio dei cavalieri italiani. Per dimostrare questo e la superiorità dei suoi uomini di nazionalità francese, indisse un torneo tra i cavalieri francesi e i cavalieri italiani. L'Assassino italiano Ezio Auditore da Firenze ordinò ai suoi Assassini di non prendere parte direttamente al torneo, ma di utilizzare qualsiasi mezzo utile per indebolire i cavalieri francesi prima del suo inizio, cosicché una vittoria italiana avrebbe senz'altro danneggiato i rapporti tra Charles e Cesare Borgia.[1]

Francesco Vecellio, accompagnato dai suoi due confratelli, Tessa Varzi e Cipriano Enu, portò a termine la missione, infiltrandosi nell'accampamento dei francesi e avvelenando in maniera non letale le loro provviste. Al torneo, i cavalieri italiani riuscirono a vincere sui francesi indeboliti, ma l'abilità mostrata dagli italiani convinse Vecellio che avrebbero battuto lo stesso i loro avversari anche se fossero stati in ottima forma.[1]

Apparizioni[modifica | modifica sorgente]

Fonti[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.