FANDOM


Eraicon - TemplariEraicon - LiberationEraicon - AC4Eraicon - Rogue

"E infatti ci mandano un paio di accompagnatori. Avete conosciuto Antonio de Ulloa? Pare sia un vero genio."
―Uno scienziato commenta le capacità di Ulloa, 1735.[src]

Antonio de Ulloa y de la Torre-Giral (12 gennaio 1716 - 3 luglio 1795) è stato un generale, esploratore, scrittore, astronomo, amministratore coloniale e il primo governatore spagnolo della Louisiana. Segretamente è stato un membro dei Templari.

Biografia

Primi anni

Nacque nel 1716 a Siviglia, in Spagna. Nel 1733 si arruolò nell'esercito entrando nell'Armada Española. Grazie alle sue note conoscenze scientifiche fu incaricato insieme al suo compagno Jorge Juan di partecipare alla Missione geodetica francese, . Quindi, nella spedizione fece anche la conoscenza degli scienziati francesi tra cui Louis Godin. Antonio rimase in Ecuador fino al 1744, ed in questo periodo scoprì insieme al suo collega spagnolo l'elemento del platino.

Il viaggio di ritorno Ulloa e Juan decisero di viaggiare in nav differenti per minimizzare il rischio di una perdita completa delle loro scoperte. Infatti, Ulloa venne catturato dagli inglesi e trasportato in Inghilterra come prigioniero. Il periodo di prigionia terminò grazie all'interferenza di Reginald Birch, Gran Maestro dell'Ordine dei Templari, che lo fece entrare tra i ranghi dell'Ordine. Grazie ai suoi meriti scientifici fu nominato anche membro effettivo della Royal Society di Londra.

In seguito fondò il primo museo di storia naturale, il primo laboratorio metallurgico in Spagna e l'osservatorio di Cadice.

Governatore della Louisiana

Dopo la sconfitta dei francesi nella Guerra dei sette anni contro gli inglesi, Luigi XV di Francia decise di cedere le colonie a ovest del Mississippi alla Spagna. Dopo aver ricoperto i ruoli di governatore di Huancavelica, in Perù, e di direttore generale delle miniere d'argento locale, de Ulloa fu scelto dalla Corona spagnola per servire come primo governatore spagnolo della Louisiana.

Durante il suo governo de Ulloa permise che la bandiera francese potesse rimanere sulla città di New Orleans e lasciò l'amministrazione del territorio a dei funzionari creoli francesi mentre lui e la sua famiglia vivevano a La Balize, fuori dai disordini creati dalle rivolte di alcuni coloni. Segretamente aiutò i Templari aumentando le spedizioni di schiavi e vagabondi verso un loro cantiere in Messico e imponendo alcune restrizioni commerciali per i loro interessi.

Le sue azioni peggiorarono la situazione nella colonia, portando le rivolte ad aumentare in quasi tutta la popolazione creola francese. Nel mentre, l'Assassina Aveline de Grandpré si mise sulle sue tracce. Iniziò ad indagare sulle varie sparizioni degli schiavi liberandone alcuni in una carovana e altri in un forte nel Bayou, poco prima che venissero imbarcati per il Messico. Per ottenere ulteriori informazioni, Aveline decise di attirarlo fuori dal suo rifugio, quindi iniziò a causare vari disordini in città. Per raggiungere questo obiettivo incitò una rivolta dei civili contro le guardie, intercettò un carro pieno di polvere da sparo e fece esplodere una nave militare spagnola.

Alla fine, i disordini creati costrinsero il governatore de Ulloa ad uscire da La Balize per negoziare la pace con i rivoltosi. Aveline quindi sfruttò l'unica strada non bloccata dalle barricate o dalle fiamme provocate dalle rivolte per organizzare un'imboscata a de Ulloa. Eliminate le guardie, de Ulloa dovette affrontare l'Assassina incaricata di ucciderlo. Tuttavia, il governatore chiese pietà per almeno sua moglie che portava in grembo sua figlia, in cambio delle poche informazioni in suo possesso.

Quindi, diede ad Aveline una mappa la quale l'avrebbe portata al cantiere Templare a Chichen Itza, in Messico, dove inviavano gli schiavi scomparsi per farli lavorare su alcuni scavi vicino a delle rovine Maya per trovare delle reliquie. Inoltre le diede una lente di decodifica per decifrare documenti codificate. Aveline soddisfatta delle informazioni guadagnate decise di risparmiare la vita anche a de Ulloa, a patto che avesse lasciato per sempre il continente americano. Sollevato della pietà mostrata dall'Assassina, de Ulloa la ringraziò, ma Aveline le rispose che i Templari l'avrebbero punito prima o poi per il suo tradimento.

De Ulloa, quindi fuggì con sua moglie da New Orleans, ritirandosi dal servizio Templare. Per il resto della sua vita Ulloa continuò con il servizio militare operando come ufficiale di marina. Nel 1779 venne promosso come tenente generale delle forze navali. Morì serenamente nel 1795 a Isla de Leòn di vecchiaia.

Galleria

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.