Eraicon - AC2.png


Ezio guida il carro sugli Appennini.

Gli Appennini sono una catena montuosa che si estende dal nord fino al sud d'Italia, perciò viene anche definita "la spina dorsale della penisola italiana".

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1480, l'Assassino Ezio Auditore da Firenze viaggiò lungo gli Appennini per recarsi a Venezia. Durante il viaggio, incontrò l'amico Leonardo da Vinci, anche lui diretto a Venezia, intento ad aggiustare il suo carro, che si era rotto. Una volta riparato il carro, si recarono insieme verso la Romagna, dove si sarebbero imbarcati per Venezia.[1]

Tuttavia, durante il viaggio furono attaccati dall'esercito di Rodrigo Borgia, costringendo Ezio ad accelerare il carro lungo il sentiero tortuoso che attraversava la catena montuosa. I soldati tentarono di inseguirli a cavallo, saltare sulla carrozza ed anche ucciderli con alcuni arcieri posizionati strategicamente sul sentiero, invano. Per non mettere in pericolo l'amico, l'Assassino lasciò il carro a Leonardo, mentre lui rimase dietro per occuparsi dei soldati. Dopo aver fermato l'attacco, Ezio raggiunse l'amico.[1]

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

Galleria[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.